IL DRS FERRARI SI ATTIVA GRAZIE AD UN PEDALE? PER ME NO E VI SPIEGO IL PERCHE' - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

IL DRS FERRARI SI ATTIVA GRAZIE AD UN PEDALE? PER ME NO E VI SPIEGO IL PERCHE'

In queste settimane si è parlato tantissimo sul sistema DRS della Ferrari, visto quello che è successo a Fernando Alonso durante il Gp del Bahrein.
Sono circolate, inoltre, animazioni in cui si metteva in mostra che i piloti della Ferrari vanno ad azionare il sistema dell'ala mobile schiacciando con il piede sinistro un terzo pedalino situato sul poggiapiedi, sul lato sinistro della scocca.
Questo sistema, sicuramente, veniva usato sulla monoposto dello scorso anno mentre per quella di quest'anno, io, personalmente, nutro parecchi dubbi a riguardo.
Lo scorso anno, usare questo sistema poteva avere un senso in quanto la F2012,secondo il mio modesto parere, soffriva di un grosso problema nella zona alettone posteriore/diffusore. Cerco di spiegarmi nel miglior modo possibile:
durante le qualifiche, come tutti sappiamo, il DRS si poteva utilizzare liberamente in qualsiasi tratto del circuito. Il pilota, appena affrontate le curve, apriva il DRS appena possibile in modo da ridurre la resistenza all'avanzamento della vettura con un incremento della velocità massima della monoposto.
Con l'aumento della velocità, provocato dal apertura del DRS, la parte posteriore della vettura si abbassava e il diffusore tendeva a "stallarsi". Per "stallo" intendo che il diffusore riduceva in questa fase il carico aerodinamico che riusciva a produrre in quanto molto vicino al fondo stradale.
Quando il pilota andava a frenare per affrontare la curva, il comportamento della monoposto cambiava ed il retrotreno si alzava. In questa fase, la vena fluida non "attaccava" immediatamente sull'alettone posteriore e il  diffusore non riusciva a lavorare nel migliore dei modi in un lasso brevissimo di tempo.
Il problema, andava quasi a scomparire in gara, quando il DRS si usava soltanto in determinati punti del tracciato. Quando il DRS non è attivato, ad alte velocità il diffusore continuava ad essere in "stallo" ma l'ala posteriore continuava a generare deportanza  Quando il pilota frenava e poi andava a riaccelerare il diffusore non aveva "buchi" di funzionamento ma andava a generare il carico aerodinamico senza problemi.
A causa di questi problemi, l'azionamento a pedale del DRS, sulla F2012 era congeniale in quanto il pilota, toglieva il piede dal pedalino qualche secondo prima della fine del tratto in cui si poteva azionare il sistema di ala mobile in quanto il piede veniva posizionato sul pedale del freno per preparare la frenata. In questo modo per preparare nel migliore dei modi e con il massimo dell'efficienza la frenata veniva trascurato per qualche secondo l'uso dell'ala mobile nel rettifili.

In questa stagione, la F138, i problemi aerodinamici al diffusore e all'ala posteriore, non li ha e riesce a sfruttare nel migliore dei modi l'uso, nei tratti consentiti, dell'ala mobile.
Il dubbio, sul sistema del DRS ad azionamento a pedale mi è venuto osservando il video in basso, tratto da un giro effettuato da Alonso durante le qualifiche del Gp del Bahrein.
video

Osserviamo attentamente il video:
- 00:40 viene aperta l'ala nella prima DRS Zone. Si vede Alonso toccare qualcosa nella zona sinistra del volante anche se il movimento della mano è poco evidente;
- 00:48 l'ala viene chiuso al termine della prima DRS Zone. In questo caso il movimento della mano è abbastanza chiaro. Alonso sembra rilasciare una leva e colloca la sua mano sinistra sul cambio per gestire la scalata di marcia
- 01:22 ala aperta nella seconda DRS Zone
- 01:24 Alonso termina il giro di qualificazione e va a chiudere l'ala

Prestiamo molta attenzione agli istanti successivi:
01:25 ala si apre
01:26 ala si chiude

In questa fase Alonso sembra provare l'attivatore del DRS. Se osserviamo attentamente la luce verde sulla grafica che mostra al pubblico di casa quando i piloti utilizzano l'ala mobile, ogni volta il pilota spagnolo va ad azionare con la mano sinistra la leva collocata dietro al volante, il DRS si attiva ed ogni volta che la rilascia il DRS si chiude. Per questo ho dedotto che la Ferrari, utilizza, per poter azionare l'ala mobile, una piccola leva situata molto vicino all'attuatore della scalata del cambio, nella parte sinistra  del volante. 
Magari la F138 è dotata di entrambi i sistemi ma, secondo me, almeno in Bahrein, Alonso per attivare l'ala mobile non usava il piede, ma usava una piccola leva collocata sul lato sinistro del volante. 


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

6 commenti

Write commenti
Maxleon
AUTHOR
7 maggio 2013 01:32 delete

Saranno anche degli upgrade importanti, ma, mi tornano sempre in mente le parole di Fry, prima ancora che iniziasse il campionato, quando diceva che la Ferrari era indietro nel settore aerodinamico e guardando quelle che sono le modifiche finora introdotte, sono sempre più del parere che la F138 vista in Australia era quasi "incompleta", per cui direi che questi non sono da considerarsi dei semplici aggiornamenti, ma di un completamento del progetto e molto probabilmente, gli aggiornamenti di "fino" li vedremo solo dopo il giro di boa.

Sulla base di quello che ho scritto prima, due considerazioni: la prima guardando in casa Ferrari, dove credo che più che altro dovrebbe migliorare il bilanciamento generale, perchè se è vero che questo è solo un completamento, la nuova ala posteriore (e naturalmente anche le modifiche al fondo ed al diffusore) dovrebbe controbilanciare quella nuova già introdotta in precedenza, il che mi fa pensare che dovrebbe migliorare anche l'utilizzo degli pneumatici, ancorchè in Spagna sarà usata una mescola hard più durevole; la seconda considerazione riguarda la concorrenza, perchè se come bilanciamento generale la Lotus è quella messa meglio è anche vero che molto difficilmente riuscirà a migliorare le proprie prestazioni, mentre la RBR è una incognita, perchè di regola avrebbe molto poco da poter migliorare, ma Newey ci ha abituati a dei veri colpi di scena (ma che generalmente si verificano dopo la pausa estiva).

Reply
avatar
Maxleon
AUTHOR
7 maggio 2013 01:33 delete

credo di aver inserito il commento all'articolo sbagliato, mi riferivo, chiaramente a quello sugli aggionamenti Ferrari.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 maggio 2013 11:17 delete

certo che è piuttosto evidente che la rottura del drs fosse meccanica. è stato davvero un errore non da poco non averlo capito subito. penso che i meccanici che l'hanno chiusa manualmente avrebbero dovuto capirlo immediatamente. ma anche dal muretto con un occhio sveglio si poteva capirlo. chissà se ci sono state comunicazioni in quella fase tra muretto e meccanici.

Reply
avatar
Maxleon
AUTHOR
7 maggio 2013 12:36 delete

Ti assicuro che ho guardato per bene il dettaglio che si era rotto, ha un incastro a leva e, molto probabilmente il sitema di aggancio si trova sotto la leva e non è assolutamente visibile dal di sopra, per cui non è da considerarsi un errore da parte dei meccanici, se errore c'è stato, direi che è da ricercare in quello che è successo dopo, perchè non era assolutamente da provare il DRS immediatamente, quanto meno poteva fare il primo stint di gara a DRS chiuso e provarlo solo al primo cambio gomme.

Reply
avatar
9 maggio 2013 16:13 delete

dopo aver visto il video, è palese che il DRS vien azionato con una levetta dietro al volante (proprio come sostieni tu)

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
11 maggio 2013 00:11 delete

Esattamente quello che ho pensato appena ho visto alonso attivare il drs alla prima occasione

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.