PERCHÉ LA RED BULL USA DA DIVERSI ANNI UN ASSETTO "RAKE"? - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

PERCHÉ LA RED BULL USA DA DIVERSI ANNI UN ASSETTO "RAKE"?

Le monoposto progettate da Newey in questi ultimi anni hanno stupito parecchio anche se è giusto notare che il tecnico inglese non ha inventato nulla ma è solo stato capace di introdurre sulle proprie vetture alcune soluzioni che erano state introdotte su alcune vetture alcuni anni fa e che erano andate completamente in disuso. Alcuni esempi:

  • la pinna stabilizzatrice sul cofano motore
  • le sospensioni pull rod
  • gli scarichi soffiati nel diffusore
  • alettone anteriore flessibile
  • assetto rake o picchiato

Nella stagione 2010 con la Red Bull RB6 ha introdotto sulla propria vettura il concetto di assetto rake che è stato mantenuto negli anni con la RB7 (2011), RB8 (2012) e RB9 (2013).
Infatti, osservando le foto di profilo delle varie vetture la cosa che colpisce anche un occhio poso esperto è il fatto che il posteriore della Red Bull è molto alto rispetto a quello degli avversari.

Confronto di assetto tra Red Bull RB9 e Ferrari F138
Intanto è utile spiegare cosa si intende per assetto rake o picchiato perché alcuni potrebbero non conoscere il significato di questi termini che in questi anni sono molto utilizzati dagli addetti ai lavori.
Questo tipo di assetto prevede che una vettura abbia, sia da fermo che in movimento, un avantreno molto basso e di conseguenza un posteriore rialzato.
Adrian Newey, ha riportato in Formula 1 questo tipo di assetto per riuscire a massimizzare la deportanza generata dall'intera vettura. Usato questa modalità di assetto è possibile caricare ulteriormente l'incidenza dell'alettone anteriore pagando però qualche km/h di velocità di punta. Abbassando l'anteriore della monoposto, si va ad aumentare anche l'angolo tra il profilo estrattore e il suolo. Questo comporta un aumento di dimensione "virtuale" del profilo estrattore che per regolamento tecnico deve avere delle dimensioni molto ristrette.
Questo appena spiegato permette di raggirare tali norme in modo tale che l'estrattore lavori con una portata d'aria maggiore. Per effetto Venturi una maggior potata d'aria nel diffusore significa anche un maggior carico deportante generato.Avere la monoposto inclinata in avanti comporta un avvicinamento dell'ala anteriore al suolo. Questo è molto importante in quanto si va ad aumentare l'effetto suolo all'anteriore (sezione di passaggio più stretta comporta un aumento della velocità e quindi un aumento della depressione).Un assetto "rake" non comporta soltanto dei benefici in quanto un distacco eccessivo del fondo dal suolo comporta una perdita di effetto suolo in quanto si va ad ampliare eccessivamente la sezione di passaggio dell'aria tra il suolo e il fondo. Questo comporta un flusso d'aria più lento, minor depressione e ci può essere l'entrata di flussi laterali dall'esterno.ED è per ovviare a questi problemi che Newey in questi anni sta puntando molto sugli scarichi e sulle speciali mappature del motore Renault. Grazie al flusso d'aria calda in uscita dagli scarichi, è possibile  massimizzare la funzione dell'estrattore, energizzando il flusso d'aria.
Un'altra cosa da tenere in considerazione quando si va ad alzare il posteriore delle vetture è lo sfregamento del pattino del fondo posto centralmente sotto il Piano di Riferimento. Infatti, se si alza di molto il posteriore bisogna anche alzare leggermente l'avantreno per non far strisciare troppo sull'asfalto la zona più avanzata del fondo.
Ciò che differenzia la Red Bull rispetto alle altre vetture che hanno usato l'assetto picchiato e' l'angolo del fondo vettura rispetto al suolo. Le vetture che non utilizzano questo tipo di assetto presentano un fondo vettura parallelo al suolo.
Nelle moderne vetture di Formula 1,caratterizzate da un muso particolarmente alto hanno come parte più vicina al suolo, il fondo piatto scalinato, il cui ingresso costituisce la stazzatura del Venturi. E' molto importante che tutto il pattino non strisci più del dovuto sull'asfalto.
Questo tipo di assetto, quindi, comporta benefici e svantaggi.
In circuiti estremamente veloci non conviene usare un assetto troppo picchiato perché' la velocità massima sarebbe troppo penalizzata. Mentre in circuiti in cui serve molta downforce, il rake e' conveniente.
 Un assetto più' convenzionale rimane un eccellente alternativa al rake e presenta altri vantaggi come la sezione di passaggio tra fondo e suolo più' stretta.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

1 commenti :

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
12 marzo 2013 14:47 delete

Ho sentito (su numero uno) l'ing. Bruno sostenere che la RB può 'permettersi' l'assetto rake in quanto dotata di un dispositivo (idraulico) che consente di agire sulle sospensioni in funzione della velocità. Ne sapete qualcosa..?

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.