FERRARI,NUOVE SOLUZIONI AL DIFFUSORE PER LA F2012 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

FERRARI,NUOVE SOLUZIONI AL DIFFUSORE PER LA F2012


Roma, 17 settembre 2012 - E’ chiamato rookie test, servirebbe per testare dei giovani piloti e scoprire qualche talento da poter ingaggiare nella massima serie automobilistica. Ed invece, anzichè ricercare nuovi talenti, sono sempre più dedicati alla ricerca e allo sviluppo di nuove soluzioni tecniche. 

D’altronde con l’abolizione dei test privati è normale che avvenga questo.
Non ha fatto eccezione la Ferrari, che a Magny Cours ha dato la possibilità di provare al giovane francese Jules Bianchi e a Davide Rigon. Le novità più interessanti portate in Francia sembrerebbero concentrate nella parte posteriore della F2012, precisamente nella zona dello scarico. Da alcune immagini scattate durante la tre giorni di rookie test è stato notato un dettaglio molto interessante. 

Nella foto in basso abbiamo evidenziato la nuova soluzione con un doppio intaglio nella zona centrale del diffusore. Questa soluzione dovrebbe favorire il passaggio di un flusso d’aria maggiore generando conseguentemente maggior carico aerodinamico nella zona posteriore della vettura. 




Qui di seguito vi riportiamo una foto che riporta invece l'ultima soluzione adottata nella zona dello scarico dalla F2012, la foto è relativa all'ultimo GP d'Italia.

Dalla comparazione fotografica non sembrerebbero esserci nuove disposizioni degli organi del cambio o altri ingombri, come era stato pensato inizialmente.



In vista di un GP come quello di Singapore dove occorre un grosso carico aerodinamico la Ferrari sembrerebbe tornata al lavoro nella zona che quest’anno più di tutte l’ha impegnata e da dove è riuscita ad ottenere buoni risultati e vantaggi apprezzabili.

Antonio Granato

Antonio Granato

About Antonio Granato

Subscribe to this Blog via Email :

18 commenti

Write commenti
asdrubale
AUTHOR
16 settembre 2012 14:18 delete

Scusate, ma il cambio non appartiene a quel gruppo di elementi dell'auto che vanno omologati ad inizio anno e non possono più essere modificati fino all'anno successivo? Se non dovesse essere così, vuoi vedere che la Ferrari ha introdotto una modifica che potrebbe dare una svolta al finale di campionato?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
16 settembre 2012 19:59 delete

ragazzi ma non è illegale tale soluzione ?
Fabio

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
17 settembre 2012 10:38 delete

Per assurdo potrebbe anche essere che questa novita' non sia altro che un brutto scherzo della prospettiva.E' difficile posizionare spazialmente tali aperture senza dei riferimenti ben precisi.Potrebbe anche trattarsi dell'apertura (magari modificata) per inserire l'avviatore,anche se a occhio e croce tale apertura dovrebbe (in teoria) trovarsi piu' in alto e piu' a destra nella foto.Se invece si trattasse proprio dell'apertura per l'avviatore,nella foto di Monza non si vedrebbe,almeno non completamente,perche' la foto a parita' angolazione,sarebbe stata scattata piu' vicina al suolo.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
17 settembre 2012 12:08 delete

la cosa certa è che non sono stati testati grandi aggiornamenti. anche se per Singapore sembra che qualcosa di importante possa esserci. vedremo- Simone

Reply
avatar
17 settembre 2012 15:21 delete

Inclinazione della foto o modifiche all'intero fondo ? nella foto incriminata non si vedono nemmeno le appendici sotto al fondo. Lello

Reply
avatar
condor
AUTHOR
17 settembre 2012 19:10 delete

Magari e' una prova per fare delle verifiche ma secondo me e' illegale, se non sbaglio la FIA ha negato alla RB di usare delle aperture simili sul fondo. Semmai mi sembra che ci sia qualcosa di radicale nelle presa d'aria dei freni posteriori, si intravede una aletta fortemente inclinata al negativo come se servisse a convogliare ulteriormente i gasi di scarico verso le estremita' laterali del diffusore (anzi senza il se).

Reply
avatar
Maxleon
AUTHOR
19 settembre 2012 00:39 delete

Per quelli che pensano che la soluzione Ferrari sia da considerarsi illegale, bhe, toglietevi ogni dubbio, perchè la norma prevede che se si guarda la vettura dal basso verso l'alto attraverso il "foro" non deve essere visibile alcuna parte della vettura e, guardando la foto direi che ciò sia stato rispettato.

Riguardo alla funzione che ha questa nuova soluzione, direi che si può solo tirare ad indovinare, anche perchè non è che l'immagine sia poi così nitida, in ogni caso, sembrerebbe che ci sia una apertura verso il basso ed un'aletta che separa il foro dalla scocca, inoltre sembra che siano sparite anche quelle feritoie che c'erano prima e che servivano a raffreddare i tubi di scarico, quindi tendo a credere che il lavoro maggiore sia stato fatto all'interno della scocca stessa, modificando i condotti di scarico e che l'aria prelevata in parte dal fondo, vada prima a raffreddare i condotti e poi l'aria calda è esplusa attraverso il condotto più interno direttamente sul fondo nella stessa scanalatura dove scorrono gli scarichi con l'effetto Coanda (che si tratti del famigerato progetto di diffusore termico by Byrne??).


Ma indipendentemente da questa singola soluzione, vorrei sottoporre all'attenzione generale quest'altra foto:

http://www.f1-direct.net/2012/img/epfran...

Da quello che ho letto su F1technical tra i setup provati a Magny Cours è quello con il maggior carico aerodinamico, posteriore molto alto, monkey set un po più rialzato, alettone posteriore simile a quello monegasco, ma senza intagli a V, tuttavia l'ala anteriore sembra molto semplice, quindi la domanda è: Come mai con una vettura così alta e carica al posteriore, si utilizza un'ala anteriore apparentemente più scarica, senza il terzo profilo aggiuntivo?

Apparentemente una macchina in queste condizioni dovrebbe essere un bel po sbilanciata, ma IMHO, questa nuova ala anteriore nasconde anche qualcos'altro, forse ha una flessibilità nettamente superiore, che si tratti della famosa ala superflessibile di cui si è parlato tanto in passato???

- continua -

Reply
avatar
Maxleon
AUTHOR
19 settembre 2012 00:41 delete

Devo essere onesto con me stesso e dire che inizialmente non avevo ben considerato le caratteristiche del circuito di Singapore, avevo ipotizzato che potesse classificarsi a metà fra il circuito di Monaco e quello di Budapest, invece guardando il disegno dei tre circuiti devo dire che non è esattamente così, in particolare il circuito di Monaco conserva alcune analogie con quello di Singapore, ma le curve sono totalmente diverse, quelle di Singapore sono molto più spigolose e con molti più cordoli, però una cosa fondamentale, in comune ce l'hanno e cioè che in entrambi i circuiti si cerca molto di più il grip meccanico e si solleva un pò di più la vettura dal suolo. Nel circuito ungherese, invece anche se è richiesto un carico aerodinamico molto elevato, non è necessaria una diversa altezza da terra e le curve sono molto più morbide.

Il fatto che la pista asiatica richieda un'altezza maggiore dal suolo, mi ha spinto a rivedere il mio precedente target che vedeva ancora la Ferrari un po distante dalla Mclaren, questo perchè, almeno per come la vedo io, con gli ammortizzatori (almeno quelli posteriori) più sollevati dal suolo e più soft (da non confondersi con l'assetto generale delle sospensioni che per scelta può essere più o meno rigido), la Ferrari ha un ottimo ingresso in curva, però, almeno nel circuito Monegasco, pagava qualcosa in termini di trazione pura in uscita della curva, questo perchè non riusciva ad avere quel carico aerodinamico immediato al posteriore per mantenere il di dietro incollato all'asfalto. Ora, invece, con i nuovi test svolti a Magny Cours, credo che la rossa si sia spinta oltre, modificando sostanzialmente gli scarichi, il fondo (non a caso quando Bianchi è rimasto in panne il primo giorno di test, i meccanici si sono affrettati a coprire proprio il fondo vettura), il diffusore e l'alettone posteriore e guarda caso, il carico all'anteriore è stato bilanciato utilizzando un'ala che non aveva più quelle appendici superiori che, in ogni caso IMHO, garantivano comunque, un maggior carico, ad indicare, chiaramente che quel carico, ora, era assicurato da qualcos'altro inoltre un'ala più snella, contribuisce ad avere una minore resistenza alla penetrazione aerodinamica e flussi più puliti, con meno turbolenze nella parte posteriore delle gomme e conseguenzialmente, una maggiore velocità max dovuta alla maggiore scorrevolezza dei fluidi sulle pance.

IMHO, le soluzioni introdotte al fondo scocca ed al diffusore hanno permesso alla rossa di incrementare ulteriormente l'altezza al posteriore, infatti se si guarda in dettaglio la foto postata prima, sembrerebbe (il condizionale è d'obbligo) che il posteriore sia un po più alto del solito e sfruttando l'assetto rake, aumenta il carico su tutto il corpo vettura e, quindi, diminuisce l'angolo di incidenza al suolo in modo da avere anche un maggior effetto sigillo sfruttando meglio anche la flessibilità dell'ala anteriore.

Naturalmente tutto il pacchetto darebbe degli enormi vantaggi anche per il futuro, perchè se tutto dovesse andare come credo, la Ferrari raccoglierebbe i classici due piccioni con una fava, migliorando contemporaneamente, sia la trazione in uscita curva, sia il consumo gomme, che con un maggior carico si consumerebbero molto meno.

Naturalmente è gradito il parere di tutti.

Reply
avatar
Maxleon
AUTHOR
19 settembre 2012 00:45 delete

Reinserisco il link corretto della foto:

http://www.f1-direct.net/2012/img/epfrance/321.JPG

Reply
avatar
Nino
AUTHOR
19 settembre 2012 10:08 delete

Wow... 0_0" Sono stupito dai tuoi post.....complimenti davvero!! :D

Reply
avatar
19 settembre 2012 11:36 delete

Per quanto riguarda l'illegalità del sistema, concordo con MaxLeon, assolutamente legale. Il fondo deve essere osservato ortogonalmente al piano della pista e non si devono vedere fori passanti. Successivamente la regola era stata modificata in modo ancor più restrittivo, ma qui al momento non so darvi una risposta. So solo che in Ferrari sono bene attenti a non infrangere il regolamento tecnico.

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
19 settembre 2012 11:49 delete

Secondo me si tratta di una sola soffiatura che mette in comunicazione la parte superiore e quella inferiore del fondo piatto nella parte compresa tra il cambio e il limite esterno del canale più interno dell' estrattore. Quello che si vede nella foto relativa ai test francesi, secondo me, non è un doppio intaglio. La soffiatura vera e propria è solo quella superiore di forma convessa, mentre quello che si vede appena più in basso è solo un riflesso dovuto probabilmente al fatto che quella porzione di fondo è leggermente convessa. Ho trovato queste due foto relative al gran premio di Spa che sono indicative:

http://f1grandprix.motorionline.com/foto/big/2012/GP_BELGIO/SABATO/f1-28/

http://f1grandprix.motorionline.com/foto/big/2012/GP_BELGIO/SABATO/f1-182/

Nella prima si vede chiaramente che la soffiatura vera e propria è solo una, mentre sulla seconda si ripresenta il riflesso.

Altre due foto stavolta dal Gp di Monza che rafforzano questa tesi:

http://f1grandprix.motorionline.com/foto/big/2012/GP_ITALIA/VENERDI/f1-274/

http://f1grandprix.motorionline.com/foto/big/2012/GP_ITALIA/SABATO/f1-413/

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
19 settembre 2012 15:05 delete

L'ala anteriore piu' scarica abbinata al nuovo fondo non é affatto in contraddizione,sempre che sia stata provata in previsione di Singapore.Se il nuovo fondo,il nuovo diffusore,gli intagli nel diffusore e gli scarichi garantiscono un maggior sigillo dovuto al flusso degli scarichi dei lati del diffusore stesso,questo permette un innalzamento del posteriore della vettura,aumentando il passaggio dell'aria sotto il fondo e migliorando l'efficienza di tutto il comparto.Ma l'innalzamento del posteriore,a parita' di altezza della zona a coltello,volendo,puo' comportare automaticamente un abbassamento dell'ala anteriore.Un'ala anteriore piu' bassa (il posizionamento per regolamento é misurato rispetto alla zona di riferimento,non rispetto al suolo) permette una miglior efficienza della stessa con maggiore creazione di carico.Cio' significa che per generare lo stesso carico dell'ala della configurazione precedente,la nuova,stante piu' in basso,puo' fare a meno dei flap aggiuntivi usati sempre quest'anno,escludendo Spa e Monza.Ovvio che la nuova ala,settata piu' in basso,dev'essere progettata ad oc per la nuova sistemazione,compresa la flessibilita':non é detto che la nuova ala abbia bisogno di piu' flessibilita' della precedente.Anzi,trovandosi piu' vicina all'asfalto potrebbe essere l'esatto contrario

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
19 settembre 2012 15:17 delete

A me dalle foto che hai postato la second apertura,quella piu' grande,non pare proprio un riflesso,anzi.Soprattutto nella seconda foto di Spa il riflesso si intravede tra le due aperture,piuttosto che ingannare ritenendolo la seconda apertura.Il fatto che in certe inquadrature non si veda penso che dipenda dall'inclinazione della macchina fotografica rispetto alla monoposto.L'apertura piu' grande,sta piu' in basso ed é meno larga rispetto a quella superiore,in certe inquadrature,come nella prima foto di Spa,puo' essere impallata dalla seconda svergolatura (partendo dall'anteriore) esistente sul bordo esterno del fondo piatto,che proprio nella seconda foto di Spa si nota benissimo:é in primo piano!Facci caso

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
20 settembre 2012 10:07 delete

Ho fatto anche io quella considerazione, però se quello che si vede nella foto dei test francesi fosse veramente un foro, dalle dimensioni apparenti si evince che si estenderebbe in lunghezza oltre che in altezza e ciò lo renderebbe non conforme a quell' articolo del regolamento che dice che il fondo piatto visto dal basso non deve mostrare luci, lì la luce la vedresti, penso... Inoltre anche nelle due foto relative a Monza si vede qualcosa che potrebbe essere confuso con un doppio foro, ma il post stesso prende in esame Monza come il Gp dove la soffiatura acclarata era solo una. In particolare nella foto della monoposto di Massa, quello che sembrerebbe la fessura misteriosa ha proprio una forma allungata e il regolamento non permette fori di forma allungata. Secondo me è più compatibile col riflesso di una superfice convessa. Ultima considerazione: se è dalle libere di Spa o magari ancora prima, dovrei controllare, che la Ferrari sperimenta doppi fori sul fondo, vuoi che nessuno se ne sia mai accorto?

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
20 settembre 2012 10:34 delete

Le ultime parole famose! Ho trovato questo scatto relativo alla qualifiche del Gp di Germania: è proprio una doppia soffiatura, non ci sono dubbi! Gli scherzi della luce e della prospettiva sono veramente incredibili!

http://f1grandprix.motorionline.com/foto/big/2012/GP_GERMANIA/SABATO/f1-71/

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
20 settembre 2012 10:45 delete

Piu' probabile che tutti se ne siano accorti,che la soffiatura sia regolare e che ovviamente rispetti in qualche maniera la regola del "guardare ortogonalmente il fondo dal basso verso l'alto.Non non abbiamo foto esaudienti per poter valutare correttamente.Probabilmente c'é superiormente alla soffiatura qualche componente del diffusore che visto da sotto nasconde il cielo.L'unico fatto incontestabile é che se questa doppia soffiatura esiste gia' dal Gp di Germania,evidentemente non ha permesso quel salto in avanti per distanziare o raggiungere su tutti i circuiti le prestazioni degli avversari.O comunque tale soffiatura non puo' dare quel quid in piu' da sola.E mi riferisco in particolare a tutta le sequela di ali anteriori sperimentate inutilmente (inutilmente per le prestazioni di quel periodo) a luglio.

Reply
avatar
kroky78
AUTHOR
20 settembre 2012 11:01 delete

Beh, il blog la dava come novità dei test di Magny Cours. Niente di strano comunque, è un particolare talmente defilato che molto difficilmente salta agli occhi. Sicuramente un particolare da solo non può far fare il salto di qualità, ma deve essere integrato in un pacchetto coerente. Domani vedremo se il pacchetto funziona.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.