PROBLEMI DI BILANCIAMENTO PER LA RED BULL RB9. DOVUTI ALLE MAPPATURE MOTORE? - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

PROBLEMI DI BILANCIAMENTO PER LA RED BULL RB9. DOVUTI ALLE MAPPATURE MOTORE?

Avrete certamente letto parecchi commenti sullo stato di forma delle varie monoposto dopo la conclusione dei test invernali. La mia analisi è completamente diversa rispetto agli altri in quanto io penso che la Red Bull non sia la migliore monoposto.

La Red Bull è sembrata, fin dai primi test di Jerez, una monoposto molto veloce e affidabile. Soltanto in questi ultimi test di Barcellona la Red Bull sembra aver avuto qualche problema di bilanciamento.

Vedendo questi problemi, sorge una domanda spontanea: quanto possono influire le mappature del motore Renault? Perché, non tutti sanno, che tutti i team motorizzati Renault, durante i test di Jerez e nei primi quattro giorni di Barcellona, il motore Renault utilizzava delle mappature del motore che la FIA ha ritenuto illegali perché garantivano agli scarichi un soffiaggio di gas caldi anche in rilascio di acceleratore.

Adrian Newey, in questi test, non si è mai visto in pista. E ‘arrivato a Barcellona solamente negli ultimi tre giorni quando la Red Bull ha portato in pista la propria versione di DRS Passivo, una nuova ala anteriore e delle piccole modifiche agli scarichi. Osservando, il tecnico inglese, non sembrava entusiasta del comportamento della propria creatura.

Se analizziamo dettagliatamente tutte le giornate di test disputati in questo inizio di stagione possiamo notare ce la Red Bull non è mai stata la vettura più veloce (eccezione di Webber con pista bagnata/asciutta) e tanto meno la più affidabile o quella che ha effettuato più km.

Altro indizio importante da tenere presente: la Red Bull è stata l’unica monoposto a non migliorare il tempo negli ultimi giorni a Barcellona rispetto ai riferimenti cronometrici realizzati la settimana prima.

Analizzando i volti ai box Red Bull regnava un po’ di preoccupazione in quanto la vettura non si comportava come si aspettavano. La vettura è rimasta ferma ai box per parecchio tempo e questo è il segnale che i meccanici hanno cambiato parecchie volte il setup della monoposto. Segno che il bilanciamento non andava.

Secondo i miei calcoli Il tempo di Rosberg è stato ottenuto con 10 kg di benzina, quello di Alonso con 15 kg e Hamilton con 20 kg. Se per ipotesi, Vettel avesse ottenuto il suo tempo con 60 kg di benzina e gomme nuove avrebbe potuto girare sul 1:20,9 con un quantitativo di benzina pari a 20 kg. Quindi sarebbe stato più lento di Rosberg, Alonso e Hamilton. Con un quantitativo di 10 kg, il pilota tedesco, tre volte campione del mondo, avrebbe potuto ottenere un best lap teorico di 1:20,6. Quindi, sarebbe arrivato vicino a Rosberg e Alonso ma non avrebbe potuto scavalcarli.

La cosa strana sulla Red Bull è che durante il test di Jerez e il primo test a Barcellona, la monoposto sembrava velocissima, stabile, bilanciata ed è sembrata essere subito la monoposto favorita anche in questa stagione.
Invece, la settimana scorsa, a Barcellona, la RB9 sembrava una monoposto trasformata: difficile da guidare, poco bilanciata e sottosterzante.

Che è successo tra i primi due test e le prove della settimana scorsa?

Gli aggiornamenti portati sicuramente non hanno dato i risultati sperati ma sicuramente non possono spiegare un’involuzione del genere della vettura.
Secondo me il problema sta nelle mappature del motore che la Renault ha dovuto modificare per questo ultimo test di Barcellona. La FIA ha stabilito che si possono utilizzare le mappature del motore utilizzate nella parte finale del 2012 mentre la Renault, sembra che avesse sviluppato delle particolari mappature per sfruttare i gas caldi in uscita dagli scarichi anche con l’acceleratore in rilascio. Probabilmente è per sfruttare queste particolari mappature del motore Renault che i team motorizzati con la casa francese hanno sviluppato tutti degli scarichi a rampa.

Questo tipo di mappature, considerate illegali dalla FIA garantivano un vantaggio soprattutto nelle curve lente perché ricreavano il concetto degli scarichi soffiati. Se andiamo ad analizzare i tempi nel S3 di Barcellona, tratto abbastanza lento dove è importante la trazione possiamo notare che il migliore è stato Alonso con 27,519, davanti a Rosberg con 27,530. Vettel in questo S3 ha realizzato un best sector di 28,477.Maldonado ha realizzato 28,331. Raikkonen, girando con pochissima benzina ha realizzato 28,177. Quindi il distacco in questo settore di Vettel rispetto ad Alonso non è spiegale soltanto con la differenza di carburante.
Analizzando gli intertempi in questo settore possiamo dire che tutti i motorizzati Renault dotati di scarichi a rampa anno lasciato parecchio tempo in soli 1,5 km di pista.
La Renault, secondo Auto motor und sport, sta spingendo con la FIA per farsi approvare le mappature motore usate nei primi test in quanto dicono che il motore francese potrebbe incorrere in problemi di affidabilità.
Molto probabilmente questa concessione non verrà data in quanto anche la Ferrari aveva chiesto di usare qualche mappatura particolare sul proprio motore ricevendo un bel “2 di picche” dalla Federazione.
Sicuramente, la Red Bull ha parecchio lavoro da fare in questi giorni per arrivare nel migliore dei modi a Melbourne. Io non vedo la Red Bull nettamente migliore rispetto agli altri. Anzi, se la monoposto sarà quella di Barcellona, la vedo abbastanza in difficoltà.
Mi sono sbilanciato e sono pronto ad essere smentito la prossima settimana da Vettel e company.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

18 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
6 marzo 2013 22:32 delete

Ciao Cristiano!
Innanzi tutto complimenti per il tuo debutto in tv!
Secondo te quindi questo potrebbe essere un inizio campionato rosso-argento? Io spero di si, anche perchè siamo un pó stufi di vedere una F1 monocolore... Ci siamo passati con Schumacher, con tutto che tifiamo rosso dopo un pó erano diventati abbastanza monotoni i campionati...
Speriamo bene! Magari a Settembre se ci si riesce andiamo anche a Monza... : )
Auguri per la tua avventura ed auguri al team Ferrari!
Stefano.

Reply
avatar
Alessandro
AUTHOR
6 marzo 2013 22:46 delete

Anche io concordo con la tua impressione, Cristiano.

A quanto già detto giustamente da te, volevo solo aggiungere un paio di cose:

1) Sia Vettel che Webber sono stati protagonisti di diverse uscite di pista, sia con pista umida, ma soprattutto con pista asciutta: Vettel ha fatto un uscita incredibile alla curva Campsa.
Evidentemente la vettura non è assettata a dovere.
Anche io ho notato che ha molto sottosterzo, i piloti non riescono a tenere il punto di corda nelle curve, e la macchina è instabile in ingresso.

2) Nelle ultime due giornate, oltre a stare spesso fermi ai box, uscivano con parecchi sensori sulla macchina.
Di solito non ne usano mai: se è così, può essere un segno che non sono sicuri di qualcosa, oppure che hanno riscontrato dei problemi e cercano di raccogliere diversi dati e rilevamenti per cercare di porre rimedio.
Inoltre, hanno ricoperto le rampe degli scarichi e il diffusore della vernice fluo: strano, dovrebbe essere ormai una soluzione collaudata, eppure se devono fare tutte queste verifiche, significa che le mappature standard del motore Renault non portano ai risultati sperati.

Reply
avatar
6 marzo 2013 22:47 delete

ciao Cristiano sono Gianmarco Nero... inanzitutto complimenti per il tuo debutto su Sky Sport F1 HD sono stato molto felice di ascoltarti in TV. Tu hai detto che la Red Bull al momento non è la vettura più competitiva, allora la domanda sorge spontanea.... qual'è secondo te la macchina da battere?

Reply
avatar
6 marzo 2013 22:57 delete

Grazie per i complimenti ma se sono arrivato a Sky è merito vostro perché leggete i miei post e confrontandomi con voi sono cresciuto. Chi è la miglior monoposto? Per scaramanzia non lo voglio dire.... ma ci mi conosce sa a chi mi riferisco

Reply
avatar
7 marzo 2013 01:54 delete

Ciao Cristiano!
Intanto complimenti per l'intervento tecnico a Sky

Concordo con la tua analisi e devo dire che un po' mi aspettavo questi problemi da parte di redbull, molto spesso le macchine di newey riescono ad eccellere grazie ad un elemento cardine spinto al limite. Si era visto nel 2011 a Silverstone, nell'unica gara in cui le mappature soffiate furono bandite e dove la Ferrari riuscì di colpo a recuperare tutto lo svantaggio ed a vincere senza farsi mettere in crisi da vettel o senza capovolgimenti rocamboleschi.

Sinceramente spero che la FIA non accolga le richieste Renault (un po' scontato cercare di far leva ancora una volta sul rischio inaffidabilità) e di vedere un inizio campionato ben bilanciato tra i top (ma non random come l'anno scorso)

Saluti
Alessandro

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 marzo 2013 10:30 delete

hello christiano I learned that you are a commentator for Sky I congratulate you. I hope you continue your blog which is a very good reference. Golosetti

Reply
avatar
Bruno
AUTHOR
7 marzo 2013 12:49 delete

Ciao Cristiano. Complimenti per il tuo ruolo a Sky e grazie per la qualitá dei tuoi post. Il tuo collega di BSkyb Ted Kravitz che secondo me é uno dei migliori giornalisti del circus continua ad insistere sul fatto che RB9 é la macchina da battere. Pensi che quest'opinione sia dovuta alla solita miopia inglese di non vedere i difetti dei loro beniamini oppure sia veramente dovuta al fatto che davvero poche persone hanno colto questo tuo dettaglio sulle mappature? Altra domandina, la Ferrari nei primi tests a Barcellona aveva un cambio di tono degli scarichi in rilascio poi non sono riuscito piú a sentire se ci fosse ancora o fosse cambiato. Sai qualcosa a proposito?

Grazie

Reply
avatar
7 marzo 2013 13:09 delete

Infatti non riesco a capir su quali basi la Red Bull venga definita la favorita da molti. Comunque questi che la definiscono favorita sono gli stessi che la definivano la migliore monoposto anche nell'inizio della scorsa stagione. Tutti sappiamo quanto hanno faticato nelle prime gare... Personalmente la Red Bull non mi ha mai impressionato in questi test. Soprattutto negli ultimi disputati a Barcellona

Reply
avatar
Vincenzo
AUTHOR
7 marzo 2013 13:48 delete

Ciao Cristiano. Innanzitutto complimenti per la competenza. Come te sono un appassionato di Formula 1 da bambino, abbonato a Sky e ingegnere (ahimè ancora in cerca di occupazione). Ho seguito i tuoi interventi e sono abbastanza d'accordo. Io ho un sito web di 3° livello sui motori in generale, in cui mi occupo però soprattutto di Formula1, ma più dal punto di vista sportivo e di archivio. Volevo chiederti il permesso di estrapolare alcuni tuoi articoli per metterli sul mio sito, con ovviamente la fonte, solo se per te va bene. Il mio sito è http://motorzonegpone.altervista.org. Sarei felicissimo se potessi dare un'occhiata. A presto. Vincenzo

Reply
avatar
7 marzo 2013 14:34 delete

Ciao cristiano. Complimenti x la tua carriera. Io che sono un ex meccanico della formula 3000 quando i motori delle monoposto erano elaborati sul monoblocco del 1300 cc. Abarth e purtroppo nn sono piu abbonato a sky ma cerco di seguire e seguirvi sul web. Vi ringrazio x i dettagli e le analisi del circus xke x me e' vita. X quello che ho potuto cogliere da questi test mi sento di dire che vedremo una ferrari molto buona ma ancora in sofferenza con le gomme.tende a consumare abbastanza velocemente gli pneumatici posteriori. Cosa puoi dirmi a riguardo? Grz. Enrico.

Reply
avatar
Nicola Mora
AUTHOR
8 marzo 2013 11:17 delete

Questo potrebbe voler dire che la RedBull potrebbe avventurarsi negli scarichi a bulbo? E già a Melbourn?

Reply
avatar
8 marzo 2013 11:36 delete

Nicola, assolutamente no. Per ora proseguono con gli scarichi a rampa

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
8 marzo 2013 13:38 delete

A questo punto ti chiediamo: per favore, vigila e facci sapere le decisioni Fia in merito alle mappature renault. Grassie :)
Lorenzo

Reply
avatar
Maxleon
AUTHOR
9 marzo 2013 22:39 delete

Prima di tutto i miei complimenti per il debutto in tv, ma soprattutto per la competenza tecnica dimostrata, poi una domanda da che ha avuto modo di vedere più da vicino i test:

Da quello che hai detto in tv sembrerebbe che Rosberg, abbia usato il DRS non solo dove era consentito ma anche in altri punti e, considerando che ha ottenuto il miglior tempo nel secondo settore, dove ci sono tre tratti dove potrebbe essere usato il DRS, come osservatore diretto, ti chiedevo se quello che ho ipotizzato potrebbe corrispondere alla realtà

Detto questo non posso fare altro che farti i miei complimenti per l'articolo, perchè rispecchia al 100% il mio pensiero ed aggiungo solo che sarebbe assurdo solo pensare ad un'altra deroga per questioni di affidabilità ai motorizzati Renault, la FIA lo ha fatto (ufficialmente) solo nei primi anni in cui era congelato lo sviluppo motoristico, ma ora ciò non avrebbe senso, le regole sul motore, dallo scorso anno non sono cambiate, quindi se proprio hanno problemi, ritornassero alla vecchia configurazione degli scarichi. La verità è che un po tutti li hanno strozzati per aumentare l’effetto soffiaggio, Ferrari compresa, ma se la Renault ha problemi sono cavoli loro e stavolta non DOVREBBERO esserci deroghe di sorta e se ci fossero mi do all’ippica.

Per quanto riguarda la tua ipotesi che il tutto potrebbe essere riconducibile al divieto di usare mappature particolari, direi che c'è più di un fondo di verità, in primo luogo per la reazione di Marko, come i giocatori di poker riescono a vedere i bluff dell'avversario da piccoli particolari, io ho notato che Marko, quando viene punzecchiato sul vivo non riesce mai a trattenersi dallo sparare ca... ehm.. sentenze, accusando qualcuno, lo ha fatto praticamente sempre, l'ultima volta quando, a detta di qualcuno, la RBR fu beccata a modificare le altezze in parco chiuso, infatti accusò la Ferrari di avere un dispositivo quasi identico a quello della Ferrari, facendo un magnifico autogol ammettendo implicitamente l'illecito e nelle gare immediatamente successive non è che la RB8 brillò di luce propria; ora, definisce la questione delle mappature solo spazzatura del media, anche se in fin dei conti fanno solo il loro lavoro.

Ora che cosa è successo? Non è più la RBR a portare avanti una richiesta di deroga ma la Renault, che potrebbe avere molta più influenza di una sola squadra, proprio perchè fornisce motori a diversi team, però, guarda caso, chi è che ha commissionato delle mappature particolari???? Non mi si venga a dire che è stata la Renault, autonomamente a fornirle, perchè è fuori dubbio a chi esse possano portare dei benefici, inoltre, non è che “progettare” delle mappature sia una cosa semplicissima, perchè devono tener conto di centinaia di parametri diversi da scuderia a scuderia e non lo si può fare se il team non fornisce tali dati. Nella F1 moderna usare delle mappature solo per “prova” equivale quasi a compromettere l’esito delle prove stesse, (sarebbero validi solo i dati aerodinamici raccolti con i vari dispositivi) visto che poi i dati ottenuti sarebbero falsati e costringe il team a modificare tutto il piano di lavoro, adeguandolo alle mappature che poi sarebbero effettivamente usate (diverso è il discorso in Ferrari, perchè essendo anche un costruttore, potrebbe avere più scelte di mappature "preconfezionate" da provare. Quindi è ovvio che si tratti di un “lavoro su commissione” e la dichiarazione di Marko non risulta altro che l'ennesima ca...., solo che ora la RBR, sapendo di non poter avanzare personalmente la richiesta, vista la presa di posizione della FIA, lo fa fare alla Renault che, come fornitore motoristico ha molta più influenza.




Reply
avatar
Maxleon
AUTHOR
9 marzo 2013 22:59 delete

Io non ho visto da vicino i test, ma volevo fare anche un'altra osservazione che riguarda i carichi di carburante, perchè i calcoli effettuati da Cristiano, IMHO, sono ineccepibili, però non non so se tengono conto che, chi viaggia con un maggior peso, ha la possibilità di avere una maggior impronta a terra ed anche se perde parecchio in velocità (una minore velocità, tra l'altro, consente anche di frenare più tardi) dovrebbe avere la possibilità di fare un giro più pulito, invece, senza considerare il tempo, io ho visto la RBR fare traiettorie di pochissimo più pulite di quelle della Ferrari, anzi, in talune occasioni la RB9, mi è sembrata uscire anche più larga della rossa, quasi un po "ballerina". Non so se è stata solo una mia impressione, ma ci tengo a precisare che avevo scritto questa mia impressione anche su Blogf1 prima che Cristiano pubblicasse questo articolo.

Infine volevo chiedere a Cristiano un suo parere, riguardo ad una dichiarazione dei commentatori Sky, in occasione del pseudo-duello Alonso/Rosberg, dove definivano la Mercedes più equilibrata della Ferrari, bhe io ho visto Alonso fare traiettorie interne strettissime ed il commento fu che Alonso sceglieva quella traiettoria per non essere influenzato dalla scia....... ma dico, lo spagnolo era praticamente incollato a Rosberg, fa una traiettoia più interna, è chiaro che risente comunque della scia......... E LA MERCEDES ERA PIU' EQUILIBRATA?????????

Reply
avatar
Maxleon
AUTHOR
10 marzo 2013 14:05 delete

Scusami Cristiano ma sono stato poco attento:

"""La cosa strana sulla Red Bull è che durante il test di Jerez e il primo test a Barcellona, la monoposto sembrava velocissima, stabile, bilanciata ed è sembrata essere subito la monoposto favorita anche in questa stagione.
Invece, la settimana scorsa, a Barcellona, la RB9 sembrava una monoposto trasformata: difficile da guidare, poco bilanciata e sottosterzante."""

Quindi alla prima domanda già hai risposto e sono felice che nonostante abbia una certa età ancora non mi sono rinco...

Effettivamente non mi ero sbagliato, la RB9 non era più perfetta.

Reply
avatar
Fabio
AUTHOR
11 marzo 2013 09:33 delete

buongiorno e complimenti a tutti, Cristiano complimenti!!
sono nuovo del sito e lo leggo attentamente, di solito scrivo su omnicorse ...torniamo a noi, leggo molto interessato i vs post e inoltro questo tema... e le crepe sul muso della redbull.... secondo me la FIA non sarà imparziale nemme no quest'anno

ciao FAbio

Reply
avatar
Maxleon
AUTHOR
11 marzo 2013 10:55 delete

Le crepe sul muso della RBR attestano solo che avevamo ragione noi semplici appassionati quando abbiamo notato che era tutto il muso a flettere, per la FIA i test di flessibilità si fanno solo sugli alettoni e non sul muso che è appoggiato su dei sostegni.

Piuttosto che imparzialità, io dire:

Quando la FIA si renderà conto di queste furbate e si stuferà di essere presa per i fondelli?????

Ma soprattutto, quando si decideranno a tirare fuori gli attributi e, finalmente notare certe cose???

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.