I SEGRETI DELLA LOTUS E21: SOSPENSIONE POSTERIORE E SERBATOIO CON PARATIE VERTICALI - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
FUNOAnalisitecnica fa parte del network di

I SEGRETI DELLA LOTUS E21: SOSPENSIONE POSTERIORE E SERBATOIO CON PARATIE VERTICALI

La sorpresa della gara inaugurale della stagione 2013 di F.1, disputata sul circuito cittadino di Melbourne, è stata, senza dubbio, la Lotus E21 guidata da Raikkonen. La monoposto inglese, si è dimostrata molto veloce sul passo di gara ed ha dimostrato di essere la vettura che, per ora, meglio si adatta alle nuove mescole della Pirelli.

Sicuramente, la Lotus E21, è una monoposto nata molto bene, in quanto, ha un ottimo carico aerodinamico ed un ottimo bilanciamento dovuto, soprattutto, alla sospensione posteriore rotante. Il sistema sospensivo, sviluppato nella scorsa stagione e migliorato durante questi mesi, è di tipo pull rod con il puntone ancorato in basso sull'ammortizzatore.


Questo componente è di tipo rotante con barra di torsione collegata tramite una biella orizzontale. Questo tipo di soluzione permette di compattare gli ingombri spostando, inoltre, i pesi verso il basso, abbassando in questo modo il baricentro globale della monoposto.

La scatola del cambio è predisposta per il collegamento dell'ammortizzatore che , quando viene sollecitato dal puntone, attiva la rotazione verso l'esterno assorbendo le asperità del tracciato.
L'ammortizzatore al suo interno è composto da una serie di lamelle equidistanti tra di loro e fissate allo stelo. L'azione frenante, all'interno dell'ammortizzatore, è garantita dall'attrito progressivo delle lamelle con il fluido ad alta densità presente all'interno.

Un altro segreto di questa monoposto, di cui nessuno parla e la particolare costruzione del serbatoio che permette alla vettura di avere un assetto costante durante tutto l'arco della gara. Le variazione di altezza, con molta benzina e con poca benzina sono molto lievi anche se presenti.
Fin dalla scorsa stagione, gli ingegneri della Lotus, hanno progettato ed implementato un serbatoio dotato di 5 paratie verticali con 5 pompe indipendenti che vengono azionate automaticamente o manualmente a seconda del livello di carburante. Queste paratie sono poste perpendicolarmente al senso di marcia e sono importanti perché il pilota può variare la distribuzione dei pesi durante la gara a seconda della zona del serbatoio che viene "svuotata" per prima.

Questo sistema, permette di avere in ogni fase della gara una macchina molto bilanciata mantenendo pressoché invariata l'altezza da terra sia con molto che con poco carburante.


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

Powered by Blogger.