TEST SEGRETO PER LA MERCEDES A BARCELLONA - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

TEST SEGRETO PER LA MERCEDES A BARCELLONA

Secondo l'autorevole sito inglese Autosport, la Mercedes avrebbe effettuato un test di gomme per ben tre giorni sul circuito spagnolo di Barcellona.
I test, come tutti sappiamo, sono severamente vietati dalla FIA, quindi i team rivali si stanno lamentando per questo importate vantaggio concesso alla Mercedes. Sarà forse un caso ma proprio dopo il test segreto la Mercedes sembra aver risolto i problemi sul degrado degli pneumatici. Il Gp di Monaco è poco indicaivo ma nelle prossime gare scopriremo, sicuramente, se la Mercedes ha tratto beneficio grazie ai test segreti. Come ho riportato nell'analisi tecnica della Mercedes W04, per questo gara sono state modificate le geometrie delle sospensioni posteriori per cercare di gestire nel migliore dei modi le gomme Pirelli.
La Pirelli ha confermato il test segreto della Mercedes ed ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“Nel contratto in essere con la FIA e le squadre c’è scritto chiaramente che la Pirelli ha diritto di sviluppare le gomme se ce n’è il bisogno, per cui per quanto ci riguarda non abbiamo fatto niente di illegale. Nei nostri piani di sviluppo c’era l’esigenza di effettuare una sessione di collaudo con delle gomme sperimentali e l’abbiamo svolto con la collaborazione della Mercedes”.
Negli accordi  non ci sono vincoli sull'uso di quali gomme sperimentali si possono usare. Il problema riguarda le altre due parti del triangolo: le squadre e la FIA. E qui si torna al succo della questione: se avessimo avuto la disponibilità anche solo di una Marussia per il lavoro di sviluppo non sarebbe successo niente di tutto ciò. Le squadre, invece, non sono mai state collaborative da questo punto di vista, temendo che la loro tecnologia potesse diventare pubblica”
Ancora non è chiaro con quali gomme la Mercedes abbia effettuato il test a Barcellona, ma sembra che siano state usate le gomme sperimentali che verranno introdotte a partire dal prossimo Gp del Canada quando la struttura delle gomme posteriori verrà cambiata utilizzando il kevlar al posto dell'acciaio.

I team rivali della Mercedes, da quanto si mormora nel paddock, non sono stati contentissimi di questa notizia tanto che la Red Bull ha presentato una richiesta di chiarimento regolamentare alla FIA.


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

4 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
26 maggio 2013 17:28 delete

Alla Pirelli si stanno arrampicando sugli specchi!Ok difendersi dalle accuse sulle mescole (volute da zio B) ma qui stanno dando i numeri!Si concentrano sulle mescole sperimentali,sul fatto che non fossero segnalata (c'era un notaio a verificare?Lo puoi dire anche a voce di che mescola si tratta,mica devi segnarla,da quando in qua si nasconde qualcosa che si ritiene lecito?Coda di paglia?Al portavoce Pirelli passa per la testa che (come avvenuto) Mercedes nel contempo abbia potuto provare nuovi pezzi meccanici?E' cosciente la Pirelli (domanda retorica) che facendo questo test ha falsato il resto del campionato?

Non credo che per Pirelli e Fia sia un problema fornire tutti i pneumatici necessari a tutti gli altri team,per provare,prima del Gp del Canada,per 3 giorni dove meglio loro crederanno.
Fra l'altro:domandone dell'anno:com'é che questo test necessario a Pirelli,é avvenuto proprio nel momento in cui Mercedes aveva pronti nuova pelle di carbonio che riveste il cambio e le sospensioni posteriori rifatte,magari con scarichi che indirizzano i gas diversamente????
COmbinazione?????Eh come no........

Bernie ormai é stracotto andato,non si rende conto nemmeno piu' delle pagliacciate che fa che si annusano e si vedono lontano un miglio...
E' sotto processo in Germania per corruzione,rischia grosso e......zaccccc...arrivano i 3 giorni di test segreti a Barcellona per Mercedes....
Combinazione????Eh come no......
A proposito,nessuno lo sa,tutti se lo chiedono,a iniziare da Bernie:ma la Mercedes é tedesca??

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
26 maggio 2013 17:34 delete

Cara Pirelli (sei cosi' sicura che comprero' mai piu' un tuo treno di pneumatici?) non ce ne frega na cippa di che pneumatici abbia provato la Mercedes.Chiaro,come probabile,avra' testato i pneumatici che arriveranno in Canada o nel 2014 (ma mi viene da ridere che un team provi dei pneumatici il cui fornitore non si sa nemmeno se sara' il monopolista 2014 (o Mercedes é cosi' smaccatamente favorita che é l'unico team a saperlo gia'???)e gia' di per se questo sarebbe sufficientemente grave.
Il fatto gravissimo é che ha provato per 1000 Km,3 giorni,non so quante ore,non so quante specifiche tecniche nuove (magari pezzi sperimentali che vedranno la luce a luglio...) magari il sistema di stallo dell'ala posteriore,con la vettura 2013!!!
Lo riuscite a capire questo cari dirigenti Pirelli?
Mai visto nulla di cosi' smaccatamente ignobile nel mondo dello sport.Con o senza enorme business annesso e connesso.

Reply
avatar
gedeone182
AUTHOR
26 maggio 2013 19:03 delete

Pensavo si fosse toccato il fondo con il modificare le gomme che non piacciono ad alcuni team, ebbene mi sbagliavo, questo va oltre, far provare dei pneumatici in anticipo sul loro uso su una vettura dello stesso anno in regime di test vietati,cercando anche di non far trapelare nulla è una vigliaccata, peggio di usare dispositivi illegali in gara, in quanto, qui c'è la complicità di un fornitore unico e dovrebbe essere anche sopra le parti della federazione e del costruttore stesso, che sonoramente bastonato in pista fino a divenire una barzelletta come in Spagna viene aiutato a recuperare dignità prestazionale perchè altrimenti al perdurare della situazione precedente la presenza sui palcoscenici della F.1 era divenuta perfino svantaggiosa all'immagine della Mercedes.
Magari erano pure loro i moralisti dell'antispreco insieme alla federazione del non permettere più i test in pista, certo meglio farli e vietarlo agli altri e la stessa federazione che adesso dirrà che servivano i test e allora ripristinateli per tutti qualcuno lo sostiena da anni.
Infine la Pirelli che per bocca del suo responsabile sostiene che non hanno trovato altre vetture disposte a testare gli pneumatici, è diventato pure rosso nel dirlo, è un vero insulto all'intelligenza dei tifosi di questo sport.
Credo che commercialmente la casa milanese si sia fatta un autogol pazzesco io personalmente starò ben attento a non acquistare neppure le gomme da cancellare che iniziano per P.

Reply
avatar
26 maggio 2013 21:34 delete

Comunque pare che abbiano utilizzato una vettura del 2012.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.