Gp. Abu Dhabi: problemi aerodinamici per la Ferrari F138 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Gp. Abu Dhabi: problemi aerodinamici per la Ferrari F138


La Ferrari, durante le prove libere, ha continuato ad effettuare delle prove aerodinamiche usando la classica vernice verde che serve agli ingegneri per capire l'andamento dei flussi sulla vettura. Sulla F138 sono stati collaudati dei nuovi deviatori di flusso a ponte, evoluzioni di quelli già provati a Barcellona. Lo scopo di questi particolari aerodinamici è quello di migliorare lo scorrimento del flusso d'aria verso il posteriore e massimizzare il carico aerodinamico nella zona del retrotreno.
Se osserviamo con attenzione le tracce del flow viz si nota chiaramente che il flusso d'aria intorno alla zona che viene chiamata Coca Cola va a staccarsi completamente. Proprio nella zona delle fiancate in cui sono inglobati i terminali di scarico sempre esserci una completa stagnazione di flusso probabilmente dovuta alla forma piuttosto voluminosa delle fiancate che hanno mantenuto questa forma a causa della posizione verticale dei radiatori di raffreddamento.
Anche nella zona del fondo, dove si intersecano i flussi caldi in uscita dagli scarichi con il flusso freddo proveniente dalle fiancate c'è una vero e proprio ristagno di flusso sul fondo.
Questo problema aerodinamico fà si che nella zona centrale del diffusore arrivi un flusso d'aria poco significativo e quindi il diffusore perde parecchia efficienza. Questo potrebbe, inoltre, spiegare la mancanza di carico aerodinamico a basse velocità e la mancanza di trazione in uscita dalle curve lente. Nelle faci di bassa velocità, le ali riescono a generare poca deportanza ed anche gli scarichi non sono così fondamentali in quanto in rilascio di acceleratore non dovrebbe esserci soffiaggio. In queste fasi è fondamentale il corpo vettura e il funzionamento del diffusore. Però, se nella zona dell'estrattore, arriva un flusso d'aria debole il carico aerodinamico prodotto è scarso.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

22 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 11:52 delete

Non vedo problemi con il flow viz,anzi,credo onestamento che la forma dei radiatori non centri nulla,perche i radiatori verticali fanno restringere molto piu che tutte le altre monoposto la coca cola della F138,andando semmai ad accellerare il flusso al posteriore

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 11:58 delete

Le pance della F138 sono tutto tranne che voluminose.Anzi sono forse troppo rastremate,cosa che potrebbe provocare un distacco della vena fluida altro che stagnazione.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 12:02 delete

I radiatori verticali servono proprio a questo,a portare i volumi in avanti(creando delle bocche di entrata un po piu voluminose,ma una zona a coca molto piu rastremata,cosa che la f138 ha portato all estremo.E normale che il flowviz si diffonda per tutto il fondo posteriore,e non segua completamente la coca cola,altrimenti vorrebbe dire che le alre parti del fondo sono morte(stallo)e quindi addio a effetto coanda e sigillo del diffusore.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 12:08 delete

ma che dici.. non vedi che la zona coca cola è enorme?? nessuna vettura di f1 ha una zona coca cola cosi enorme, forse la caterham!! L'andamento dei flussi non è costante sulla f138 come si vede dall'immagine e anche da altre viste sul web. Il problema cmq oltre a questa zona è anche che la Ferrari ha delle sospensioni troppo rigide

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 12:10 delete

Onestamento vedo un flow viz molto uniforme senza stalli o distaccamenti.Una buona aderenza a tutte le superfici aerodinamiche,semmai trovo problematica la zona dove i gas degli scarichi impattano il fondo(zona senza paint)perche sembrano divergere il flusso piu sulla zona delle 3 feritoie esterne,che tra la ruota posteriore e il diffusore andando a creare il sigillo,forse e per questo che Domenicali forse dice che la Ferrari non ha completamente capito gli scarichi.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 12:14 delete

Comunque gli updates sono:nuovo diffusore ,leggermentemodificato nelle pinne rispetto a quello usato in India,nuovo beam wing,nuovo splitter,nuovo fondo,Nuobe derive verticali dell ala posteriore(adesso sono 9 non piu otto)e sono piu corte come sulla mclaren,e nuova alaposteriore.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 12:15 delete

l'aria calda che fuoriesce dagli scarichi va a bloccare l'aria fredda che proviene dall'avantreno.. e questo che forse hanno capito anche in Ferrari che và a penalizzare il carico e la stabilità al retrotreno!!

Reply
avatar
2 novembre 2013 12:21 delete

il diffusore era già stato modificato in India così come il beam wing. Il fondo lo avevo evidenziato anch'io.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 13:51 delete

Ciao Cristiano,intanto complimenti per la tua competenza e per il forum.
Ribadisco che il diffusore differisce leggermente da quello usato in India per la dimensione e il taglio differente della pimma esterna piu grande.Ribadisco anche che la zona coca cola della F138 e la piu estrema di tutto il pack,e se uno me la paragona con la Catheram,con tutto il rispetto,non ha capito quello che sta dicendo,o parla per sentito dire.

Reply
avatar
2 novembre 2013 13:57 delete

Concordo con te sulla zona a Coco ca della Ferrari che è mio ne fatta. Però le fiancate, nella parte iniziale, confrontate con LA Red Bull sono più voluminose. Al diffusore darò un occhio dopo..

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 13:58 delete

Ferrari vergognosa,sempre piu' verso il fondo,che non ha limite.Abu Dhabi é perfetta per far vedere quanto fosse vero che la sospensione anteriore della monoposto sia troppo rigida.La F.138 da talmente tanta energia contro il cordolo,da far sollevare anche il retrotreno!Chiaro che in queste condizioni il problema motricita' non é risolvibile,viste le perdite di aderenza delle ruote motrici.Per non parlare della variabilita' dell'altezza da terra,che inficia tutte le sperimentazioni nella galleria del vento.Gia' dalla passata stagione si sapeva che la pull rod anteriore era troppo critica,ma Ferrari ci ha puntato lo stesso,confidando (solo) sulla maggior flessibilita' delle Pirelli 2013,solo per guadagnare alcuni cm2 di pulizia nei flussi (in zone secondo me ininfluenti,come dimostra il rendimento delle monoposto push rod anche su piste da biliardo,con asfalto liscissimo).Che senso ha puntare su una soluzione al limite,che non ti da margini di manovra nei set up?Una scelta questa (Pat Fry?) che dimostra limiti concettuali,progettuali e perche' no pragmatici gravissimi.
Non esistendoci piu' la FOTA e essendo andati a farsi benedire i criteri di budget cap,la Ferrari doveva riprogettare tutta la scocca,modificando magari la disposizione dei radiatori,ma soprattutto riproponendo la push rod all'anteriore.Troppi soldi?Troppi soldi in relazione al possibile guadagno finale,in termini sportivi?Ma signori miei stiamo parlando di Ferrari,mica di Marussia,con tutto il rispetto per la Marussia!Teniamo conto che la push rod all'anteriore sarebbe anche servita in funzione dello studio dell'accoppiamento di questa sospensione ai pneumatici Pirelli,accoppiamento sconosciuto per Ferrari,visto che si puo' dare per certo il passaggio alle push rod per il 2014.Invece si preferisce far esordire tale soluzione sulla nuova monoposto,senza esperienze,con l'altissimo rischio comunque di dover riprogettare sospensione e scocca anche nel 2014.O forse no,visto che cio' costa troppo,visto che Ferrari ragiona come se fosse un artigiano dal budget limitatissimo.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 14:04 delete

Cristiano,come ho gia' scritto in passato,secondo me il distacco della vena fluida dalla zona a coca cola,piu' che dipendere dai radiatori a ventaglio (che sicuramente interferiscono parecchio) dipende dalla zona divergente sotto le prese d'aria della fiancata,troppo aperta rispetto alla direzione di marcia,quasi perpendicolare al flusso dell'aria.Gli avversari (Red Bull in primis) hanno questa zona molto piu' logicamente raccordata.Red Bull e altri,in pianta,hanno il divergente a forma di fuso,la Ferrari a forma di...muro....Probabile che cio' dipenda dalla installazione dei radiatori verticali,ma secondo me anche da precise scelte aerodinamiche (inspiegabili....) e da scelte di fluidodinamica interna delle pance.Forse questo sacrificio esterno compensa dei vantaggi di scorrimento interno dell'aria nelle pance.Ma é un sacrificio a ben vedere insensato.E' chiaro che nessun deviatore di flusso riuscira' a modificare le turbolenze generate da questa fiancata...scontrosa...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 14:56 delete

Forse quello che parla per sentito dire sei proprio tu!! Io volevo precisare che la Ferrari non è certamente la più rastremata del lotto, forse tu non hai visto la zona delle fiancate e scarichi della red bull e della lotus per non nominare la Mercedes e la sauber che hanno fatto un ottimo lavoro di evoluzione durante l'anno.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 15:10 delete

https://pbs.twimg.com/media/BXbRdhxCQAEj8sv.jpg:large guardate ragazzi.. l'ho messa tanto per :)

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 15:18 delete

http://i57.servimg.com/u/f57/14/79/55/26/rw_c12.jpg da notare come le altre cercano di sfruttare l'effetto coanda mentre le fiancate ferrari sono molto voluminose nella parte alta, mentre nella parte bassa sono rastremate .

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 15:42 delete

si era viasto da tempo che le fiancate in quel punto erano troppo voluminose rispetto agli altri , gia qualche giorno fa avevo indicato alla ferrari il problema e se ne accorgono ora ???

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 15:46 delete

In relazione al commento anonimo ore 15.10,vi risulta che Mercedes e Red Bull utilizzino un'ala posteriore piu' alta del minimo concesso?Teoricamente piu' un'ala é bassa piu' da vantaggi nella coadiuvazione del lavoro del diffusore (non per nulla rispetto ai primi anni 2000 l'altezza regolamentare é aumentata) pero' allo stesso modo piu' é bassa piu' puo' creare un blocco per il flusso d'aria che passa sotto l'ala.Dalle foto pare abbastanza evidente come Red Bull abbia maggior luce fra il corpo macchina e i limiti dell'ala posteriore,anche perche' usa ali meno cariche.Pero' il quesito iniziale rimane:Mercedes e Red Bull hanno l'ala posta piu' in alto o é un effetto dello sbalzo posteriore,legato all'assetto rake,per cui tutto cio' che si trova dietro l'asse posteriore si solleva rispetto al piano di riferimento?

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
2 novembre 2013 15:46 delete

Mah, io non sono sicuro che la zona nera nella parte più interna della Coca Cola dipenda da un distacco così enorme della vena, ciò implicherebbe un enorme drag e velocità massime molto basse, ma la Ferrari è sempre una tra le macchine più veloci e più efficienti nonostante tutto. Forse la zona più interna della Coca Cola semplicemente non è stata verniciata perchè non interessava studiarne i flussi? La zona che interessava è il marciapiede (per via della nuova sagomatura del fondo e dei generatori di vortice alla base dei deflettori verticali) e la continuazione sotto i pozzetti di scarico. Qui in effetti sembrerebbe esserci un grosso problema, il flusso caldo anzichè accelerare la vena fredda che arriva dall' anteriore della monoposto sembra bloccarla, costringendola a divergere nei due lati. è pur vero che nonostante si tratti di un flusso caldo ed estremamente veloce ed energico, si tratta di un volume di gas che si somma a quello di aria fredda proveniente dalle pance. La Red Bull risolve questo problema convogliando i flussi freddi nei tunnel sotto agli scarichi in maniera da evitare interazioni nocive. é altrettanto vero che la Mercedes ha anche lei gli scarichi a pozzetto ed in quanto a carichi generati, trazione e angoli di rake che riesce a sfruttare non è messa male. Secondo me alla Ferrari manca qualcosa a livello di mappature motore per riuscire a sfruttare bene il sistema, oltre che avere di nuovo i problemi di correlazione dovuti al cambio di gomme.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 15:57 delete

Bella la comparazione fotografica.Da li si capisce come sia abbastanza improbabile che per Ferrari i deviatori a ponte funzionino.La fiancata sale ancora oltre la presa d'aria,quindi se posizioni un deviatore a profilo neutro crei un blocco al flusso,se ne posizioni uno piu' o meno parallelo alla forma della fiancata hai un profilo deportante che pero' non invita i flussi a seguire poi la parte discendente della fiancata stessa.Non credo servirebbero nemmeno i deviatori verticali:vanno ad agire in una zona troppo alta rispetto alla zona di uscita scarichi (probabilmente Ferrari é la monoposto che ha piu' dislivello fra altezza max fiancata e asse della proiezione verticale dell'uscita scarichi.Va notato che,mi pare,solo Sauber e Williams non hanno i deviatori verticali,oltre a Ferrari,ma Sauber ha un deviatore stile Red Bull con componente orizzontale tutto fuori l'ingombro della fiancata.In questo campo la Ferrari sembra essere indietro anni luce.Ribadisco il concetto a cui tengo di piu':Ferrari ha fatto la scelta progettuale in controtendenza di favorire, tramite la dislocazione dei radiatori,la rastremazione della coca cola,piuttosto che il corretto flusso aerodinamico attorno agli scarichi.Ma attualmente la coca cola rastremata a nulla serve,visti i risultati ottenuti da Red Bull,Lotus e pure Sauber con i condotti che portano l'aria al centro del diffusore e non favoriscono di certo la rastremazione posteriore.
Inoltre,ribadisco,il punto di tangenza alla massima larghezza della fiancata,nella Ferrari é troppo vicino rispetto alla zona delle prese d'aria delle fiancate.Una allargamento cosi' brusco degli ingombri di certo non puo' favorire lo scorrimento fluido dei flussi,ma generare turbolenze difficilmente controllabili.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 16:08 delete

Dalle foto dal posteriore si comprendono bene gli effetti rake.Guardate il confronto Red Bull-Ferrari.La Rb9 ha il bordo di uscita del diffusore almeno 5 cm piu' alto.Facendolo funzionare bene,é come se la monoposto di Newey fosse stata scritta con i limiti di un'altro regolamento.Sarebbe bello appaiare la Ferrari a Mclaren e Mercedes,magari,per scoprire che ha il diffusore virtualmente meno inclinato.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 16:16 delete

Faccio notare che non é il primo anno che Ferrari peggiora a fine campionato e non é nemmeno il primo anno che Massa si trova meglio di Alonso nelle ultime gare.Non solo non sanno migliorare la vettura,ma se la moficano poi il comportamento della vettura si addice piu' allo stile di guida di Massa che a quello di Alonso.In soldoni:ottengono sempre il contrario di cio' che vorrebbero ottenere.
Siccome Domenicali e Montezemolo sono perennemente autoindulgenti nei propri confronti e nei confronti del team,che va sempre peggio,l'unica ancora di salvezza della Ferrari é,per assurdo,una stampa specialistica e non,un mondo di appassionati e di tifosi che si lanci verso una critica aspra che moralmente li massacri.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
2 novembre 2013 17:10 delete

Grazie a tutti, le foto le avevo messe solo per rispondere ad alcuni utenti convinti che la ferrari fosse quella piu in evoluzione in quella zona.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.