PIANO DI RISCOSSA DELLA FERRARI: NUOVI SCARICHI, NUOVE ALI E MODIFICHE ALLE SOSPENSIONI - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

PIANO DI RISCOSSA DELLA FERRARI: NUOVI SCARICHI, NUOVE ALI E MODIFICHE ALLE SOSPENSIONI

Secondo il giornale "La Stampa" molto vicino all'ambiente Ferrari, per le gare di Spa e Monza la vettura subirà parecchie modifiche per cercare di migliorare le prestazioni e per adattare la monoposto alle nuove gomme Pirelli con carcassa in Kevlar.

Secondo il giornale, la prima area interessata a subire modifiche è quella degli scarichi che oltre a non garantire il carico aerodinamico sperato sembrano essere una delle cause del degrado anomalo degli pneumatici  accusato in Ungheria. Questa modifica, se introdotta, comporterà inevitabilmente anche delle modifiche al fondo e al diffusore.
Un'altra area che sarà interessata ad alcune modifiche sarà l'ala posteriore che verrà adattata ai circuiti di basso carico come SPA e Monza.
Modifiche previste anche all'ala anteriore che sta creando parecchi problemi alla F138 in quanto nella zona anteriore non si riesce a generare il carico deportante sperato. Oltre all'ala sarà interessate vedere se verrà abbassato il muso per cercare di aumentare il carico in una zona in cui la F138 è carente... basta vedere il sottosterzo accusato in Ungheria sia a serbatoi scarichi che a pieno carico.
Sicuramente, come ammesso anche dal team principal, Stefano Domenicali, ci saranno interventi anche meccanici, soprattutto, alla sospensione posteriore che era stata pensata e progettata per funzionare al meglio con le gomme dotate di carcassa in acciaio.
Probabilmente, gli ingegneri di Maranello, dovranno rivedere anche la sospensione anteriore in quanto le nuove gomme, avendo una carcassa molto più rigida, non hanno più il potere ammortizzante che avevano quelle in acciaio. La sospensione anteriore, essendo molto rigida, non riesce ad adattarsi nel migliore dei modi alle nuove gomme ed è per questo che necessità di modifiche in tempi veloci.
Le prossime due gare saranno fondamentali per l'andamento del mondiale 2013. Se ci sarà la riscossa della Rossa si continuerà a lavorare sull'evoluzione di questo progetto. Se, invece, le prestazioni non miglioreranno sarà meglio concentrarsi sullo sviluppo della vettura 2014.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

8 commenti

Write commenti
kroky78
AUTHOR
31 luglio 2013 12:35 delete

Quella degli scarichi non l’ ho capita, mi pare che in Ungheria si sia visto un discreto sfruttamento delle soft in qualifica (qualifiche migliori delle attese) ed una lentezza cronica nel mandare in temperatura le medie in gara, quando Alonso ci metteva un sacco di tempo per avere un ritmo decente (il kevlar conduce il calore peggio dell’ acciaio). Se il primo punto potrebbe essere in accordo con l’ ipotesi di un soffiaggio troppo vicino alle gomme, il secondo sembrerebbe smentirlo assolutamente. Poi gli scarichi sono gli stessi di inizio stagione e non si era mai parlato di surriscaldamenti. Se è vero che la spalla dei nuovi pneumatici è più rigida rispetto alla vecchia specifica, vuol dire che flette meno anche lateralmente, quindi il rischio di andare a sfiorare il flusso rovente in percorrenza di curva è minore rispetto a prima. Non mi torna… C' è qualche novità sui cerchioni fresati della Mercedes?

Reply
avatar
31 luglio 2013 12:40 delete

per i cerchioni ho chiesto approfondimenti a Fabiano Vandone. Sto aspettando informazioni e magari anche una bella animazione

Reply
avatar
31 luglio 2013 12:42 delete

se ti interessa e se non l'hai visto questo è il link della persona che ha visto questo particolare sui cerchioni della Mercedes

http://www.f1talks.pl/2013/07/30/mercedes-uzyw-felg-o-podwojnych-scianach-aby-obnizyc-temperature-opon/

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
31 luglio 2013 12:55 delete

Bello... sfortunatamente non sono troppo ferrato con l' unghrese! Domanda stupida: le gomme di F1 hanno la camera d' aria? io avrei detto di no ma a questo punto mi vengono dei dubbi.

Reply
avatar
31 luglio 2013 12:57 delete

eccola qua la spiegazione. usa google translate per farti un idea
http://www.f1talks.pl/2013/07/31/nie-podwojna-felga-a-opaska-pomaga-inzynierom-mercedesa-zarzadzac-temperatura-opon/

cmq le gomme di formula 1 non hanno la camera d'aria

Reply
avatar
31 luglio 2013 12:59 delete

per fugare ogni tuo dubbio sugli pneumatici leggiti questo. E' un po pesante ma spiega come sono fatte le gomme

http://www.f1analisitecnica.com/2012/08/gli-pneumatici.html

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
31 luglio 2013 13:13 delete

Il fatto che la ferrari sia andata meglio in qualifica che in gara puo' essere dovuto al fatto che i tecnici abbiano optato per un assetto da piu' da qualifica anche a discapito del comportamento della vettura a serbatoi scarichi;infatti anche con le soft,nei primissimi giri di gara,alonso faticava a reggere il ritmo non solo di hamilton ma anche di vettel e groesjan salvo riavvicinarsi non appena vettel ha iniziato a patire il degrado gomme.Cambiando argomento vorrei sapere se l adozione di un muso piu' basso comportasse delle modifiche al telaio,come fece l anno passato dalla mc-laren anche se il percorso fu l inverso.

Reply
avatar
Alessandro C
AUTHOR
31 luglio 2013 15:15 delete

Credo che le ali siano già un programma scritto da tempo per la Rossa, forse una nuova geometria di sospensioni e un aggiustamento alla posizione degli scarichi saranno la vera arma di casa MARANELLO. E già, perche come al solito le gomme vanno in temperatura dal 4 o 5° giro in poi per la F138, quindi per chiudere questo gap non solo prestazionale ma di coefficenza generica di guidabilità bilanciamento e trazione, bisogna proprio intervenire in queste due aree, a mio giudizio più sulle sospenzioni, magari adottando un punto di ancoraggio più arretrato in modo da facilitare un minor tempo nel raggiungere le temperature ideali per far funzionare meglio gli pneumatici e concentrare al meglio i gas roventi sul fondo vettura, consentendo quella cosiddetta e tanto sperata e al quanto inragiungibile minigonna termica che la Speranzosa insegue da anni.Ragazzi è davvero frustrante per un tifoso come me, ma non ho più voglia di vedere come altri ingegneri e tecnici si paventano in nuove soluzioni idee sempre al limite e quasi sempre oltre il limite consentito anche scorretti e antisportivi, insomma da calcio scommesse, che continuano a vincere e vanno sempre avanti a volte minacciando un ritiro per mancate vittorie e a volte aiutati dalla cosiddetta FIA. Lo so "PARANOICO".
Comunque sempre forza FERRARI

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.