A MONTREAL CAMBIERÀ SOLO LA STRUTTURA DELLE GOMME POSTERIORI - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

A MONTREAL CAMBIERÀ SOLO LA STRUTTURA DELLE GOMME POSTERIORI

La Pirelli, in questi giorni, sta sentendo tutte i team per avere il via libera nella modifica degli pneumatici prevista per il Gp del Canada.
Le modifiche saranno molto minori rispetto a quanto si prevedeva una settimana fa in quanto cambierà solo la struttura delle sole gomme posteriori che ritornerà ad essere in kevlar e non più in acciaio.
Nelle libere di Montreal, verranno messe a disposizione dei vari team anche delle anteriori con la struttura in kevlar, lasciando la scelta definitiva alle squadre.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

4 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
22 maggio 2013 16:06 delete

Bene!Visto il poco tempo a disposizione,la persistente norma (assurda e incomprensibile) del divieto di test privati,la Pirelli ha deciso di mettere ancora piu' confusione ai team.Non solo bisognera' testare,valutare,decidere eventuali modifiche di set up e,piu' avanti,di progetto delle vetture,utilizzando solamente quei spiccioli di minuti messi a disposizione della federazione tramite le libere del venerdi.No,la casa italiana dara' l'opportunita' di saggiare le anteriori di nuova costruzione,sempre nello stesso (poco) tempo a disposizione.Ma,mi piacerebbe sapere espressamente,per chi sono le nuove coperture anteriori,visto che a memoria le delaminazione é avvenuta quasi sempre (o solamente) al posteriore?Si puo' conoscere il nome del team che le ha richieste direttamente (ma discretamente...).
Cosi' in Canada ci sara' chi si trovera' male con le nuove anteriori,chi meglio e le utilizzera' in gara (al massimo al gp successivo) chi pensera' di averne un vantaggio e invece prendera' una cantonata clamorosa.Visto che prendere lucciole per lanterne,avendo poco tempo per approfondire,non solo é possibile,ma pure probabile.
Complimenti per la confusione ed il circo,nel circo,che avete messo in scena.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
22 maggio 2013 17:48 delete

e questo sarebbe una modifica di poco conto?
già dimenticavo, i regolamenti Fia sono interpretabili....

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
22 maggio 2013 23:21 delete

Come pensavo, c' è poco da fare: le delaminazioni sono causate dal surriscaldamento del pneumatico favorito dalla carcassa metallica, molto probabilmente l' alta temperatura fa sì che l' adesivo che tiene la gomma incollata alla carcassa si "cuocia" e perda le proprietà meccaniche, quindi il battistrada si sfalda. Il Kevlar è una fibra molto più resistente dell' acciaio (aparità di peso) e conduce meno bene il calore, quindi è ottimo per questa applicazione. Fa anche bene la Pirelli a far provare anche le anteriori costruite col Kevlar e lasciare la scelta finale alle squadre. Già il cambio di carcassa avrà il suo bell' impatto sulla dinamica delle monoposto e il fatto di avere anteriori e posteriori di costruzione diversa potrebbe portare ad uno squilibrio ingestibile. Spero che le squadre -che dovranno spendere pacchi di quattrini per adeguarsi alle nuove specifiche- vadano a battere i pugni dalla Fia perchè si ricreda sulla sua ridicola, illusoria e controproducente politica del divieto di test "perchè così si spende meno" ahah! Meno male...
A proposito, qualcuno sa come saranno gestiti i test il prossimo anno?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
23 maggio 2013 21:33 delete

Perche' sono previsti test?? :-D

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.