ANALISI AL CFD DEL S-DUCT DI RED BULL E SAUBER - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

ANALISI AL CFD DEL S-DUCT DI RED BULL E SAUBER

Negli ultimi due anni la Red Bull ed anche la Sauber hanno utilizzato delle particolari fessure sui musi delle proprie monoposto. Nel sotto-scocca, la feritoia è posizionata nella parte inferiore del telaio visto che sotto il muso è stato vietato farlo a partire dalla stagione 2009.
Il regolamento tecnico all'art. 3.7.3, stabilisce che si possono realizzare fori nella parte anteriore s servono a raffreddare l'abitacolo e non devono avere scopi aerodinamici.
Infatti, la Red Bull, soprattutto nella scorsa stagione, usava questo foro per raffreddare l'elettronica della vettura e contemporaneamente, lo sfruttava per ovviare ad alcuni problemi aerodinamici che la forma del muso creava sui flussi d'aria che investivano la monoposto.
In questa stagione il sistema, soprattutto quello della Red Bull, è stato evoluto ispirandosi  chiaramente, al sistema usato dalla Sauber già nella scorsa stagione. Infatti, queste due monoposto, hanno introdotto sul muso un condotto a forma di "esse rovesciata" che chiameremo S-Duct

Analisi al CFD del S- Duct


Foto 1

Foto 2

Foto 3

Osservando le foto di Red Bull e Sauber potete notare che entrambe le squadre hanno deciso di non coprire lo scalino sul muso usando il Vanity Panel che il regolamento tecnico permette di usare. Secondo Newey, la Red Bull non ha usato questo sistema per risparmiare peso, ma non è esattamente la verità dei fatti. 
Tenendo un muso con lo scalino, anche se meno esasperato rispetto alla scorsa stagione, si riscontrano dei problemi sul flusso d'aria che scorre sopra il muso.  Proprio per ovviare a questi problemi,  tecnici di Sauber e Red Bull, hanno dovuto usare l'S-Duct.

Foto 4

Attraverso le simulazioni al CFD è facile intuire che, gli aerodinamici di Red Bul e Sauber, usavano questo S-Duct per limitare il distacco della vena fluida dopo lo  gradino  nella parte superiore del muso ed impedisce l'accumulazione di uno strato limite spesso sopra il muso.
Lo slot inferiore allevia l'alta pressione presente sotto il muso della vettura e l'accumulo dello strato limite nella parte inferiore del naso.


Analisi flussi d'aria senza il condotto S-Duct

Attraverso queste immagini potete notare la formazione di uno strato limite "spesso" sotto il muso non dotato di nessuna feritoia che collega la parte inferiore della vettura con quella superiore. .
Foto 5

Foto 6

Foto 7


Ringrazio Andreas Mouzouris per aver fatto l'analisi al CFD

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

2 commenti

Write commenti
Ale
AUTHOR
22 febbraio 2013 12:07 delete

Bella analisi....
Alla fine è un gioco tra Skin Friction e Form Drag...
Strato limite spesso (quindi no S-duct) da problemi sul form drag...rompere il flusso così aiuta a mantenere lo strato limite leggermente più sottile perà aumenta un pò le perdite per skin friction

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.