ALI DI RED BULL E McLAREN TROPPO FLESSIBILI? - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

ALI DI RED BULL E McLAREN TROPPO FLESSIBILI?

Secondo indiscrezioni di Auto Motor und Sport, la Ferrari e altre scuderia, si sarebbero lamentate con la FIA, per l'eccessiva flessibilità dell'ala anteriore della McLaren, introdotta a partire dal Gp di Ungheria e quella introdotta a Singapore dalla Red Bull.
L'articolo sostiene che sia l'ala della McLaren che quella Red Bull, ruotino attorno all'asse orizzontale, in quanto utilizza soltanto due viti per il fissaggio ai piloncini di sostegno. Tale sistema permette all'ala anteriore di inclinarsi maggiormente all'aumentare della velocità aumentando la deportanza.
La FIA è stata messa in allarme da alcuni Team su questo "trucco" usato da McLaren e Red Bull e a partire dal Gp di Suzuka introdurrà dei nuovi test di verifica per controllare le ali anteriori. Voci di corridoio dicono che difficilmente gli alettoni anteriori di McLaren e Red Bull riusciranno a passare questo test e quindi useranno ali meno performanti. Questo particolare tecnico è considerato da molti l'arma che ha fatto volare la McLaren a partire dal Gp di Ungheria e della ritrovata competitività della Red Bull a Singapore.
Vediamo cosa succederà.....

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

19 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
3 ottobre 2012 11:31 delete

dettaglio molto interessante. non resta che stare a vedere. spero che i nostri amici ben informati ci diano informazioni in merito durante il week end di Suzuka. Simone

Reply
avatar
Pascalise
AUTHOR
3 ottobre 2012 11:35 delete

Mi chiedo come è possibile che questo meccanismo è permesso, quando la ferrari ogni cosa che porta viene ispezionata 200 volte???Non vedo complotti/trattamenti di favore, ma adesso inizio a pensare che sia così

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
3 ottobre 2012 12:03 delete

non mi risulta che la Ferrari sia controllata più degli altri. non esistono complotti sugli aspetti tecnici. l'unico complotto che ho visto in F1 fu la spy story ordita dalla Mcl nel 2007, ma questo è un altro discorso. su ogni macchina ci sono decine di dettagli che sono molto vicini al limite regolamentare, perchè la F1 è anche questo. non c'è niente di scandaloso in questa notizia (se vera) - Simone

Reply
avatar
Pascalise
AUTHOR
3 ottobre 2012 12:37 delete

Molti dicono che la ferrari è molto più contrallata degli altri e utilizzano l'esempio dell'ala posteriore proposta a barcellona l'anno scorso dove fu bocciata dalla fia nel FP1, mentre red bull aveva meccanismi che variavano altezza dal suolo in parco chiuso, oppure quest'anno fondi non idonei ecc.. questi però sono stati bocciati dalla fia sono dopo un po di gara. Quindi trai tu le conclusioni. Ripeto non sono un tipo che vede complotti o trattamenti di favore ma ora mi sta sorgendo un dubbio verso questa direzione

Reply
avatar
asdrubale
AUTHOR
3 ottobre 2012 13:41 delete

Pienamente d'accordo con Pascalise....
Ricordo a tutti che nel lontano 1997, con Schumacher lanciatissimo verso una facile conquista del mondiale, dopo 18 anni di digiuno, proprio dopo il gp di Suzuka vennero vietate le ali flessibili che la Ferrari aveva introdotto poco prima. Incredibile ma vero, dopo vari inasprimenti nei controlli, RedBull (ed ora McLadren) sono sempre lì con ali che flettono in una o più direzioni...E le RedBull con questo principio ci hanno anche vinto 2 mondiali...
La perfezione non sarà di questo mondo, ma io sostengo che il sistema attuale FIA+FOCA sia davvero troppo corrotto...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
3 ottobre 2012 13:45 delete

La redbull è tutto l'anno che porta soluzioni illegali ! non mi stupisco di nulla!
Ad inizio 2012 la FIA dal nulla e senza preavviso ha vietato le ali flessibili, area in cui la ferrari e RedBull avevano investito molto in termini di sviluppo, la rossa sin da l fine 2011 aveva portato quell'ala introdotta poi dal gran premio di Corea, che a voce di Pat Fry regalava ben 6 decimi (sebbene Alonso disse tutt'altro alla stampa).
Quindi se sono vere le voci che riporta Cristiano, è credibile che la McLaren e RedBull abbiano tratto questo grande vantaggio prestazionale di recente da tale soluzione.
-Francesco-

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
3 ottobre 2012 15:01 delete

E' piu' probabile che l'ala sia progettata in maniera tale da ridurre il carico deportatante al variare della velocita',piuttosto che aumentarlo.Sia perche' é difficile che l'unica vite di fissaggio sia posizionata posteriormente rispetto alla risultante delle forze agenti sull'ala (rispetto all'asse longitudinale della monoposto),sia perche' se da un lato l'aumentare del carico deportante all'aumentare della velocita' darebbe dei vantaggi nelle curve veloci,dall'altro sfavorirebbe negativamente le monoposto nei rettifili,sottoforma di resistenza all'avanzamento.Inoltre,nelle curve medio lente,la vettura avrebbe il minimo carico possibile all'anteriore rispetto a qualsiasi altra parte (piu' veloce) dei circuiti.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
3 ottobre 2012 15:02 delete

magari fosse così, vorrebbe dire che nei prossimi GP non potrebbero usare quell'ala e si troverebbero meno competitive della Ferrari. ma temo che le cose siano non siano così semplici ...-Simone

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
3 ottobre 2012 15:04 delete

"E' piu' probabile che l'ala sia progettata in maniera tale da ridurre il carico deportatante ALL'AUMENTARE della velocita',piuttosto che aumentarlo" intendevo scrivere,ovviamente....

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
3 ottobre 2012 19:00 delete

Bah, illegali... Se a Suzuka introdurranno un nuovo e specifico test per verificare il basculamento (se ho ben capito, di questo si tratta), significa che fin' ora quel parametro non era ben regolamentato e come sempre le squadre inglesi di punta sono maestre nello sfruttare le famose zone grige. Sarà sicuramente illegale da venerdì.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
3 ottobre 2012 19:27 delete

La mia impressione è che si sta facendo di tutto per "allungare" la corsa al mondiale per evitare di farlo finire troppo presto perdendo sempre più gente interessata a questo sport...

Reply
avatar
Pascalise
AUTHOR
4 ottobre 2012 12:49 delete

Su omnnicorse dicono che tutte le vetture hanno superato il test

Reply
avatar
4 ottobre 2012 13:48 delete

Scusa, per fare un regolamento senza zone grige la FIA dovrebbe prevedere il futuro e pensare a cosa si può inventare il progettista. Non è una zona grigia l'ala flessibile, in quanto il regolamento dice che le ali non devono essere flessibili e hanno previsto un test. Oggi qualcuno fà flettere le ali in un altro verso e la FIA adotterà un test appropriato. Ma secondo te solo intorno all'ala quanti ne dovrebbe fare un centinaio per ostacolare il futuro ingegno di qualche progettista ?

Reply
avatar
4 ottobre 2012 13:54 delete

Non dice che hanno superato il test, ma hanno superato il vecchio test e a Suzuka l'area di test verrà cambiata, per cui devono ancora superare il nuovo test.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
4 ottobre 2012 14:55 delete

Vediamo cosa succede...
Stefano.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
4 ottobre 2012 15:05 delete

no, no, dice proprio che l'hanno superato. test eseguito, tra l'altro, modificando la posizione di applicazione del carico. magari grazie ad un irrigidimento precedente le verifiche. certo non capirò mai perchè alcune verifiche debbano essere fatte "chiudendo la saracinesca del box"....

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
4 ottobre 2012 17:28 delete

Sarebbe semplice risolvere la questione.Dai rilevatori laser di altezza dal suolo a regole piu' elastiche.Nel senso:stabilisco il carico massimo verticale di prova,molto piu' elevato di qualsiasi carico aerodinamico raggiungibile dall'ala,per quanto riguarda il punto di applicazione:A DISCREZIONE.Nel senso che nessun team potrebbe dormire mai sogni tranquilli e automaticamente produrrebbe ali che possono passare le verifiche in qualsiasi maniera.
Ma vogliamo veramente tagliare la testa al toro?Fregando i furbi?Si torna ai supporti e alle ali in alluminio.Addio nanotecnologie,addio fibre intelligenti,addio flessioni a carichi programmati.

Reply
avatar
4 ottobre 2012 18:25 delete

Scusate riprendo quanto riportato:
"avvisando le squadre che a Suzuka sarebbe stata estesa l'area di verifica."

Secondo me faranno prove differenti da quelle superate.

Secondo voi che significa ?

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
6 ottobre 2012 09:58 delete

Il regolamento non dice che le ali non devono essere flessibili, in quanto non esiste un materiale perfettamente rigido. Fissa semplicemente dei limiti di flessione a determinati carichi e stabilisce come applicare i pesi statici per fare le prove. Se un progettista trova il sistema per rispettare i test statici e far flettere le ali quando investite da carichi dinamici buon per lui. Stai sicuro che l' ingegno dei progettisti sarà sempre avanti alle restrizioni regolamentari.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.