ANALISI TECNICA GP.MONACO - MCLAREN MP4-28

La McLaren ha riproposto la nuova ala anteriore che non aveva potuto utilizzare a Barcellona in quanta arrivata dall'Inghilterra in ritardo e non aveva potuto sostenere i test di flessione imposti dalla FIA.

A differenza di quella vista a Barcellona, l'ala usata a Monaco è in configurazione da alto carico e differisce dalla vecchia soluzione nel disegno dei profili principali e del profilo laterale che ora presenta solo una soffiatura. La nuova ala anteriore, osservando i profili, sembra convogliare, rispetto al modello precedente, un maggior flusso d'aria verso il fondo della vettura.

La soffiatura presente sul profilo laterale dell'ala va a prelevare parte del flusso d'aria per convogliarlo verso l'interno dell'ala stessa. L'obiettivo di questa nuova ala, sembra essere quello di aumentare la deportanza all'anteriore e convogliare un maggior flusso d'aria verso il sotto scocca della monoposto.





Novità anche sull'ala posteriore che presenta delle interessanti novità:
- rettangolo giallo si nota che è stata confermata la fessura sulla paratia laterale per convogliare parte del flusso d'aria dall'esterno verso l'interno della paratia stessa;
- cerchi gialli si notano delle vistose nervatura sulla paratia laterale che hanno lo scopo di migliorare l'andamento dei flussi al posteriore.


Share this

Related Posts

Previous
Next Post »