Nugnes ha scoperto cosa nascondeva la Red Bull nella zona del T.Tray - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Nugnes ha scoperto cosa nascondeva la Red Bull nella zona del T.Tray

Secondo il noto giornalista Franco Nugnes di Omnicorse (http://www.omnicorse.it/magazine/33275/f1-ecco-cosa-nascondeva-la-red-bull-racing-nel-t-tray ) è stato, finalmente, scoperto il "trucco" utilizzato da Adrian Newey sulla Red Bull RB9 per controllare la deformazione dello splitter.
Non stiamo parlando di nessun sistema illegale in quanto questo particolare "trucco" è stato dichiarato perfettamente legale dalla Federazione. Poi si può discutere se rispetti o no lo spirito del regolamento.....
Ricordiamo che in questa determinata zona la flessione massima prevista dal regolamento è di 5mm con un carico verticale di circa 200 Kg applicato in tre diversi punti.
La Red Bull utilizzava una sorta di “boomerang” montato fra lo skid-block e il T-Tray. Questo particolare stratagemma permetteva alla RB9 di poter alzare di qualche mm lo splitter mentre la vettura era in movimento e permetteva di utilizzare un assetto picchiato molto più esasperato rispetto alle altre vetture.
 Il primo pezzo, quello che comprende lo splitter deve essere di almeno 1000 mm. Adrian Newey, grazie a questo sistema, riesce a farlo ruotare di qualche mm verso l’alto nella parte anteriore grazie al boomerang in materiali compositi che agisce proprio come una molla ma con poco carico
Questo particolare in carbonio che abbiamo chiamato boomerang,  circa a metà è tenuta da un interessante sistema di fissaggio che consente una flessione determinata prima di inchiodarsi. IMMAGINE IMMAGINE1.

Quindi riassumendo il tutto possiamo enunciare che il T-Tray della Red Bull si va a deformare verso l'alto a valori di carico superiori ai 200 kg. E' per questo che in tutti i test effettuati dalla FIA non era stata trovata nessuna irregolarità.

Questo permette alla Red Bull di poter d abbassare tutta la parte anteriore dell'auto sollevando il T-Tray per evitare un consumo eccessivo del pattino. Per cui non solo l'ala anteriore sarebbe più vicina a terra, ma anche tutta la parte anteriore della macchina con un netto incremento di carico aerodinamico della vettura.





Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

15 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
16 dicembre 2013 13:58 delete

Sinceramente non ho capito ne il principio di funzionamento ne i vantaggi rispetto ad un altro sistema.Anche chi non utilizza tale boomerang (ma io parlerei di balestra,leva o altalena,piuttosto che boomerang) é libero di far flettere il proprio T-tray con carichi superiori ai 200 Kg.
La parte posteriore dell'altalena,sotto la quale nel disegno é raffigurata una freccia,dove va ad impegnarsi?E' libera?Al suo estremo é applicato una zavorra?Oppure proprio sopra ci va ad agire il sedile comprensivo del sedere del pilota,per cui con un rapporto opportuno di bracci la forza risultante verso l'alto,sul t-tray,potrebbe essere superiore ai 200 Kg?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
16 dicembre 2013 14:10 delete

non ho capito cosa fa agire la balestra e sollevare il t-tray.
la velocità?
Il preso dell'auto quando poggia sulle 4 ruote?

Reply
avatar
16 dicembre 2013 15:30 delete

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=377443089066269&set=gm.458739440899344&type=1&relevant_count=1&ref=nf
Potrebbe essere cosi come nella mia foto...?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
16 dicembre 2013 15:40 delete

sistema regolare ?? se è regolare allora lo sarebbe stato anche se attivato dal calore ,o dall'inerzia delle oscillazioni , o dalle fasi lunari , mi spiego meglio , se risponde alle verifiche (ed è formalmante regolare..) perchè mai andare a testarlo con fuoco e fiamme per vedere se flette col calore ??? sarebbe stato regolare in ogni caso , allora , perchè mai quelle verifiche ??Davide

Reply
avatar
16 dicembre 2013 16:07 delete

Il sistema permette allo splitter di alzarsi quando quest ultimo sbatte sull asfalto e sui cordoli.in queste situazionisi va oltre ai 200kg usati durante i test della FIA

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
16 dicembre 2013 17:04 delete

Si,ma non si capisce cosa consenta questo sistema rispetto ad una struttura convenzionale cedevole alla stessa maniera oltre i 200 Kg.Banalizzando:cos'ha questa balestra in piu' di una lamina di carbonio che flette con lo stesso carico?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
16 dicembre 2013 17:19 delete

e poi, capisco il flettere ma dopo una gara intera a sbattere sull'asfalto o sui cordoli ci rimane ancora qualcosa per le verifiche FIA?
detta così non mi convince, IMHO ancora nessuno ci ha capito niente (o magari è un pezzo costruito ad hoc e fatto fotografare "sbadatamente" proprio per depistare i giornalisti)

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
16 dicembre 2013 17:51 delete

Perche' non c'é nessun link,sul sito di Nugnes,per visualizzare la foto?Esiste questa foto o ci si sta ricamando sopra?

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
16 dicembre 2013 20:57 delete

Va tutto di conseguenza: Newey aveva bisogno di accentuare il rake per guadagnare carico davanti e grazie alla sovrabbondanza di carico al posteriore, a sua volta dovuta alle benedette deroghe (tra l' altro non siamo ancora riusciti a capire bene se tali deroghe erano una esclusiva Renault, o valevano per tutti...). Ed ecco che si è inventato questa specie di bilancere che preservava il fondo dall' usura. Ma come per la presunta telemetria che dimostrava il TC mi chiedo: dove è la foto originale che mostra il congegno?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
17 dicembre 2013 08:06 delete

Cristiano buongiorno,
solo una precisazione : hai inserito anche l' immagine dell' articolo di Giorgio Piola sembra dalla Gazzetta dello Sport.
Ma allora, se è uscito prima il quotidiano, Nugnes non l'ha pubblicata dopo ?
Quindi Piola sapeva prima . . .

Francesco

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
17 dicembre 2013 08:36 delete

Ecco,mitici,mi riferisco alle prove in Bahrain iniziate oggi.de la Rosa scrive che c'é molto vento.Sai che bene che si testano le nuove pirelli con la sabbia fra l'asfalto e la gomma...Qualcuno questi test li definisce,giustamente o non,segreti.Ma se in pratica (in teoria) sono test Pirelli piu' o meno in cieco,perche' vengono equiparati a test segreti?Cosa ci sarebbe da nascondere,il nulla?Una formula sempre piu' in crisi avrebbe dovuto aprirli a giornalisti,pubblico (anche se in Bahrain....) e invece si blinda.Mah...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
17 dicembre 2013 16:57 delete

Salve a tutti e perdonate il punto di vista di un ragazzo che ha contratto la febbre da f1 con il GP del fuji 1977.

Se collego i vari guasti all’alternatore (generatore di corrente ….credo)
le immagini termografiche……
la strana infiammabilita’ (nel senso fisico ) della rb09

mi viene da pensare alla lezione di Ducarouge :” lo strato limite”

ovvero se riscaldo con resistenze una superfice (usando la corrente appunto)
la posso non solo piegare o elongare (non so’ coso ho scritto…) dal verso che voglio
inoltre se riscaldo a manetta o randello il diffusore posteriore ….ecco che lo strato limite …..non esiste piu’…..
Ducarouge riteneva che “radere” lo strato limite significasse un 30 % in piu’ di carico…..

Ma se poi riscaldo a randello e mi cade un po’ d’olio sopra ??? e mi chiamano via radio con perentori “stop!!stop!!!stop!!” a me il dubbio viene

spero di non avervi tdiato con tutte ste mie castroneire…..

saluto
PS

Reply
avatar
18 dicembre 2013 13:16 delete

@commento precedente
parli del perché quella zona sia calda agli infrarossi, ma non ti spieghi come possa deformarsi...giusto?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
18 dicembre 2013 15:05 delete

sono convinto che si deformi proprio per il calore generato da una resistenza da 300w su una lamina incernierata sul tirante del T tray

ovvio che questa azione si possa fare per pochi giri (es : partenza ,o ripartenza ....con conseguente crak dell'alternatore......

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
18 dicembre 2013 22:20 delete

Io invece ribadisco la risibilita' dell'attuale F.1.Dopo 2 giorni di test in Bahrain,non trapela nemmeno una parola.Una barzelletta?La Pirelli sta testando i pneumatici che si vedranno fra un mese nei test con le vetture 2014 o l'arma di distruzione di massa definitiva?
Ma perche' prendete seriamente questa manica di....
La popolarita' della F.1 é in crollo e loro si isolano sempre di piu',fanno il contrario di quanto facevano fino agli anni 90.
Ma é un test di un fo****issimo sport motoristico o una riunione di Bilderberg?
Avete rotto gli zebedei!!!!

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.