FERRARI F138 CON IL FONDO MODIFICATE E PROVE DI DRD PER LA SAUBER - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

FERRARI F138 CON IL FONDO MODIFICATE E PROVE DI DRD PER LA SAUBER

La Ferrari ha proseguito il proprio lavoro di valutazione di varie componenti aerodinamiche  durante i test di Silverstone che si stanno disputando in questi giorni. 
Oltre alla valutazione delle ali e degli pneumatici che abbiamo già trattato in questo post, sulla F138 è stata testata un'ala posteriore molto simile a quella che era stata utilizzato sul circuito di Monte-Carlo. Quest'ala si differenzia dalle altre in quanto è presente una soffiatura sul mainplane in prossimità dell'endplate (vedi freccia). Lo scopo di questa fessura è cercare di aumentare il carico deportante generato dall'ala nella zona posteriore della vettura. 
ala posteriore con soffiatura nel mainplane
L'unica novità di rilievo che si è notata sulla F138 sta nel fondo in quanto è stato aggiunto un piccolo profilo (freccie gialle) che dovrebbe migliorare l'andamento dei flussi provenienti dagli scarichi verso la zona del diffusore. Una soluzione analoga era stata utilizzata già nello scorso anno sulla F2012.
foto @Crucial_Xtreme

Molto attiva anche la Sauber che dopo aver collaudato la nuova versione di scarichi a rampa ha effettuato delle prove per l'eventuale uso di un sistema DRD sulla propria monoposto. Sulla C32 sono state aggiunte ai lati dell'airscope due piccole aperture, molto simili a quelle della Lotus anche se di dimensioni molto minori, che hanno lo scopo di raccogliere un determinato flusso d'aria che potrà essere usato per ridurre la resistenza all'avanzamento e la deportanza dell'ala posteriore.





Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

7 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
19 luglio 2013 14:36 delete

Mentre tutti i team provano soluzioni interessanti vedi catheram(nuova meccanica) e toro rosso(ala posteriore) entrambe in.ottica 2014 o sauber( nuovi scarichi e drd) e lotus(affinamento del drd) in ottica 2013,la ferrari,negli unici giorni in cui e' possibile girare in pista,continua il suo lavoro di taglia e cuci comparando ali e alette al posto di testare qualcosa di piu' concreto che possa incidere sulle prestazioni.Cambiando discorso,ho letto un articolo su un altro sito in cui secondo scalabroni il drd della lotus oltre a far stallare l ala posteriore(anche se il termine e' scorretto come spiegato in un altro articolo molto.interessante) serva anche a far stallare il diffusore.E' possibile fare cio' o e' un altra bufala?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
19 luglio 2013 15:48 delete

Mamma mia che rivoluzione,in Ferrari.Se é vero che i problemi recenti sono dovuti ad uno squilibrio fra anteriore e posteriore,con problemi di carico all'anteriore,allora non si capisce l'esperimento dell'ala posteriore.Non mi risulta che si debba tornare a correre a Montecarlo.Questa prova sembra una smentita alle indiscrezioni dei giorni scorsi.E' una semi conferma che in realta' la vettura soffre di mancanza di trazione e di carico al posteriore,non all'anteriore.In questo caso cio' significherebbe che gli scarichi piu' vicini all'asse hanno fallito miseramente.Comunque sia,se la mancanza di trazione fa parte del problema principale (e per me é cosi') non si capisce l'immobilismo sul fronte della geometria delle sospenioni posteriori,nemmeno a Maranello avessero un budget piu' limitato della Marussia.E in generale,non si capisce l'immobilismo (assenza di novita') dimostrato in questi 3 giorni di prove.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
19 luglio 2013 15:53 delete

Ma dico io,servono 3 giorni di test collettivi per provare una mini bandella come quella Ferrari sul fondo?E' un idea istintiva per indirizzare meglio i flussi che girano attorno alle fiancate e quindi i gas di scarico verso il diffusore.Non penso servano 2 mesi di galleria per partorire un'idea simile.Fra l'altro,non con l'angolazione e la raccordatura ad hoc,ma una cosa del genere si potrebbe sperimentare direttamente sul campo,un pezzo di alluminio,3 rivetti,esattamente come si faceva 30 anni fa.Meglio provarla cosi' che non provarla affatto per 4 mesi...Che reattivita',la Ferrari...

Reply
avatar
19 luglio 2013 17:00 delete

Susa kronky78 ma con lo smartphone ho fatto confusione ed ho rimosso il commento. Comunque non riesco a vedere la foto.

Ciao Cristiano, ho trovato questa foto relativa alla giornata di giovedì penso, si vedono due specie di profili supplementari fissati sulle paratie verticali, ci sono anche due bulbi su ciascun profilo. Potrebbe trattarsi di sensori laser per la misura della deformazione delle gomme anteriori? O magari di due sensori accoppiati per lato...

http://f1grandprix.motorionline.com/galleria/big/test-giovani-pilotif1-silverstone-2013/341/

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
19 luglio 2013 17:05 delete

In effetti c' è un errore nel link, questo è quello buono

http://f1grandprix.motorionline.com/galleria/big/test-giovani-piloti-f1-silverstone-2013/341/

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
23 luglio 2013 16:39 delete

Cristiano mi piacerebbe sapere la tua opinione su questi test e modifiche che la Ferrari sta apportando sulla sua vettura. Io personalmente dubito che abbiano gestito al meglio queste 3 settimane di stop.

Reply
avatar
23 luglio 2013 16:42 delete

Diciamo che in Ferrari stanno cercando di capire cosa non sta funzionando negli aggiornamento tecnici che hanno introdotto dalla Spagna in poi,.Per Budapest non prevedo dei grossi stravolgimenti sulla F138 e credo sarà l'ennesima gara giocata in difesa.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.