ANALISI TECNICA GP.MELBOURNE - FERRARI F138

La Ferrari, si è presentata alla prima gara inaugurale di Melbourne con alcune piccole novità che non erano mai state provate durante i test invernali. Il primo steep evolutivo per la F138 è atteso per la gara di Cina in qui gli aerodinamici Ferrari si aspettano un guadagno di circa 3-4 decimi dal nuovo pacchetto aerodinamico che è già stato provato durante i test in rettilineo ad Idiada.
La prima grossa sorpresa sulla F138 è la scomparsa dalla grande feritoia sotto il muso che era stata utilizzata durante tutti i test invernali.Ora sotto il muso è presente solo una feritoia dalle dimensioni molto ridotte. vedi foto

Confermata, l'ala anteriore in versione ultimi test di Barcellona che differisce dalla precedente versione in alcune aree
Confermato il nuovo sistema di scarico e carrozzeria provato a Barcellona negli ultimi giorni di test: la parte terminale delle fiancate è più bassa ed il soffiaggio è diretto verso i canali laterali del diffusore. La carrozzeria è più bassa e sono state inserite due gobbe per riuscire a coprire la meccanica della monoposto. Però, come potete vedere dalla foto, è comparso un piccolo sfogo nella zona in cui soffiano i bulbi di scarico. Molto probabilmente, questa feritoia, ha lo scopo di raffreddare quella zona della carrozzeria in quanto i gas caldi in uscita dagli scarichi hanno temperature intorno ai 1000°C.
Per paura di incorrere in problemi di affidabilità è stata anche modificato il cofano motore che nella soluzione utilizzata a Melbourne presenta degli ingombri maggiori per "lasciar respirare" nel migliore dei modi i componenti interni della vettura. Questa modifica, aiuta in termini di affidabilità globale, ma  va a peggiorare l'andamento dei flussi al retrotreno peggiorando leggermente il carico aerodinamico.
Foto in alto Cofano motore Barcellona - Foto in basso cofano motore Melbourne
Lavoro di micro-aerodinamica nella zona delle prese d'aria. Come potete vedere dalla foto in basso è stata inserita una piccola pinna che ha una chiara funzione aerodinamica cioè quella di migliorare l'andamento dei flussi d'aria in una zona particolarmente delicata della monoposto. vedi foto



Share this

Related Posts

Previous
Next Post »