SOLUZIONI DI SCARICO A CONFRONTO AL CFD - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

SOLUZIONI DI SCARICO A CONFRONTO AL CFD

Grazie all'aiuto di Andras Mouzouris (http://technicalf1explained.blogspot.it/) abbiamo confrontato, al CFD (Computational Fluid Dynamics) le soluzioni di scarico in stile Mclaren (Immagine 1) e RedBull/Sauber (Immagine 2). Durante la stagione è stato discusso più volte per capire quale sia la soluzione migliore di scarico per aumentare il carico deportante al retrotreno sfruttando l'aria calda in uscita dagli scarichi. Quest'analisi diventa importante per riuscire a capire quale strada seguiranno i progettisti per le monoposto 2013.
Per fare quest'analisi al CFD è stato semplificato il più possibile il telaio della monoposto, escludendo dall'analisi l'intera sospensione, i semiassi e anche l'ala posteriore. Questo per semplificare il più possibile l'analisi delle due soluzioni di scarico.
Come costanti si è scelto di usare una velocità della monoposto di 55 m/s (200 km/h) e 350 m/s a 850°C come velocità e temperatura dei gas caldi in uscita dagli scarichi.



Questi sono i risultati:

Soluzione 1 McLaren (Immagine 1)
Non si è riuscito a realizzare un flusso di scarico che vada a scendere esattamente nella zona del diffusore. Con questo, non si vuole dire che è impossibile ma che è molto difficile ottenere, con questo sistema di scarichi, un flusso d'aria calda diretta nella zona tra il diffusore e la ruota posteriore in modo da generare una minigonna termica per massimizzare il carico.
Soluzione 2 Red Bull/Sauber (Immagine 2)
E' molto più semplice, con questa soluzione, indirizzare il flusso d'aria calda nella zona desiderata. Questo avviene grazie all'effetto Coanda che sfrutta la carrozzeria per indirizzare nella zona desiderata i gas caldi. Quindi, a differenza della prima soluzione, questa sembra molto più semplice da realizzare e da degli ottimi risultati. Il flusso d'aria calda, come potete vedere dalle immagini, è molto più costante e prevedibile. Di conseguenza, anche il carico aerodinamico generato grazie agli scarichi, sarà più coerente.

Immagine 1

Immagine 2
Attraverso questa breve analisi, che confronta le due scuole di pensiero, sulla realizzazione degli scarichi, è facile dedurre che, in questa stagione 2013, i team seguiranno la filosofia di Sauber e Red Bull in quanto è più facile da realizzare e da , inoltre, risultati migliori in termini di carico aerodinamico generato.

In basso potete trovare alcuni scatti del CFD, fatti durante la simulazione



Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.