CARENZA DI CARICO AERODINAMICO PER LA F138? GLI ING.STANNO INDAGANDO PER SCOPRIRE I MOTIVI - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

CARENZA DI CARICO AERODINAMICO PER LA F138? GLI ING.STANNO INDAGANDO PER SCOPRIRE I MOTIVI




Grosso lavoro a Maranello prima delle ferie forzate che sono partite ufficialmente sabato 3 agosto e dureranno, come impongono i regolamenti, due settimane.
L' intero staff di ingegneri sta indagando per riuscire a capire i motivi della scarsa competitività dimostrata dalla F138 al recente GP di Ungheria.
Ad aiutare la Ferrari potrebbero essere i prossimi tracciati di SPA e Monza in cui la F138 dovrebbe adattarsi abbastanza bene. Come configurazione aerodinamica, queste piste, sono simili a quella di Montreal dove la Ferrari ha ottenuto, con Alonso, un secondo posto alle spalle di Vettel. Ormai e' chiaro a tutti che la F138 ha una carenza di carico aerodinamico e di trazione e gli ingegneri dovranno lavorare duramente per cercare di migliorare questi due punti per il Gp di Singapore dove e' fondamentale sia la trazione che il carico.
Attualmente le migliori monoposto del Circus (Red Bull e Mercedes) utilizzano entrambe un assetto rake molto pronunciato mentre la Lotus usa un assetto molto piatto con un' altezza da terra molto ridotta. La Ferrari, invece, sta nel mezzo e usa un assetto rake molto meno pronunciato rispetto a Red Bull e Mercedes. Grazie a questa tipologia di assetto, sia Red Bull che Mercedes, hanno recuperato tantissimo carico al posteriore grazie anche all'ottimizzazione dello sfruttamento degli scarichi. All'interno del paddock si dice che questi due team hanno raggiunto, in termini di carico al posteriore, i livelli della stagione 2011 quando era incesso l'uso degli scarichi soffiati.
La Ferrari, in questo campo, e' rimasta indietro anche perchè il nuovo sistema di scarico che doveva andare a sostituire gli scarichi corti non ha funzionato in quanto non si bene con un assetto troppo basso al retrotreno.
Attendiamo il Gp di Singapore per capire se in casa Ferrari ci sara' una reazione tecnica o se sarà meglio concentrare tutti gli sforzi per la stagione 2014.


- Posted using BlogPress from my iPad

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

3 commenti

Write commenti
Maxleon
AUTHOR
16 agosto 2013 18:13 delete

IMHO hai centrato appieno il problema, è da tempo che lo ripeto, ma la galleria del vento non è proprio il top per collaudare gli scarichi, su questo punto è forse più indicativo il CFD, ma sappiamo bene che la rossa su questo punto è un po deficitaria, lo ha confermato De La Rosa quando fu assunto a Maranello e, guarda caso sempre lui ha pilotato la F138 durante l'ultima sessione di test.

Detto questo credo che i test siano serviti alla Ferrari per ristabilire quell'equivalenza di riscontri fra realtà virtuale e pista, che manca ormai da troppo tempo, lo testimonia il fatto che proprio durante i test siano stati utilizzati una marea di sensori proprio nell'area incriminata, per cui sono fermamente convinto che la pausa estiva sia servita moltissimo agli ingegnieri in rosso, perchè al di la del lavoro manuale in fabbrica era oltremodo necessario un lavoro di concetto per ricalibrare la strumentazione in loro possesso, perchè, forse, come fa notare Cristiano, il problema non è tanto nella gestione della nuova componentistica, ma adattare tutto l'assetto della vettura a questi nuovi componenti.

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
16 agosto 2013 21:30 delete

Mah, io sono molto pessimista per Spa invece: le temperature notoriamente sono molto basse ed in più ci saranno le nuove costruzioni in Kevlar che hanno un warm-up più lungo rispetto alle vecchie. Tutte caratteristiche sfavorevoli per le vetture che non sviluppano carichi eccezionali. Fortunatamente ci sono lunghi rettilinei e curvoni da appoggio ma non so se basterà, anche perché c’ è la Mercedes che oltre ad avere il carico aerodinamico ha anche velocità di punta buone e magari porterà anche un DRD funzionante.

Reply
avatar
Maxleon
AUTHOR
16 agosto 2013 22:02 delete

@ kroky78

Credo che per le prossime due gare non vedremo una rivoluzione visibile, la speranza è che si riesca a modificare almeno la meccanica per adattarla alle nuove coperture e sfruttare questi due circuiti dove non serve un carico aerodinamico estremo per poter poi portare qualcosa di più sostanzioso a Singapore dove, invece è necessario che gli scarichi funzionino al meglio.

Personalmente spero che abbiano almeno capito dove è il problema e come possono risolverlo, perchè, per come era partita la Ferrari sembrava avere le carte in regola per poter dire la sua, ma purtroppo, poi, lo sviluppo non è stato conforme alle aspettative e i diretti concorrenti ci hanno superato alla grande, complici anche diversi fattori: leggasi test ILLEGALI Mercedes ed ancora un cambio regole in corso d'opera.

Non mi sbilancio in pronostici, perchè tutto è relativo, perchè in F1, o meglio in questa F1, a volte ad un piccolo problema corrisponde anche una notevole resa ed è ciò che mi auguro sia successo in Ferrari.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.