PROVE COMPARATIVE SUL DIFFUSORE PER LA FERRARI F138 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

PROVE COMPARATIVE SUL DIFFUSORE PER LA FERRARI F138

Come annunciato nella giornata di ieri, la Ferrari ha portato per questa trasferta un nuovo diffusore di chiara ispirazione Lotus. La modifica principale si nota nella zona esterna del diffusore che presenta delle pinne inclinate a 45° come sulla Lotus. .Questo diffusore è stato utilizzato durante le prove libere di Budapest soltanto da Felipe Massa mentre il compagno di squadra Alonso ha continuato ad usare la vecchia configurazione.

Soltanto dopo aver analizzato i dati, gli ingegneri decideranno quale versione di diffusore usare per il fine settimana ungherese.


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

6 commenti

Write commenti
26 luglio 2013 12:27 delete

il problema nono sono i diffusori,ali,aline o alette....ma il tipo di scarico !!
si ostinano a non predere in considerazione la conformazione scarichi come monta LOTUS,SAUBER,TORO ROSSO,e REDBULL !

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
26 luglio 2013 12:55 delete

Non so se il problema effettivo sia la conformazione degli scarichi.Si dice che gli scarichi a lobi siano piu' difficili da mettere a punto,che favoriscano l'ingresso in curva (per via della maggiore rastremazione del posteriore,ma Newey ha pensato bene di implementare il tunnel...) che abbiano meno effetto sulla trazione in uscita di curva e forse avere trazione in uscita é piu' importante che avere stabilita' in entrata (in staccata su supera quasi sempre prima dell'ingresso,mentre chi accelera prima moltiplica le possibilita' di sorpasso e/o il raggiungimento della velocita' massima in minor spazio e con rapporti piu' corti).Pero' va detto che spesso,sul giro secco,dove la Ferrari é carente,sia in qualifica sia,forse,come prestazione assoluta in gara,la Mercedes é stata parecchie volte la migliore monoposto.E utilizza scarichi a lobo.E' vero che ha avuto problemi di degrado pneumatici,ma é tutto da dimostrare che cio' sia dipeso da deficienze in trazione,piuttosto che da schemi sospensivi,assetti troppo estremi e,come si é gia' letto,da flessioni della pelle in carbonio che rivesta il cambio.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
26 luglio 2013 15:38 delete

se fossero gli scarichi Lotus dovrebbe essere davanti alla Ferrari, ma non mi risulta. dai su smettiamola di dare soluzioni, facendo finta di essere esperti.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
26 luglio 2013 15:40 delete

la Ferrari è andata ben oltre le più rosee aspettative in queste libere. non ho ancora potuto valutare i long run, ma prendere solo 1 decimo e 6 da Vettel nel giro secco è un mezzo miracolo

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
26 luglio 2013 16:27 delete

Se i tempi fatti registrare nei long run sono a parita' di carico,se il rendimento delle prime monoposto non verra' influenzato in maniera sbilanciata dal notevole aumento delle temperature previste a Budapest,credo che in gara (affidabilita' a parte) tutti i non Red Bull vedranno i sorci verdi.Webber nel pomeriggio,ha girato da paura,per molti giri.Stante questa situazione (che non é detto permanga sabato e domenica,visto che le condizioni varieranno)per la Ferrari sarebbe di gran lunga preferibile rimanere con il gap precedente,in qualifica,piuttosto che confermare quello in gara dimostrato nelle libere 2.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
26 luglio 2013 19:14 delete

Sul giro secco 1decimo,6 da Vettel ma siamo sicuri il distacco resterà tale sabato nella Q3 ?

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.