ANALISI TECNICA GP.MONACO - RED BULL RB9

La Red Bull, durante le libere di quest'oggi, ha dimostrato di essere molto competitiva sul passo gara mentre ha qualche problema sul giro secco in quanto le gomme tardano ed entrare nel giusto range di temperatura.
Come mostrato ieri nella preview tecnica la Red Bull ha introdotto una nuova ala posteriore.Nella parte inferiore delle paratie laterali dell'alettone posteriore sono comparse delle frange modificate rispetto a quelle utilizzate nei precedenti Gp (rettangolo giallo). Nella zona segnata con un'ellisse gialla (sulla paratia laterale) è presente una feritoia già usata in questa stagione dalla Williams per portare un determinato flusso d'aria dalla parte esterna dell'ala a quella interna.

Nella seconda sessione di libere è stato installato su entrambe le vetture un nuovo t-tray che differisce dalla "vecchia" versione per la presenza di parecchi fori o piccoli scavi nella superficie dello splitter.
Grazie all'immagine in basso è possibile noatere che è stato cambiato anche il supporto che verticale che si collega allo splitter. Modificata anche la forma dello splitter stesso che ora, nella nuova versione, è sottilissima





Share this

Related Posts

Previous
Next Post »