QUANTO FLETTE L'ALA DELLA RED BULL - IL MUSO SEMBRA DI GOMMA! - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

QUANTO FLETTE L'ALA DELLA RED BULL - IL MUSO SEMBRA DI GOMMA!

La Red Bull RB8 è sicuramente la miglior monoposto del Circus grazie allo staff diretto da Adrian Newey che riesce ad introdurre in vettura dei componenti tecnici sempre al limite del regolamento.
Da un paio di anni una delle forze delle monoposto di Newey sono gli alettoni anteriori flessibili che riescono, avvicinandosi al suolo, a generare una grande quantità di carico deportante.
La FIA per limitare questo fenomeno ha introdotto  anno dopo anno, dei test sempre più severi, per impedire o limitare questo fenomeno.


Però, vedendo le immagini al rallenty, della monoposto di Webber, non  sembrano esserci riusciti in quanto l'alettone anteriore della Red Bull continua ad essere molto flessibile. A differenza degli scorsi anni, in cui si avvicinava al suolo l'estremità dell'ala, in questa parte finale di stagione, sembra che sia la partre finale del muso ad inclinarsi in avanti ruotando in senso orario  l'alettone anteriore in avanti


Osservate il video in basso, relativo al Pit Stop di Sebastian Vettel, mentre sostituisce il musetto. Al 10 s, quando il meccanico appoggia le mani sulla punta del muso, si nota una flessione accentuata in avanti dell'intero musetto.


Ecco uno zoom sul muso di Vettel durante la sostituzione dell'ala. Osservate la punta del musetto, quella colorata di giallo.
Complimenti agli uomini di Newey che in fatto di lavorazione della fibra di carbonio sono molto avanti rispetto a tutti gli altri team.

L'avvicinamento al suolo dell'ala anteriore è anche dovuto al particolare assetto rake della Red Bull.
Tale avvicinamento è molto positivo in quanto si va ad aumentare l'effetto suolo all'anteriore ( la fisica ci insegna che una sezione di passaggio più stretta fa si che ci sia un aumento della velocità dell'aria in quella zona con un aumento della depressione). Tuttavia l'assetto picchiato non spiega la flessibilità vistosissima anche ad occhio nudo delle ali anteriori.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

51 commenti

Write commenti
Motormad
AUTHOR
5 novembre 2012 17:46 delete

INCREDIBILE....
continuo a rivedere il filmato...

il musetto sembra di gomma!!
il meccanico sollevando il muso con le mani lo TORCE in maniera evidentissima!!!
mah.....ma come è possibile che passi le verifiche?!?!?

Reply
avatar
gedeone182
AUTHOR
5 novembre 2012 18:29 delete

Bisognerebbe sapere come fanno le verifiche, se il peso di controllo viene appoggiato sull'alettone montato in vettura o forse ad alettone smontato ?
Comunque hanno sviluppato tecniche di lavoro degli strati di carbonio già da tempo e riescono ad aggirare i controlli, merito anche dei commissari.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
5 novembre 2012 18:33 delete

esco un attimo fuori tema volevo sapere se sapete le novità che pottera la ferrari al prox gran premio-Matteo

Reply
avatar
5 novembre 2012 20:14 delete

Appena saprò qualcosa, sicuramente. sarete i primi a saperlo.

Reply
avatar
5 novembre 2012 21:04 delete Questo commento è stato eliminato dall'autore.
avatar
Anonimo
AUTHOR
6 novembre 2012 10:35 delete

Siamo sicuri che all`interno del muso non vi sia qualcosa di meccanico, magnetico oppure di elettrico, che al momento delle verifiche venga attivato per rendere il muso meno elastico e disattivato in gara/prova? Non sono un ingegnere, ma so che esistono materiali che al passaggio di elettricita` modificano le proprie caratteristiche.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
6 novembre 2012 11:01 delete

ma perchè non le fa la Ferrari ste cose... complimenti alla Red Bull, sono eccezionali, sono avanti 2/3 anni rispetto a tutti, anche alle verifiche. - Simone

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
6 novembre 2012 11:44 delete

...ma questo E` di gomma, non sembra!

Reply
avatar
asdrubale
AUTHOR
6 novembre 2012 13:02 delete

Ragazzi, ancora una volta, rendiamocene conto tutti: la Redbull, da 4 anni, è il miglior esempio di ANTISPORTIVITA' E FRODE applicata ad uno sport, con la collaborazione di Renault e la compiacenza della FIA...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
6 novembre 2012 13:31 delete

Asdrubale, sono da sempre tifoso Ferrari, ma se la Ferrari accetta tutto questo, significa che, da un punto di vista, e` collusa. Possibile che non sappia cosa succede alla RB? Gli interessi sono talmente grossi che la sportivita` e` morta mille anni fa, purtroppo!

Reply
avatar
GSoul Dj
AUTHOR
6 novembre 2012 13:37 delete

Ti ricordi i cavi 'sgamati' nel 2010. Potrebbero servire proprio a questo.

Reply
avatar
Skkianto
AUTHOR
6 novembre 2012 14:31 delete

ma quello era il musetto che doveva essere sostituito. Secondo me era semplicemente rotto.

Reply
avatar
Skkianto
AUTHOR
6 novembre 2012 14:34 delete

... e poi quelle che flettono sono le telecamere, che ovviamente devono essere "elastiche" per non subire e trasmettere le vibrazioni alle immagini.

Reply
avatar
Armando
AUTHOR
6 novembre 2012 15:12 delete

ma non vedi che si piega anche il muso? !!!!

Reply
avatar
Skkianto
AUTHOR
6 novembre 2012 15:33 delete

Si che lo vedo, ma lo fa solo in punta, mica si piega tutto...

http://www.omnicorse.it/img/articoli/evidenza/22766_e__arrivato_il_muso_della_red_bull_con_la_pancia!.jpg

L'alettone è attaccato al musetto molto più indietro. E' impossibile che tutto il musetto sia di gomma, altrimenti l'alettone striscerebbe per terra dai 100km/h in su :)

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
6 novembre 2012 15:52 delete

...ovviamente non e` in gomma, si presume sia in carbonio, il "normale carbonio" non si comporta cosi`, e` questo il motivo per il quale il Sig. Sponton ha pubblicato questo servizio! Se guardi il primo video (Webber), noterai che tutto il muso flette: telecamere, sostegno ala anteriore ed ala anteriore.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
6 novembre 2012 17:49 delete

hai proprio ragione...

Reply
avatar
6 novembre 2012 18:22 delete

Correggetemi se sbaglio, ma mi sembra che quest'anno è stato vietato che le monoposto avessero un musetto che all'aumentare della velocità si abbassasse aldilà di certi limiti! Soluzione adottata l'anno scorso dalla Red Bull e motivo per la quale Newey ha introdotto, quest'anno, un sistema nella quale fossero solo le ali dell'alettone anteriore ad abbassarsi! Ma qui, da questi rallenty, il muso non di abbassarsi, ma si contorce proprio!!!
Per quanto riguarda i materiali, penso che sia comunque carbonio, ma lavorato in maniera differente!

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
6 novembre 2012 20:54 delete

La fia in realtà vieta che l'ala si fletta verticalmente, mentre quella della redbull si piega ruotando attorno al suo asse orizzontale, cioè ad una immaginaria retta perpendicolare all'asse dell'auto. In questo modo Newey evade i controlli ed il sistema risulta legale.

Reply
avatar
Frenk
AUTHOR
6 novembre 2012 22:49 delete

Quando il meccanico afferra e solleva il muso sul lato destro sembra che all'interno ci siano due semi-musi legati insieme da un rivestimento di gomma,a quanto ho capito il test sull'ala viene fatto con la parte inferiore centrale poggiata su un supporto rigido,se il musetto fosse fissato sulla scocca e quindi sospeso da terra la torsione risulterebbe evidente.
Aldilà di tutto vorrei sapere se ai crash test in fase di omologazione i teams presentano la scocca con il musetto o senza,se il musetto ha un'importanza fondamentale in caso di urto(asorbimento di energia),se sì vorrei sapere se il test viene fatto solo nel precampionato,o se la Fia verifica che il particolare che fa tutte le gare rimanga uguale nelle caratteristiche.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 08:05 delete

Perché quando l'ha fatto e se ne sono accorti è stato subito vietato.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 10:18 delete

La RB ha fatto di nuovo i crash test per mettere quel muso.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 11:39 delete

ho visto le foto delle macchine agli young test ad abu dabi. la red bull montava una grande griglia per la rilevazione aerodinamica al posteriore. - Simone

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 13:09 delete

È chiaro che a questo punto anche i controlli sulla flessibilità delle ali non servono a molto. Se a torcere è tutto il muso, si può pensare che, in movimento, sia facilmente possibile avvicinare i profili alari al suolo aumentandone l’efficienza, quindi il carico. È legale tutto questo?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 13:33 delete

ma al di la della legalita o no...ke vantaggio da avere il becco del muso di gomma???

Reply
avatar
7 novembre 2012 13:37 delete

il muso non è sicuramente di gomma ma ho scritto che il comportamento sembra essere analogo. Sicuramente è in carbonio ma la Red Bull è molto avanti in questo campo e riesce a lavorarlo in modo da renderlo molto elatsico

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 14:45 delete

Premetto che non sono un esperto, però guardando bene la GIF animata del passaggio sul cordolo di Webber, in cui si vede l’oscillazione del muso della RB, si ha pure la sensazione che la punta del muso ruoti rispetto al corpo della vettura in modo da mantenere l’ala anteriore più parallela al terreno rispetto p.es al fondo piatto che è inclinato per il passaggio su cordolo.

Reply
avatar
reking
AUTHOR
7 novembre 2012 15:28 delete

secondo me oltre che avere una chiara funzione aerodinamica,il musetto vibrando in quel modo funge anche da mas damper smorzando vibrazioni delle sospensioni nocive.....

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 16:30 delete

ottima osservazione reking....

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 16:53 delete

semplicemente la punta del muso non è solidale col corpo vettura, come se avesse un'articolazione. con le oscillazioni del cordolo si ha un movimento su più piani assiali, ma quello principale, che poi dà i benefici aerodinamici è quello verticale (verso il basso) dato dalla spinta dell'aria sui baffi. - Simone

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 17:03 delete

Credo anch'io, tanto è vero che il tizio che inventò il mass damper in Renault è dipendente Red Bull da diversi anni voluto espressamente da Newey...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 17:36 delete

volevo sapere una cosa qualche tempo fa si parlo di un sistema chiamato MMduct se sapete
se la ferrari lo usa per incrementare sua velocità di punta visto che era migliorata di molto. puo essere pure che abbiano scaricato un po le ali poi con la nuova alla ha fatto il resto pero volevo sapere se sapevate qualcosa-Matteo

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 18:51 delete

Secondo il mio parere, quel pit stop di vettel ha fatto capire il segreto della redbull, che la rende vincente in questi anni, infatti gia nel mese di maggio del 2011 si parlava di ali flessibili come vieni dimostrato in questo articolo.

http://f1grandprix.motorionline.com/un-indizio-su-come-flette-lala-della-red-bull/

La flessibilità del muso è dovuta alla sollecitazione elettrica di alcuni cavi posti all'interno di esso, che interagiscono con le fibre di carbonio,la flessibilità è del muso e non delle dell'alettone anteriore e quindi si riesce a superare i test della fia.

Reply
avatar
gedeone182
AUTHOR
7 novembre 2012 19:24 delete

E' quello che temevo, se sei certo che i controlli sulla flessibilità degli alettoni vengono effettuati ponendo nei punti stabiliti i pesi e verificando la flessione ma appoggiando il musetto su un supporto centrale, questi non servono a nulla, in quanto, basta che a flettere siano gli attacchi e il supporto di essi, vedi musetto.
Devono appoggiare i pesi stabiliti sull'alettone montato perfettamente in vettura, cosi viene controllata tutta la filiera.
Anche questa volta non sono invenzioni, ma furbate, innescate da approssimazioni dei regolamenti e di chi le dovrebbe far rispettare.

Reply
avatar
gedeone182
AUTHOR
7 novembre 2012 19:35 delete

Poter viaggiare con le ali anteriori vicino a terra, da enormi vantaggi aerodinamici in particolare la deportanza che si genera quasi sigillando al suolo l'alettone è altissima e non raggiungibile con ali anche super efficenti che però rimangono ad altezze maggiori, per cui, la vettura potrà contare su un grip all'anteriore molto più alto che tutti i benefici per la guida che ne deriva.
E' dalla notte dei tempi che i progettisti in f.1 cercano di proporre cose simili.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 20:08 delete

verissimo, suzuka '97 la ferrari introdusse l'ala anteriore flessibile e vinse la gara con Schumy con gran gioco di squadra di irvine! A fine gara la squalificarono ma poi, la ferrari, fece ricorso e lo vinse ma dal quel gp in avanti venne abolita l'ala flessibile e credo che dal gp successivo introdussero i test per la flessibilità. Se non ricordo male la ferrari venne squalificata non alla verifiche tecniche ma bensì con il ricorso della williams che fece vedere i video della gara in cui si notava la flessibilità dell'ala. Ora alla verifiche tecniche di fine gara eseguono dei controlli a dir poco ridicoli, perchè se da un lato c'è un test con 100kg di zavorra e l'ala non deve flettere più di un tot, c'è anche una parte del regolamento che dice che le appendici aerodinamiche non devono essere mobili...tranne il DRS, poi guardi i video e vedi che l'ala della red bull quasi tocca a terra o cmq cambia posizione a seconda della velocità durante la gara....che senso ha scrivere un regolamento se poi in modo EVIDENTE viene infranto???
Mammara

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 novembre 2012 20:51 delete

Capisco le oscillazioni dovute al salto sul cordolo, però la rotazione rispetto all'asse longitudinale sembra avvenire in modo controllato, come se ci fosse un tirante o qualche altro attuatore... del resto se l'ala resta parallela al terreno può scendere di più ed essere più efficace...
Se si esaminano le singole immagini della GIF animata, la cosa sembra quasi evidente. Certo la sequenza è breve e ciò non aiuta...

Reply
avatar
Ray
AUTHOR
8 novembre 2012 09:40 delete

Skkianto... non capisci un cazzo...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
8 novembre 2012 09:49 delete

sono convinto che la Fia prenderà dei provvedimenti nei confronti della Red Bull. - Simone

Reply
avatar
AlessioZ
AUTHOR
8 novembre 2012 10:03 delete

ma perchè queste genialate non le inventano mai in ferrari... cambiano i tecnici ma cmq sono sempre gli altri ad inventare il massdumper, gli scarichi soffiati, il doppio fondo...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
8 novembre 2012 10:39 delete

quello che dico anch'io... dopo il 2004 la Ferrari non è più stata propositiva, ma sempre un pò ad inseguire le idee altrui. bisogna anche ammettere però che si è quasi sempre giocata il mondiale fino all'ultimo, quindi sempre "tanto di cappello" ai tecnici di Maranello. - Simone

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
8 novembre 2012 11:07 delete

si è vero cambiano i tecnici ma la red bull ha preso gente pure dalla nasa x progettare i materiali...poi nel settore aerodinamico ci sono un centinaio di uomini in piu rispetto alla ferrari...direi ke con 100 cervelli in piu a disposizione se ne possono fare delle cose...di sicuro non è tutta farina del sacco di newey senno cosa se ne facevano di tutti quegli ingegneri??

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
8 novembre 2012 20:26 delete

@ElAbuelo_f1

It can work as a mass damper:http://www.youtube.com/watch?v=fuCdZLQOrAw


No other NOSE moves
http://www.myvideo.de/watch/8838562/F1_Abu_Dhabi_2012_Front_Wing_Movement_Collection


Reply
avatar
8 novembre 2012 20:56 delete

Tranquilli, tranquilli!!! Nessun colpo di scena:
http://www.gazzetta.it/Formula1/08-11-2012/red-bull-quell-ala-fa-discutere-ma-la-fia-torsione-regolare-913155395092.shtml

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
8 novembre 2012 21:31 delete

qui si sostiene che l'ala, avvicinandosi al suolo, genera grande quantita' di carico aerodinamico. Ma l'ala si avvicina al suolo in rettilineo per effetto della pressione dell'aria che aumenta all'aumentare della velocita'...ma in rettilineo non ce' bisogno di generare carico, bensi' di velocita'. Non e' che in realta', l'ala avvicinandosi al suolo, stalla e riduce resistenza all'avanzamento? Per poi tornare efficiente in staccata quando torna alla sua posizione iniziale? Federico

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 novembre 2012 13:30 delete

in un certo senso hai ragione anche se c'è un mà....il musetto contorcendosi come visto nel filmato della fermata box di Vettel è delucidante in materia...se il muso si torce lungo il proprio asse longitudinale in curva specialmente quelle veloci ed ad ampio raggio la parte esterna dell'alettone si avvicina molto al suolo sigillando la parte esterna e dando grande direzionalità alla ruota in appoggio in quel momento....quindi a mio parere è una cosa illegale....che alla RB siano bravi nessuno lo discute ma alla FIA hanno rotto le scatole di permettere simile diavolerie....

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 novembre 2012 13:34 delete

la minore distanza tra la parte esterna dell'alettone e quella interna è fisiologica per via del rollio in curva, ma se a questo ci aggiungi che l'effetto aumenta perchè il muso ruota è una diavoleria che per me andrebbe sanzionata....subito....altrimenti non si spiega come da Monza in poi la RB abbia recuperato 1s a mclaren e ferrari.....

Reply
avatar
11 novembre 2012 09:45 delete Questo commento è stato eliminato dall'autore.
avatar
11 novembre 2012 09:50 delete

Muso RB8 ( la mia idea )

http://imageshack.us/f/204/2012111.png/

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
16 novembre 2012 00:16 delete

Mi sembra che il muso della Red Bull si sollevi in rettilineo e si abbassi in curva e che ciò sia la conseguenza della flessibilità longitudinale degli alettoni anteriori. Voglio dire che, probabilmente, in velocità i flap pià arretrati dell'alettone anteriore flettono in basso, riducendo la resistenza, proprio perché riecono a sollevare la punta del muso attraverso i supporti. - Jon Luck

mi spiego meglio nella seguente elaborazione grafica
http://img694.imageshack.us/img694/4629/ipotesimusorb8.jpg

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
12 marzo 2013 15:32 delete

quest'anno non ne ha ancora parlato nessuno, poi appena vinceranno una gara tutti a fare polemica, ne sono sicuro.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.