ANALISI TECNICA FERRARI F138 - GP. BARCELLONA - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
FUNOAnalisitecnica fa parte del network di

ANALISI TECNICA FERRARI F138 - GP. BARCELLONA

La Ferrari ha effettuato le prime prove libere di questa mattina con due configurazione aerodinamiche differenti tra i due piloti.
Alonso ha utilizzato la Ferrari F138 in configurazione Cina/Bahrein mentre su quella di Massa erano installate alcune novità aerodinamiche.

Come potete vedere dal confronto fotografico in alto, la vettura di Massa era dotata dei deviatori di flusso a ponte sulle fiancate che riprendono un concetto già utilizzato nella scorsa stagione da varie squadre: Sauber, McLaren e Red Bull. Nuovo anche il piccolo flap posto in prossimità degli specchietti retrovisori.
Alonso, invece, ha utilizzato i deviatori di flusso standard che sono stati introdotti sulla F138 fin dai test di Barcellona e i terminali di scarico in configurazione Cina.
La nuova soluzione usata da Massa, si integra con i nuovi scarichi (foto in basso) che, rispetto a quelli utilizzati da pilota spagnolo hanno una forma ed un soffiaggio leggermente diverso.
I flap a ponte hanno lo scopo di migliorare l'andamento dei flussi verso la zona dei terminali di scarico per migliorare ed energizzare il flusso l'effetto Coanda che produce un aumento del carico aerodinamico.

Nella seconda sessione di libere, disputata completamente sull'asciutto, entrambi i piloti hanno utilizzato la configurazione standard della F138 abbandonando i nuovi deflettori a ponte e i nuovi scarichi. 
La domanda vi sorgerà spontanea: soluzioni bocciate?
Per me no, per due motivi:
1. le hanno provate in condizioni di pista non ottimali e per non sprecare ulteriore tempo in FP2 le hanno accantonate per riproporle in seguito;
2. i test, come sappiamo sono aboliti, e la Ferrari potrebbe aver anticipato e collaudato in pista alcune soluzioni dedicate alle piste da alto carico, come Montecarlo. Dalla foto in basso, non si vede, ma Massa, con la nuova aerodinamica, usava un Monkey Seat sul profilo inferiore dell'ala posteriore. Questo elemento, viene usato per generare deportanza, soprattutto a basse velocità, quando l'aerodinamica non riesce a generare il carico necessario  Questo mi suggerisce che, queste soluzioni, le vedremo a Montecarlo su entrambe le vetture. 


E' stato usato, secondo indiscrezioni provenienti dal paddock di Barcellona, un nuovo alettone posteriore ed un nuovo diffusore anche se dal confronto fotografico con l'estrattore usato in Cina, non riesco a scorgere modifiche sostanziali.



Analizzando l'alettone posteriore (confronto in basso), si può notare che Massa  ha utilizzato un'ala da maggior carico mentre quella usata da Alonso è da minor carico in quanto il profilo superiore è leggermente svergolato nella parte centrale dell'ala.

Dal confronto si può notare che il sistema DRS sull'alettone di Alonso è stato modificato, mentre il brasiliano, ha continuato ad utilizzare il vecchio sistema che ha dato problemi in Bahrein allo spagnolo della Rossa.

Modifiche, rispetto al Bahrein, anche sull'impianto frenante della F138 in cui è stata creata una feritoia per portare più aria possibile nella parte centrale del cerchio senza usare il portamozzo forato già usato in questa stagione da Williams e in Bahrein anche da Red Bull. 





Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

Powered by Blogger.