Red Bull per risolvere i problemi di surriscaldamento ha realizzato delle piccole prese sul cofano motore - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Red Bull per risolvere i problemi di surriscaldamento ha realizzato delle piccole prese sul cofano motore

In casa Red Bull, per ovviare ai problemi di surriscaldamento, riscontrati nei primi giorni di test, hanno realizzato delle "rudimentali" aperture sulla parte bassa del cofano motore in prossimità del fondo. Attraverso queste piccoli sfoghi, gli ingegneri Red Bull insieme a quelli Renault, stanno tentando di appassare le temperature interne al cofano motore per cercare di limitare i problemi accusati ai cablaggi interni e alla Power Unit. Analizzando i giri fatti da Ricciardo sembra che qualche piccolo miglioramento ci sia stato anche se le tornate realizzate dal pilota australiano sono soltanto 7 (aggiornamento delle ore 12.00). Per ora in casa Red Bull si tratta di un vero record visto i pochissimi giri fatti nelle prime tre giornate.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

17 commenti

Write commenti
31 gennaio 2014 14:00 delete

Mi sorprende e mi diverte vedere che nella formula 1, massima espressione della tecnologia, ci sia ancora spazio per il bricolage... mesi e mesi di lavoro in galleria del vento e al CFD e poi c'è bisogno del Dremel per una presa d'aria d'emergenza...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
31 gennaio 2014 14:47 delete

Questo non fà che confermare i gravi problemi di temperature della Power Unit Renault e nello specifico sulla Red Bull ... .

Reply
avatar
gedeone182
AUTHOR
31 gennaio 2014 15:56 delete

Ieri nel medesimo punto si era bruciata e fusa la carrozzeria, segno evidente che la ci passa qualcosa di molto caldo e che la carrozzeria è di "taglia" troppo stretta.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
31 gennaio 2014 16:11 delete

Il 'genio' stavolta ha sbagliato qualche calcolo ..

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
31 gennaio 2014 18:03 delete

Mi viengono in mente i primi test del 2012, quando la Ferrari, in confusione totale, tagliava col seghetto carrozzerie e terminali di scarico! Si stà riaffacciando lo spettro Mp4/18...

Reply
avatar
31 gennaio 2014 18:07 delete

E' presto per parlare, hanno i mezzi ed il tempo per recuperare

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
31 gennaio 2014 18:13 delete

Qua stanno anche peggio

Reply
avatar
enrico
AUTHOR
31 gennaio 2014 18:22 delete

Ciao cristiano ti seguo dal canada mi puoi spiegare se la red bull potrebbe chiedere delle deroghe per l affidabilita dei suoi motori e ripetere lo stesso trucco dell anno scorso. Credo che con tutti questi componenti sulla power unit sia davvero difficile barare.

Reply
avatar
31 gennaio 2014 18:52 delete

Ma anche no visto che la caterham (motorizzata renault) non ha problemi
Vorrebbe dire che la renault fa motori poco affidabili solo per avvantaggiarsi tramite deroghe

Reply
avatar
31 gennaio 2014 19:20 delete

O che Red Bull utilizza l'energia elettrica per altri scopi... come faceva quando bruciava alternatori su alternatori probabilmente...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
31 gennaio 2014 20:46 delete

Le deroghe vengono accettate anche in base al giudizio espresso nello specifico dagli avversari.Basta che Mercedes e Ferrari dicano no che il problema,se é di installazione,devono risolverselo rifacendo la monoposto.Se invece il problema é di motore....beh,nel caso gli avversari non permettano la deroga,vorra' dire che Renault per terrminare la stagione dovra' produrre quella settantina di unita'.Ammesso che bastino....

Reply
avatar
1 febbraio 2014 10:54 delete

Corcordo con il fatto che le RB10 probabilmente utilizzino il calore come succedeva con gli scarichi soffiati

Reply
avatar
1 febbraio 2014 12:18 delete

Tutti stanno cercando di utilizzare il calore ma non per sigillare il diffusore nella zona esterna bensì per cercare di replicare il beam wing cercando di realizzare una sorta di profilo inferiore dell'ala posteriore. I gas caldi usati fino all'anno scorso erano molto energizzati. i gas caldi che escono dal cofano motore sono privi di energia e non possono andare a replicare la funzionalità che avevano lo scorso anno.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 febbraio 2014 00:29 delete

È possibile che venga usata l'energia elettrica accumulata nelle batterie per far girare la turbina ed evitare il turbo lag durante il rilascio dell'acceleratore o è vietato dal regolamento?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 febbraio 2014 10:32 delete

I problemi Renault sono legati alle temperature eccessive di olio e elettronica , poi la RB ci ha messo del suo facendo una macchina estrema .. ora sono al al lavoro per correggere ma è più facile per Renault che per la RB che deve rivedere carrozzeria e flussi interni .. .

Reply
avatar
3 febbraio 2014 08:56 delete

Cristiano, anche quest'anno le RB utilizzano una configurazione picchiata, se non trovano molto carico al posteriore mi sembra arduo trovare un bilanciamento ottimale.
Anche la Sauber mi sembra sia andata in questa direzione

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.