ANALISI TECNICA GP.SILVERSTONE - MERCEDES W04 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

ANALISI TECNICA GP.SILVERSTONE - MERCEDES W04

La Mercedes ha dimostrato anche sul circuito di Silverstone di essere la monoposto più veloce del Circus. I cambiamenti visibili sulla monoposto anglo-tedesca sono stati molto pochi ma probabilmente il segreto si nasconde sotto la vettura e la forza di questa W04 sembra essere proprio la meccanica.
Invariata rispetto a Barcellona l'ala anteriore, come potete vedere dal confronto fotografico in basso. Sull'ala i tecnici hanno installato una termocamera a partire dal Gp di Monaco ( http://www.f1analisitecnica.com/2013/05/analisi-tecnica-gpmonaco-mercedes-w04.html ) e continuano tutt'ora ad utilizzarla per tenere costantemente sotto controllo la temperatura degli pneumatici anteriori. 


 Per fare questo la Mercedes sfrutta il fenomeno della termografia che è un tipo di acquisizione di immagini nel campo dell’infrarosso. Grazie all'utilizzo di questa termocamera i tecnici della Mercedes riescono ad eseguire controlli non distruttivi e non intrusivi, al fine di visualizzare e misurare l’energia termica emessa dalle gomme. Le termocamere rilevano le radiazioni nel campo dell’infrarosso dello spettro elettromagnetico e compiono misure correlate con l’emissione di queste radiazioni.

Al retrotreno, in queste ultime gare, proprio a partire dal discusso test di gomme a Barcellona, si sono avute le principali novità che hanno permesso di mantenere la monoposto molto veloce in condizioni di poco carburante ma, allo stesso tempo, hanno contribuito a ridurre il degrado delle gomme posteriori soprattutto sui circuito con curve particolarmente veloci come Silverstone.
Grazie al confronto fotografico in basso è possibile notare anche ad occhio nudo come sia variata la geometria della sospensione posteriore dal Gp di Barcellona fino ad oggi. Questa modifica è stata abbinata anche con delle nuove prese d'aria dei freni posteriori che permettono una miglio evacuazione dell'aria calda verso la zona esterna del diffusore. Si sussurra nel paddock che queste modifiche hanno permesso ai pneumatici Mercedes di lavorare con una temperatura inferiore di ben 10°C rispetto ad inizio stagione. 
Grazie a queste modifiche le gomme posteriori Mercedes non dovrebbero soffrire, nella gara di domani, del decadimento prestazionale accusato sul tracciato del Montmelo di Barcellona. 

Nella foto in basso, relativa alle FP2 di ieri, si nota che nella zona del fondo, prima delle ruote posteriori è comparsa una nuova deriva per meglio incanalare l'aria calda in uscita dagli scarichi verso la zona compresa tra la ruota posteriore e la parte terminale del diffusore per generare la famosa "minigonna termica" capace di sigillare l'estrattore posteriore all'asfalto.
Non sono ancora sicuro che questo fondo sia stato utilizzato anche in gara visto che non ho ancora trovato un'immagine chiara delle qualifiche di oggi.

Confermato, invece, il cofano motore dotato di una pinna nella parte terminale per migliorare l'efficienza dell'ala posteriore e anche le sei soffiature sulla paratia laterale dell'ala posteriore (nel cerchio ala usata ad inizio stagione) 




Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

15 commenti

Write commenti
kroky78
AUTHOR
29 giugno 2013 22:41 delete

Faccio due osservazioni, la prima, ormai trita e ritrita in merito al fatto che il campionato è inevitabilmente falsato dai famosi 1000 km di test che "non sono affatto serviti per lo sviluppo della W04" e meno male.... e poi una frecciatina verso la Ferrari, se è vero che il massimo responsabile delle sospensioni della Mercedes è un certo Aldo Costa... Vedremo cosa succederà domani, ma parterndo decimo e dodicesimo sarà molto difficile.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
30 giugno 2013 17:54 delete

La modifica piu' interessante da segnalare manca ed é i pneumatici Pirelli portati a Silverstone fatti apposta per Mercedes e (meno) Red Bull.Un collante utilizzato per ancorare il battistrada alla carcassa,non puo' spiegare il comportamento dei pneumatici sotto massimo stress,passato dalla delaminazione alla esplosione.E' chiaro che qualcos'altro é cambiato.Siamo al ridicolo,due team favoriti spudoratamente riducendo di molto il margine di sicurezza per tutti.Toto Wolff mente sapendo di mentire (Brawn é il maestro) quando dice che loro il problema pneumatici non lo hanno risolto perche' sono stati i primi ad accusare l'esplosione.Confonde problemi strutturali (modificata la struttura per favorirli...) con quelli di usura mescola che non hanno piu'.Anche Ferrari ha patito un cedimento,ma non mi risulta che per questo a Maranello avessero problemi di degrado gomme,anzi...Termino dicendo:il test segreto é servito a Pirelli per assecondare le richieste Mercedes di miglioramento di prestazione e durata,nulla é stato fatto in nome della sicurezza (anzi!) del problema delle delaminazione,visti i risultati di oggi,semplicemente perche' Pirelli in realta' se ne frega del problema sicurezza.Il test serviva a Mercedes e basta!Questa é l'accusa piu' grave ad un marchio (Pirelli) che si sta muovendo in maniera clientelare,solo per favorire oscuri mercanteggi.Fate leggermente schifo.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
30 giugno 2013 18:58 delete

... secondo me hanno cambiato qualcosa nelle gomme... e non solo il collante!!! non è possibile che ferrari e lotus, le migliori nel gestire le gomme ora non riescono più a mandarle in temperatura, in vece Rb e mercedes ora non hanno più problemi!!!
Mammara

Reply
avatar
1 luglio 2013 00:14 delete

Vorrei sapere con che gomme usciranno le future Mercedes stradali. Da quando il CDA Mercedes aveva minacciato l'addio ne hanno fatta di strada chissà perché!!

Reply
avatar
1 luglio 2013 00:14 delete

Vorrei sapere con che gomme usciranno le future Mercedes stradali. Da quando il CDA Mercedes aveva minacciato l'addio ne hanno fatta di strada chissà perché!!

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
1 luglio 2013 14:07 delete

Ridicolo è l'unica parola che mi viene in mente nel descrivere una situazione come questa.
In F1 vige la sola legge del business, con buona pace della FIA i cui regolamenti valgono meno della carta su cui sono scritti.
Mai visto in tanti anni di F1 che una squadra possa recuperare uno svantaggio tale in appena un mese e mezzo, figuriamoci due.
Ma nessuno si è chiesto come mai in Bahrain dove le temperature erano ben più alte di quelle di Silverstone e la RB vola, mentre le Mercedes arrancavano e solo Massa ha accusato problemi allo gomme? La risposta.... questione di gomme.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
1 luglio 2013 15:38 delete

Qu tutti,FIA compresa,stanno predendo per i fondelli gli spettatori e gli appassionati di F1,senza i quali il circus sarebbe morto e sepolto.Come dice chi mi ha preceduto,perche' in Bahrain,con il caldo che c'era,non c'é stato nessun problema sicurezza pneumatici?Perche' a Barcellona,circuito impegnativo come e piu' di Silverstone,idem?Forse perche',checche' se ne dica,le coperture sono gia' state cambiate e non solo nel collante che tiene attaccato il battistrada alla carcassa?
Giannetto Todt,c'é un problema sicurezza?Vero,ma solo da quando i pneumatici esplodono,ovvero da ieri!La soluzione é tornare ai pneumatici originali di inizio 2013 dove,eventualmente,al posto delle esplosioni c'erano le delaminazioni.Mai sentito nessuno dire che le delaminazioni erano pericolose,eppure....sono scomparse!Non ho mai sentito dire Pirelli che le delaminazioni per loro erano un problema di immagine.Anzi!Si vantavano della possibilita' per chi ne soffriva,di poter tornare ai box tranquillamente,controllando altrettanto tranquillamente la monoposto.ALLORA VIGE UN FALSO PROBLEMA:SE PER PIRELLI LA DELAMINAZIONE NON ERA UN PROBLEMA,NON DOVREBBE ESSERLO PER NESSUNO.Ma é chiaro che nella Forumala Sottobanco qualcuno non la racconta giusta.Facile intuire chi.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
3 luglio 2013 10:52 delete

http://www.youtube.com/watch?v=n5UesZuPYaI
http://www.youtube.com/watch?v=hiKboylIzg0

sentite che strano rumore fa la ferrari quando supera i 230Km/h...
hanno per caso introdotto F-duct passivo???
ho ascoltato on board ferrari del canada non faceva questo rumore, sarà uno dei motivi perchè la ferrari è andata male a silverstone??? oltre alle gomme modificate???
Mammara

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
3 luglio 2013 10:55 delete

dimenticavo, da ascoltare con le cuffie.
Ho postato anche il video degli on board delle altre monoposto e la ferrari è l'unica che fà quel tipo di rumore, si avvicina un pò la force india ma proprio poco :-)
Mammara

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
3 luglio 2013 15:10 delete

Molto interessante il tuo video sui rumori sospetti della ferrari! Complimenti per l'orecchio!
Provo a dire una sciocchezza: e se la ferrari sfruttasse la 6a e 7a marcia per ricaricare il kers (con tutti i pro e i contro del caso)? Se ci fai caso quando alonso usa il kers in quinta marcia e ingrana la sesta il kers viene tagliato (sembra quasi automaticamente)e comincia il rumore anomalo...la mia è solo una supposizione, aspetto il parere di qualcuno più esperto!
Raffaele

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
3 luglio 2013 15:34 delete

In effetti lo sento anche io

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
3 luglio 2013 17:00 delete

Secondo me non c' è nessun F-duct, solo una vibrazione o un fruscìo aerodinamico che si innesca sopra i 230 all' ora e che viene captato dal microfono. Piuttosto, ieri ho letto il comunicato ufficiale della Pirelli che afferma che le gomme 2013, contrariamente al 2012 hanno la carcassa asimmetrica e non possono assolutamente essere invertite, pena la distruzione della gomma. Hanno anche verificato che i 4 pneumatici esplosi erano proprio montati col senso di marcia invertito. Qualche tempo fa l' ing. Benzing disse che montando le radiali a sensi di marcia invertiti si ha un leggero surriscaldamento, ma niente di sostanziale, però non aveva per niente accennato alla possibilità di costruzioni radiali asimmetriche. Mi chiedevo se questa storia può essere credibile o se sia un maldestro tentativo da parte di Pirelli di trovare una giustificazione. Mi sembra paradossale che se realmente la struttura delle gomme di quest' anno è asimmetrica, Pirelli non abbia prescritto fin da subito l' assoluto divieto di invertirle, sapendo che è una pratica abbastanza comune tra i team, anche perchè la questione era emersa già dopo il Barhain...

Reply
avatar
SF
AUTHOR
3 luglio 2013 17:08 delete

innanzi tutto complimenti all'anonimo sopra per l'acuta osservazione. poi vorrei far notare un'altra cosa: quando il motore raggiunge il limitatore alla fine dei due rettilinei con il drs, il rumore si interrompe, ma analizzando le immagini ci si rende conto che ciò non avviene in modo spontaneo come quando il "dispositivo si accende", ma pare sia il pilota con la mano sinistra a causarlo (in particolare alonso preme un ipotetico pulsante dietro al volante per tre volte con l'indice).
in virtù di ciò, escludo a priori un ipotetico f-duct passivo (anche perchè non vi sono particolari condotti come sulla lotus): questo fantomatico dispositivo dunque funzionerebbe in un range di velocità compreso tra i 230 e i 305 km/h circa, quindi non alla massima possibile. d'altro canto c'è da dire che il rumore si continua a sentire anche nelle curve veloci del vecchio tracciato, quando è ovviamente richiesto il massimo carico. un'eventuale perdita di deportanza dell'ala, causata appunto da tale sistema, avrebbe effetti devastanti ben più visibili del normale sovrasterzo accusato da alonso durante il week-end.
io non azzardo alcuna altra ipotesi, ma sicuramente è un aspetto interessante da approfondire.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
3 luglio 2013 18:14 delete

dal rumore sembra una ventola ma si attiva troppo bruscamente per esserlo

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
4 luglio 2013 00:52 delete

secondo me è semplicemente il rumore dell'aria sull'on board camera

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.