aprile 2013 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
FUNOAnalisitecnica fa parte del network di

sabato 27 aprile 2013

FERRARI F138 - SIDEPOD MODIFICATI AL GP. DEL BAHREIN

Nonostante il Gp del Bahrein sia stato corso ad una distanza di sette giorni da quello della Cina la Ferrari ha introdotto un importante aggiornamento sulla F138  che è scappato a parecchi esperti tecnici.
I tecnici di Maranello hanno introdotto sulla monoposto una carrozzeria modificata aumentando le dimensioni dei sidepod nella zona in cui figura il logo UPS. 
Analizzando le foto in basso, la modifica è  molto visibile ad occhio nudo. Il disegno precedente aveva dei condotti che soffiavano i gas caldi verso il basso.


Ora, la parte inferiore di questi condotti condotti è molo più bombata. E' difficile dire esattamente a cosa mirano gli aerodinamici di Maranello con questa modifica ma è possibile che i tecnici della Ferrari vogliano 
migliorare l'iterazione tra i gas di scarico e il flusso d'aria proveniente dalle fiancate.
In Bahrein, la Ferrari ha utilizzato delle branchie in una zona molto vicina al fondo della monoposto per migliorare il raffreddamento della F138. 

lunedì 22 aprile 2013

REVIEW TECNICA TECNICA GP. BAHREIN


Il Gp del Bahrein ha messo in risalto, in quanto a novità tecniche, la Red Bull che ha introdotto sulla RB9 alcune modifiche molto interessanti.
Sono state modificate le prese dei freni anteriori nella zona delle pinze  Newey ha ripreso il concetto tecnico sviluppato dai tecnici della Williams per estrarre nella zona centrale del mozzo l'aria calda proveniente dai dischi freno. (confronto delle due soluzioni)
Un sistema analogo, era già stato introdotto nella scorsa stagione sulla RB8, ma era stato bocciato dalla Federazione in quanto i fori applicati al mozzo per espellere l'aria ruotavano insieme alle ruote e quindi erano considerati dispositivi aerodinamici mobili.
Questo sistema va a ricreare lo stesso effetto dei copricerchi che la Federazione ha proibito nella stagione 2009.


E' stata, invece, bocciata dalla Federazione la linguetta in carbonio che al variare delle forze in gioco si muove, aprendo una fessura sempre più grande in modo da assicurare un miglior raffreddamento dell'impianto frenante e assicurando una maggior portata d'aria che viene poi sfogata nella parte centrale del portamozzo.
Questo sistema di soffiare un determinato flusso d'aria nella zona centrale del portamozzo, riduce i vortici creati dal rotolamento degli pneumatici e quindi c'è un miglior rendimento sia dell'ala anteriore che del diffusore.

Durante le libere, entrambi i piloti, hanno utilizzato l'ala posteriore da basso carico che era stata utilizzata in Cina soltanto da Webber.LINK FOTO
Le due soluzioni di ala si differenziano tra di loro dal numero di soffiaggi presenti nel profilo laterale (vedete confronto fotografico in basso).
Dopo aver analizzato i dati raccolti, entrambi i piloti, per le qualifiche e la gara hanno utilizzato l'ala posteriore da maggior carico.
confronto tra l'ala basso carico e quella da alto carico
Nuovissima l'ala anteriore che differisce dal modello utilizzato in Cina nella paratia laterale che ora è molto semplice e piatta e presenta un soffiaggio maggiorato (.LINK FOTO) che consente il passaggio d'aria dalla parte esterna della paratia a quella internasia nel flap superiore che ora è diventato, come potete vedere dal confronto in basso, meno squadrato rispetto al Gp di Cina. 
(ringrazio il lettore Alberto Milizia che mi ha fatto presente questa modifica che avevo, inizialmente, trascurato)

 Per problemi di copyright contattatemi al mio indirizzo email. 
Modifiche anche sul fondo della RB9 nella zona davanti alle ruote posteriori.
foto tratta da www.f1technical.net. Per problemi di copyright contattatemi al mio indirizzo email. 

Si vede, dalle immagini, che i tecnici della Red Bull, per indirizzare il flusso dei gas caldi in uscita dai terminali tra la ruota posteriore e il canale esterno del diffusore hanno inserito sul fondo due "sponde" usate come un vero e proprio convogliatore di flusso.

Ferrari
In Ferrari, durante le prove libere, sono state effettuate Molte prove aerodinamiche e di comparazione per decidere la configurazione aerodinamica anteriore da utilizzare durante le qualifiche e la gara.
Confermata la versione di ala anteriore portata in Cina che differisce dalla versione precedente nella zona delle bandelle laterali in cui i soffiaggi sono cambiati, non solo nel disegno, ma anche concettualmente.Nella vecchia versione, introdotta sulla F138 durante le ultime giornate dei test di Jerez, sulle bandelle laterali erano presenti due soffiature che avevano lo scopo di incanalare una parte di flusso dalla zona esterna a quella interna dell'ala per cercare di avere una maggiore portata d'aria sotto l'ala e limitare il più possibile la formazioni di turbolenze che si creano per il rotolamento degli pneumatici.
foto tratta da www.f1technical.net. Per problemi di copyright contattatemi al mio indirizzo email. 

Osservando la paratia della nuova ala si può notare che le soffiature, in questa versione di ala, vanno a portare aria dalla parte interna a quella esterna . Sono stata introdotte, inoltre, due soffiature per incanalare il flusso d'aria verso la parte inferiore dell'ala.
Queste due soffiature diventano importantissime, soprattutto alle alte velocità in quanto l'ala, sottoposta al carico , tende a schiacciarsi verso la pista e in questo modo diminuisce la portata d'aria che si riesce a far fluire sotto il profilo. In questo modo l'ala potrebbe entrare in stallo comportando un aumento di drag/resistenza all'avanzamento.
Nella zona della feritoia sotto il muso, sono comparse due piccole alette che vanno a raccordarsi con i nuovi turning vanes portati al precedente Gp della Cina. Questi nuovi profili aerodinamici hanno la funzionalità di migliorare l'andamento del flusso d'aria sotto il muso della monoposto che è un'area molto critica in una vettura di F1.
foto tratta da www.f1technical.net. Per problemi di copyright contattatemi al mio indirizzo email. 

Sono apparse nella parte basse delle fiancate delle feritoie per cercare di abbassare le temperature all'interno del cofano motore. Queste feritoie hanno effetti nocivi per l'aerodinmica della monoposto in quanto vanno a disturbare il flusso d'aria che scorre in quella zona.
foto tratta da www.f1technical.net. Per problemi di copyright contattatemi al mio indirizzo email. 

E' stata scelta una diversa collocazione delle telecamera all'anteriore per i due piloti: Alonso ha utilizzato la nuova soluzione con le telecamere collegate ai lati de muso; Massa ha utilizzato la versione "classica" con le telecamere collocate sul profilo neutro dell'ala anteriore.
foto tratta da www.f1technical.net. Per problemi di copyright contattatemi al mio indirizzo email. 


McLaren
La McLaren, per cercare di recuperare la competitività attende con ansia gli importanti sviluppi che verranno introdotti sulla Mp4-28 a partire dal Gp di Spagna.
In Bahrein la McLaren ha corso con la vettura molto simile a quella usata in Cina dotata della nuova carrozzeria posteriore e dei nuovi terminali di scaricoDal confronto fotografico in basso, si nota che è stato migliorato il tunnel sotto gli scarichi che va a portare, nella parte centrale del diffusore, un maggior flusso d'aria.

I tecnici della McLaren stanno cercando di raccogliere una mole impressionante di dati per cercare di rendere competitiva la monoposto di questa stagione. E' stato usato un particolare sensore ottico per misurare lo slittamento del pneumatico posteriore e misurare il grado di sovrasterzo della monoposto. Solitamente, questo particolare sensore, viene utilizzato all'avantreno per misurare il grado di sottosterzo della vettura.

Williams
La Williams sta cercando di fare un grosso sforzo per migliorare le prestazioni della FW35 che fino ad ora ha deluso tantissimo e non si sta dimostrando competitiva come era la vettura dello scorso anno.
Son state portate anche su questo tracciato ben tre versioni di ala anteriore che verranno comparate durante le prove libere e poi si deciderà, dopo aver analizzato i dati, quale versione utilizzare per qualifiche e gara.
Nella nuova ala potete osservare che il "mini alettone" di color carbonio non è più collegato agli upper flap ma ha un piloncino completamente autonomo.LINK FOTO

Comparazione anche nella zona posteriore in quanto i piloti hanno utilizzato un'ala posteriore da alto carico e una da basso carico (vedi foto in basso) che è caratterizzata da una forma ad U rovesciata. Quest'ala è molto simile a quella già usata in alcuni Gp dello scorso anno ed è stata anche collaudata varie volte durante le prove libere.

 

sabato 20 aprile 2013

BOCCIATO IL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO DELLA RED BULL

E' stata bocciata dalla Federazione la soluzione tecnica introdotta, da Newey, sui cestelli che coprono l'impianto frenante delle ruote anteriori. 


Nella fotografia in basso potete notare due piccole prese d'aria che contribuiscono a migliorare il raffreddamento dell'intero impianto frenante.
In questo complicato sistema è presente anche una linguetta in carbonio che al variare delle forze in gioco si muove, aprendo una fessura sempre più grande in modo da assicurare un miglior raffreddamento dell'impianto frenante e assicurando una maggior portata d'aria che viene poi sfogata nella parte centrale del portamozzo.






venerdì 19 aprile 2013

ANALISI TECNICA GP. BAHREIN - FERRARI F138

Molte prove aerodinamiche e di comparazione in casa Ferrari in questa prima giornata di prove libere.
E' stata usata, come in Cina, la nuova ala anteriore che differisce dalla versione precedente in Australia e Malesia nella zona delle bandelle laterali in cui i soffiaggi sono cambiati, non solo nel disegno, ma anche concettualmente.Nella vecchia versione, che potete vedere nell'elaborazione grafica i basso, introdotta sulla F138 durante le ultime giornate dei test di Jerez, sulle bandelle laterali erano presenti due soffiature che avevano lo scopo di incanalare una parte di flusso dalla zona esterna a quella interna dell'ala per cercare di avere una maggiore portata d'aria sotto l'ala e limitare il più possibile la formazioni di turbolenze che si creano per il rotolamento degli pneumatici.

ANALISI TECNICA TECNICA GP. BAHREIN - RED BULL RB9

Modifiche alla pinza dei freni anteriori sulla Red Bull di Sebastian Vettel. Newey ha ripreso il concetto tecnico sviluppato dai tecnici della Williams per estrarre nella zona centrale del mozzo l'aria calda proveniente dai dischi freno. (confronto delle due soluzioni)


ANALISI TECNICA GP. BAHREIN - WILLIAMS FW35

La Williams sta cercando di fare un grosso sforzo per migliorare le prestazioni della FW35 che fino ad ora ha deluso tantissimo e non si sta dimostrando competitiva come era la vettura dello scorso anno. 
Son state portate anche su questo tracciato ben tre versioni di ala anteriore che verranno comparate durante le prove libere e poi si deciderà, dopo aver analizzato i dati, quale versione utilizzare per qualifiche e gara. 
Nella nuova ala potete osservare che il "mini alettone" di color carbonio non è più collegato agli upper flap ma ha un piloncino completamente autonomo.LINK FOTO


Comparazione anche nella zona posteriore in quanto i piloti hanno utilizzato un'ala posteriore da alto carico e una da basso carico (vedi foto in basso) che è caratterizzata da una forma ad U rovesciata. Quest'ala è molto simile a quella già usata in alcuni Gp dello scorso anno ed è stata anche collaudata varie volte durante le prove libere. LINK FOTO


giovedì 18 aprile 2013

PREVIEW TECNICO GP. BAHREIN - LOTUS E21 - CONTROLLO DI ASSETTO

Il direttore tecnico della Lotus ha ammesso che, durante le prove libere del Gp del Bahrein, verrà collaudato un nuovo sistema sospensivo che ha lo scopo di controllare l'altezza da terra della monoposto nella zona anteriore. Questo sistema era già stato collaudato durante i test invernali e in questi mesi è stato ulteriormente perfezionato.

Questo sistema è in grado di alzare l'anteriore della monoposto durante la delicata fase della frenata in modo che la monoposto abbia in ogni fase di gara (frenate, accelerazioni, ecc) l'altezza ideale da terra. Questo permette alla Lotus E21 la massima stabilità aerodinamica all'avantreno.
Questo sistema, permettere inoltre, di preservare nel migliore dei modi le gomme Pirelli le quali sono sottoposte a sforzi inferiori in quanto la monoposto, può viaggiare con assetti più bassi ed è quindi in grado di generare più carico aerodinamico.
Questo sistema, sarebbe molto simile a quello che la Federazione ha bocciato nella scorsa stagione, ma gli effetti sono i medesimi.
Questa volta, i tecnici inglesi, sembra, siano riusciti a realizzare un correttore di assetto che la Federazione ha ritenuto legale. 







...


PREVIEW TECNICO GP. BAHREIN - FERRARI F138 - MODIFICHE AGLI SCARICHI

Giovedì è giornata di verifiche tecniche e di solito è difficile vedere delle novità tecniche sulle monoposto. Nonostante questo,  oggi sulla Ferrari si sono potute vedere alcune modifiche particolarmente interessanti che verranno valutate durante le prove libere di domani. 

martedì 16 aprile 2013

ECCO LE MODIFICHE AL RETROTRENO SULLA FERRARI F138

Alcuni siti hanno riportato che non c'è stata nessuna modifica alla zona del diffusore della F138 durante il Gp di Cina, andando a smentire le anticipazioni introdotte da questo blog già a partire dalla preview tecnica di giovedì.
Dalle immagini Diffusore Cina - Diffusore Malesia , si può chiaramente vedere che le modifiche ci sono state e quello utilizzato in Cina era un mix degli estrattori utilizzati in Australia e Malesia. 
Le modifiche principali sono state introdotte nelle pinze dei freni posteriori che, ormai, lavorano in "simbiosi" con l'estrattore stesso. Come potete vedere dal confronto fotografico delle immagini sottostante, gli aerodinamici di Maranello hanno deciso, dopo opportune verifiche in galleria del vento di rimuovere la piastra laterale (endplate) dal bordo dei winglets. 
Probabilmente l'effetto voluto dagli aerodinamici di Maranello è quello che i vortici indotti dai winglets vanno a ridurre la resistenza indotta dalle ruote posteriori quando rotolano sull'asfalto. 
Quindi il vero scopo di questa modifica, non è quello dell'aumento del carico aerodinamico bensì quello di ridurre la resistenza all'avanzamento del corpo vettura. 
Modifiche meno evidenti anche nel canale centrale del diffusore in cui le alette dell'estrattore utilizzato in Cina hanno un inclinazione meno pronunciata rispetto a quelle utilizzate nei Gp inaugurali.

lunedì 15 aprile 2013

ANALISI TECNICA GP.CINA - RED BULL RB9

In casa Red Bull ci si attendevano parecchie novità tecniche che per ora non si sono viste anche se Newey ci ha abituato ad evoluzioni introdotte in vettura anche durante le prove libere del sabato mattina. 
Per ora si sono potuti osservare dei turning vanes modificati (vedi foto). Sono sempre formati da due elementi ma, come potete vedere dalle foto hanno una forma diversa.

Turning Vanes Red Bull - Gp Melbourne
Durante la seconda sessione di prove libere, Vettel ha utilizzato un'ala posteriore diversa rispetto al compagno di team Webber ed era un 'ala da meno carico, dotata di meno soffiature sulla paratia laterale.
I piloti ed i tecnici aveva deciso di utilizzare la soluzione ad alto carico, ma visto la retrocessione in ultima posizione di Webber, il team ha deciso, per facilitare la rimonta del pilota australiano, di montare sulla sua vettura l’ala da basso carico.
ala basso carico e ala alto carico
.





ECCO COME FUNZIONA LA NUOVA ALA ANTERIORE DELLA FERRARI F138

Promossa a pieni voti la nuova ala anteriore che fa parte dell'evoluzione tecnica prevista per il Gp di Shanghai. Si iniziano a vedere i frutti del nuovo aerodinamico, David Sanchez, strappato nel finire della scorsa stagione alla McLaren
La nuova ala differisce dalla versione utilizzata in Australia e Malesia nella zona delle bandelle laterali
in cui i soffiaggi sono cambiati, non solo nel disegno, ma anche concettualmente.
Nella vecchia versione, che potete vedere nell'elaborazione grafica i basso, introdotta sulla F138 durante le ultime giornate dei test di Jerez, sulle bandelle laterali erano presenti due soffiature che avevano lo scopo di incanalare una parte di flusso dalla zona esterna a quella interna dell'ala per cercare di avere una maggiore portata d'aria sotto l'ala e limitare il più possibile la formazioni di turbolenze che si creano per il rotolamento degli pneumatici.
Osservando la paratia della nuova ala si può notare che, ora,  le soffiature portano il flusso d'aria dall interno verso l'esterno dell'ala (frecce rosse). Sono comparse anche due soffiature per incanalare il flusso d'aria verso la parte inferiore dell'ala (frecce gialle).
Queste due soffiature diventano importantissime, soprattutto alle alte velocità in quanto l'ala, sottoposta al carico , tende a schiacciarsi verso la pista e in questo modo diminuisce la portata d'aria che si riesce a far fluire sotto il profilo. In questo modo l'ala potrebbe entrare in stallo comportando un aumento di drag/resistenza all'avanzamento.



Quindi, le fessure evidenziate nella rappresentazione grafica con le frecce gialle, hanno lo scopo di garantire in ogni condizione il giusto flusso sotto l'ala, per garantire che nella zona posteriore arrivi la giusta portata d'aria perché il diffusore possa generare il carico necessario.






ANALISI TECNICA GP. CINA - MERCEDES W04

Molto attiva anche la Mercedes che ha introdotto una nuova ala che differisce dalla precedente nella zona degli upper flap che ora ne presenta uno di forma incurvata verso l’interno. vedi foto
Modifiche anche al retrotreno per cercare di migliorare il carico aerodinamico al posteriore. Come potete vedere dalla foto, il diffusore è stato cambiato in più punti rispetto alla versione utilizzata nelle prime due gare.vedi foto diffusore Malesia - vedi foto diffusore Cina
E' stato modificato nella forma e nella dimensione il canale centrale in cui viene sfruttato lo starting hole come una sorta di doppio diffusore. In questa zona, a causa delle limitazioni imposte dal regolamento tecnico della FIA, viene sfruttata questa zona per aumentare, anche se di poco, la dimensione del diffusore.
Il canale laterale, nella versione vista durante le libere del Gp di Cina, è molto più arrotondato ed è stato studiato, per massimizzare l'effetto dei gas caldi in uscita dagli scarichi per generare carico aerodinamico. 
Diverso nella forma e nella dimensione anche il monkey seat installato sul profilo inferiore dell'ala posteriore. vedi foto

ANALISI TECNICA GP.CINA - WILLIAMS FW35


La scuderia di Grove per cercare di recuperare la competitività perduta ha portato sul tracciato cinese ben tre diverse configurazioni di ala che differiscono tra di loro, sia nei profili principali che nei flap a sbalzo.

Nella nuova ala potete osservare che il "mini alettone" di color carbonio non è più collegato agli upper flap ma ha un piloncino completamente autonomo.



REVIEW TECNICA GP.CINA

Ferrari
In casa Ferrari, durante entrambe le sessione di prove libere, disputate sul tracciato di Shangai, hanno effettuato prove comparative tra la nuova ala + turning vanes a tre elementi e la vecchia configurazione aerodinamica introdotta per la prima volta durante i test di Barcellona e utilizzata sia a Melboure che a Sepang. 
Nella vecchia soluzione sulla paratia laterale dell'ala esistevano due soffiaggi che permettevano di portare parte del flusso dalla zona esterna a quella interna dell'ala. Nella nuova versione che potette osservare dalle foto in basso, sono state introdotti due soffiaggi che portano aria nella zona inferiore modificando il modo di "lavorare" dell'ala anteriore della F138
Queste nuove aperture hanno la funzionalità di garantire il giusto flusso d'aria sotto l'ala anche a velocità elevate quando l'ala tende ad abbassarsi.  
Dalle prove comparative, effettuate da entrambi i piloti, sembra aver dato i riscontri aspettati e con questa soluzione aerodinamica la F138 era molto precisa in inserimento curva sia nei tratti lenti che i quelli veloci. 
Nuovi anche i turning vanes sotto il muso della vettura. foto nuovi turning vanes - foto turning vanes Malesia

Lavoro di micro-aerodinamica nella zona delle prese d'aria. Come potete vedere dalla foto in basso sono state modificate le pinne sia nella parte superiore che in quella inferiore per migliorare l'andamento dei flussi in questa zona della monoposto
confronto pinze freni
Cambiata anche la cover utilizzata per ricoprire l'impianto frenante

Analizzando l'interno del muso della F138 si può notare che la fessura sotto il muso non è scomparsa ma è stata solo ridotta nelle sue dimensioni. foto
Modifiche di dettaglio anche al retrotreno, dove nella giornata di domani sono attese altre modifiche.
Dal confronto fotografico in basso, tra il retrotreno della F138 vista in Malesia e quella vista in Cina si possono notare alcune novità:


cerchio giallo= è stata rimossa la cover sugli scarichi che è stata utilizzata in Malesia per migliorare il raffreddamento dei terminali.

rettangolo giallo= modifiche alla zona terminale del cofano motore che nella versione cinese è più compressa ed è presente un piccolo sfogo per evacuare il calore interno
quadrato giallo=sul fondo, davanti alle ruote posteriori è stata aggiunta un apertura sul fondo

Nella foto è evidenziata l'uscita dei terminali di scarico ancora privi della cover che è stata montata successivamente. Analizzando questa immagine, la prima impressione è che l'uscita degli scarichi sia diversa soprattutto nella curvatura dei bulbi. Però, aspetterei la giornata di domani prima di dire che sulla F138 sono stati montati dei nuovi scarichi.
Per cercare di velocizzare il flusso d'aria calda in uscita dagli scarichi, gli ingegneri hanno ridotto il diametro dei terminali di scarico. In questo modo, la velocità dei gas in uscita aumenta e di conseguenza si va ad aumentare il carico aerodinamico della monoposto al posteriore. Questo avviene in quanto a parità di flusso e pressione, più il canale di uscita è piccolo e maggiore è la velocità del flusso d'aria calda in uscita.

Per massimizzare i gas caldi in uscita dagli scarichi, diventati ormai da qualche anno fondamentali per generare carico al posteriore la Ferrari ha introdotto migliorie sul fondo della vettura e nella zona del diffusore introducendo, oltre al solito gurney flap, anche un lembo aggiuntivo.

foto @diosfenix - fondo F13
foto @diosfenix diffusore F138
Il cofano motore, nella zona dell'air scope è rimasto invariato, nonostante siti considerati "autorevoli" hanno scritto il contrario. Il cofano motore, continua a presentare due prese d'aria: una che alimenta il motore mentre l'altra va a raffreddare la zona del cambio. Per un'approfondita spiegazione della cosa, vi rimando al sito dell'amico Antonio Granato Il mistero risolto del cofano motore Ferrari

Lotus
Come avevo già previsto nella preview tecnica sono stati installati i nuovi scarichi a rampa anche sulla vettura di Grosjean che erano stati utilizzati soltanto da Raikkonen sul circuito di Sepang.
Come potete vedere dall'immagine ora la rampa scende molto più velocemente rispetto a prima ed è anche leggermente più corta. Infatti, basta osservare la pinna verticale sul fondo, utilizzata per migliorare l'indirizzamento dei gas caldi verso la parte esterna del diffusore, per capire che gli scarichi sono stati accorciati e quindi allontanati dalla ruota posteriore. E' stato cambiato, anche, il materiale usato nella zona degli scarichi. Ora, come potete vedere dalle foto è molto più lucido e molto probabilmente sarà stato realizzato con un materiale che resiste in miglior modo alle alte temperature (1000°C)

Si possono notare anche delle modifiche al tunnel sotto gli scarichi che viene utilizzato per portare, parte del flusso d'aria proveniente dalle fiancate, verso la parte centrale del diffusore. Con questa configurazione di scarico il tunnel è diventato più alto e corto. Ricordiamo che, il tunnel, viene sfruttato per garantire un buon carico aerodinamico anche quando il pilota è il rilascio di acceleratore e quindi i gas caldi in uscita dai terminali non sono sufficienti a garantire un buon carico.
confronto scarichi
Interessante il lavoro aerodinamico che stanno facendo gli ingegneri della Lotus per sviluppare la già ottima E21.In queste prime gare delle stagione si stanno concentrando molto sui deviatori di flusso nella zona delle prese d'aria sulle fiancate. Sul tracciato cinese, hanno portato la terza evoluzioni dei deflettori che sono stati abbinati a due piccole pinne sulle fiancate per migliorare l'andamento dei flussi verso il retrotreno in modo da massimizzare l'effetto Coanda degli scarichi.

deflettori utilizzati in Cina
alto deflettori usati Melbourne - Basso deflettori usati a Sepang
 Modifiche anche all'aerodinamica posteriore, in quanto è stato utilizzato, come potete vedere dal confronto fotografico, un diffusore che presenta delle novità in alcuni canali in modo da massimizzare il carico aerodinamico prodotto grazie all'utilizzo degli scarichi ad effetto Coanda.


E' stata, inoltre, portata una nuova versione di ala anteriore ma non si sa ancora se verrà utilizzata durante qualifiche e gara in quanto, gli ingegneri, dopo aver raccolto i dati, li analizzeranno e sceglieranno la miglior configurazione aerodinamica anteriore.
Raikkonen ha provato un'ala posteriore che differisce dalla versione precedente nella zona dei profili laterali dove nella nuova versione sono presenti delle soffiature. Anche le frange sono state modificate ed ora presentano un disegno leggermente diverso rispetto alla versione utilizzata in Malesia.
Red Bull
In casa Red Bull ci si attendevano parecchie novità tecniche che per ora non si sono viste anche se Newey ci ha abituato ad evoluzioni introdotte in vettura anche durante le prove libere del sabato mattina. 
Per ora si sono potuti osservare dei turning vanes modificati (vedi foto). Sono sempre formati da due elementi ma, come potete vedere dalle foto hanno una forma diversa.

Turning Vanes Red Bull - Gp Melbourne
Durante la seconda sessione di prove libere, Vettel ha utilizzato un'ala posteriore diversa rispetto al compagno di team Webber ed era un 'ala da meno carico, dotata di meno soffiature sulla paratia laterale.
I piloti ed i tecnici aveva deciso di utilizzare la soluzione ad alto carico, ma visto la retrocessione in ultima posizione di Webber, il team ha deciso, per facilitare la rimonta del pilota australiano, di montare sulla sua vettura l’ala da basso carico.

ala basso carico e ala alto carico
Mercedes
Molto attiva anche la Mercedes che ha introdotto una nuova ala che differisce dalla precedente nella zona degli upper flap che ora ne presenta uno di forma incurvata verso l’interno. vedi foto
Modifiche anche al retrotreno per cercare di migliorare il carico aerodinamico al posteriore. Come potete vedere dalla foto, il diffusore è stato cambiato in più punti rispetto alla versione utilizzata nelle prime due gare.vedi foto diffusore Malesia - vedi foto diffusore Cina
E' stato modificato nella forma e nella dimensione il canale centrale in cui viene sfruttato lo starting hole come una sorta di doppio diffusore. In questa zona, a causa delle limitazioni imposte dal regolamento tecnico della FIA, viene sfruttata questa zona per aumentare, anche se di poco, la dimensione del diffusore.
Il canale laterale, nella versione vista durante le libere del Gp di Cina, è molto più arrotondato ed è stato studiato, per massimizzare l'effetto dei gas caldi in uscita dagli scarichi per generare carico aerodinamico. 
Diverso nella forma e nella dimensione anche il monkey seat installato sul profilo inferiore dell'ala posteriore. vedi foto

Williams
La scuderia di Grove per cercare di recuperare la competitività perduta ha portato sul tracciato cinese ben tre diverse configurazioni di ala che differiscono tra di loro, sia nei profili principali che nei flap a sbalzo.

Nella nuova ala potete osservare che il "mini alettone" di color carbonio non è più collegato agli upper flap ma ha un piloncino completamente autonomo.

McLaren
La McLaren sembra essere leggermente migliorata rispetto ai primi due appuntamenti stagionali.
La MP4-28 soffre di un problema chiamato pitch sensitivity cioè soffre quando ci sono delle variazioni di altezza soprattutto al retrotreno.

All'inizio i problemi si pensava fossero dovuti alla nuova sospensione pull rod anteriore che invece sta facendo il proprio dovere.
Per limitare il fenomeno del pich sensitivity gli ingegneri hanno irrigidito tantissimo la sospensione posteriore in modo da rendere l'assetto della vettura il più stabile possibile.

Per cercare di migliorare il carico aerodinamico al posteriore, gli uomini di Woking hanno portato per questa gara una nuova carrozzeria posteriore e dei nuovi terminali di scarico per migliorare l'effetto dei gas caldi in uscita dai terminali.Dal confronto fotografico in basso, si nota che è stato migliorato il tunnel sotto gli scarichi che va a portare, nella parte centrale del diffusore, un maggior flusso d'aria.



venerdì 12 aprile 2013

ANALISI TECNICA GP. CINA- McLAREN MP4-28

La McLaren sembra essere leggermente migliorata rispetto ai primi due appuntamenti stagionali.
La MP4-28 soffre di un problema chiamato pitch sensitivity cioè soffre quando ci sono delle variazioni di altezza soprattuttto al retrotreno.

All'inizio i problemi si pensava fossero dovuti alla nuova sospensione pull rod anteriore che invece sta facendo il proprio dovere.
Per limitare il fenomeno del pich sensitivity gli ingegneri hanno irrigidito tantissimo la sospensione posteriore in modo da rendere l'assetto della vettura il più stabile possibile.

Per cercare di migliorare il carico aerodinamico al posteriore, gli uomini di Woking hanno portato per questa gara una nuova carrozzeria posteriore e dei nuovi terminali di scarico per migliorare l'effetto dei gas caldi in uscita dai terminali.Dal confronto fotografico in basso, si nota che è stato migliorato il tunnel sotto gli scarichi che va a portare, nella parte centrale del diffusore, un maggior flusso d'aria.


ANALISI TECNICA GP. CINA - FERRARI F138

In casa Ferrari, durante entrambe le sessione di prove libere, disputate sul tracciato di Shangai, hanno effettuato prove comparative tra la nuova ala + turning vanes a tre elementi e la vecchia configurazione aerodinamica introdotta per la prima volta durante i test di Barcellona e utilizzata sia a Melboure che a Sepang. 
Nella vecchia soluzione sulla paratia laterale dell'ala esistevano due soffiaggi che permettevano di portare parte del flusso dalla zona esterna a quella interna dell'ala. Nella nuova versione che potette osservare dalle foto in basso, sono state introdotti due soffiaggi che portano aria nella zona inferiore modificando il modo di "lavorare" dell'ala anteriore della F138
Queste nuove aperture hanno la funzionalità di garantire il giusto flusso d'aria sotto l'ala anche a velocità elevate quando l'ala tende ad abbassarsi.  
Dalle prove comparative, effettuate da entrambi i piloti, sembra aver dato i riscontri aspettati e con questa soluzione aerodinamica la F138 era molto precisa in inserimento curva sia nei tratti lenti che i quelli veloci. 
Nuovi anche i turning vanes sotto il muso della vettura. foto nuovi turning vanes - foto turning vanes Malesia

Lavoro di micro-aerodinamica nella zona delle prese d'aria. Come potete vedere dalla foto in basso sono state modificate le pinne sia nella parte superiore che in quella inferiore per migliorare l'andamento dei flussi in questa zona della monoposto
confronto pinze freni
Cambiata anche la cover utilizzata per ricoprire l'impianto frenante

Analizzando l'interno del muso della F138 si può notare che la fessura sotto il muso non è scomparsa ma è stata solo ridotta nelle sue dimensioni. foto
Modifiche di dettaglio anche al retrotreno, dove nella giornata di domani sono attese altre modifiche.
Dal confronto fotografico in basso, tra il retrotreno della F138 vista in Malesia e quella vista in Cina si possono notare alcune novità:


cerchio giallo= è stata rimossa la cover sugli scarichi che è stata utilizzata in Malesia per migliorare il raffreddamento dei terminali.

rettangolo giallo= modifiche alla zona terminale del cofano motore che nella versione cinese è più compressa ed è presente un piccolo sfogo per evacuare il calore interno
quadrato giallo=sul fondo, davanti alle ruote posteriori è stata aggiunta un apertura sul fondo

Nella foto è evidenziata l'uscita dei terminali di scarico ancora privi della cover che è stata montata successivamente. Analizzando questa immagine, la prima impressione è che l'uscita degli scarichi sia diversa soprattutto nella curvatura dei bulbi. Però, aspetterei la giornata di domani prima di dire che sulla F138 sono stati montati dei nuovi scarichi.
Per cercare di velocizzare il flusso d'aria calda in uscita dagli scarichi, gli ingegneri hanno ridotto il diametro dei terminali di scarico. In questo modo, la velocità dei gas in uscita aumenta e di conseguenza si va ad aumentare il carico aerodinamico della monoposto al posteriore. Questo avviene in quanto a parità di flusso e pressione, più il canale di uscita è piccolo e maggiore è la velocità del flusso d'aria calda in uscita.

Per massimizzare i gas caldi in uscita dagli scarichi, diventati ormai da qualche anno fondamentali per generare carico al posteriore la Ferrari ha introdotto migliorie sul fondo della vettura e nella zona del diffusore introducendo, oltre al solito gurney flap, anche un lembo aggiuntivo.
foto @diosfenix - fondo F13
foto @diosfenix diffusore F138
Il cofano motore, nella zona dell'air scope è rimasto invariato, nonostante siti considerati "autorevoli" hanno scritto il contrario. Il cofano motore, continua a presentare due prese d'aria: una che alimenta il motore mentre l'altra va a raffreddare la zona del cambio. Per un'approfondita spiegazione della cosa, vi rimando al sito dell'amico Antonio Granato Il mistero risolto del cofano motore Ferrari

ANALISI TECNICA GP.CINA - LOTUS E21

Come avevo già previsto nella preview tecnica sono stati installati i nuovi scarichi a rampa anche sulla vettura di Grosjean che erano stati utilizzati soltanto da Raikkonen sul circuito di Sepang.
Come potete vedere dall'immagine ora la rampa scende molto più velocemente rispetto a prima ed è anche leggermente più corta. Infatti, basta osservare la pinna verticale sul fondo, utilizzata per migliorare l'indirizzamento dei gas caldi verso la parte esterna del diffusore, per capire che gli scarichi sono stati accorciati e quindi allontanati dalla ruota posteriore. E' stato cambiato, anche, il materiale usato nella zona degli scarichi. Ora, come potete vedere dalle foto è molto più lucido e molto probabilmente sarà stato realizzato con un materiale che resiste in miglior modo alle alte temperature (1000°C)

Si possono notare anche delle modifiche al tunnel sotto gli scarichi che viene utilizzato per portare, parte del flusso d'aria proveniente dalle fiancate, verso la parte centrale del diffusore. Con questa configurazione di scarico il tunnel è diventato più alto e corto. Ricordiamo che, il tunnel, viene sfruttato per garantire un buon carico aerodinamico anche quando il pilota è il rilascio di acceleratore e quindi i gas caldi in uscita dai terminali non sono sufficienti a garantire un buon carico.
confronto scarichi
Interessante il lavoro aerodinamico che stanno facendo gli ingegneri della Lotus per sviluppare la già ottima E21.In queste prime gare delle stagione si stanno concentrando molto sui deviatori di flusso nella zona delle prese d'aria sulle fiancate. Sul tracciato cinese, hanno portato la terza evoluzioni dei deflettori che sono stati abbinati a due piccole pinne sulle fiancate per migliorare l'andamento dei flussi verso il retrotreno in modo da massimizzare l'effetto Coanda degli scarichi.

deflettori utilizzati in Cina
alto deflettori usati Melbourne - Basso deflettori usati a Sepang
 Modifiche anche all'aerodinamica posteriore, in quanto è stato utilizzato, come potete vedere dal confronto fotografico, un diffusore che presenta delle novità in alcuni canali in modo da massimizzare il carico aerodinamico prodotto grazie all'utilizzo degli scarichi ad effetto Coanda.


E' stata, inoltre, portata una nuova versione di ala anteriore ma non si sa ancora se verrà utilizzata durante qualifiche e gara in quanto, gli ingegneri, dopo aver raccolto i dati, li analizzeranno e sceglieranno la miglior configurazione aerodinamica anteriore.
Raikkonen ha provato un'ala posteriore che differisce dalla versione precedente nella zona dei profili laterali dove nella nuova versione sono presenti delle soffiature. Anche le frange sono state modificate ed ora presentano un disegno leggermente diverso rispetto alla versione utilizzata in Malesia.




Powered by Blogger.