ANALISI TECNICA STAGIONE 1991 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

ANALISI TECNICA STAGIONE 1991

Il titolo piloti in questa stagione viene vinto sul filo di lana da Ayrton Senna con la McLaren Honda MP4/6. Questa vettura, con scocca in carbonio, è uno sviluppo della monoposto dello scorso anno. Le principali modifiche sono state aerodinamiche e sono state guidate dall'equipe diretta da Henri Durand. La McLaren in questa stagione vince 8 gare mentre la Williams, sua principale rivale, se ne aggiudica 7.

La Honda ha sviluppato per la McLaren un nuovo V12 a V di 60° che arriva ad erogare 725 CV ad un regime di circa 13.500 giri/min. Le misure caratteristiche di questo motore sono: 86,5 x 49,6 mm e la distribuzione è bi albero a quattro valvole per cilindro.



La Williams schiera la FW14, progettata da Newey sotto la supervisione di Patrick Head. Il motore usato è il  Renault che come cavalli è molto vicino al propulsore giapponese. Come caratteristica, il motore francese, mantiene l'angolo tra le due bancate di cilindri di 67°.




Un'altra monoposto protagonista di questa stagione è la Beneton - Ford B191, progettata da John Barnard. La Benetton usa un motore V8, che ha i suoi punti di forza nella compattezza e nella leggerezza, oltre che nell'ottimo andamento dell'erogazione. Riesce a sviluppare una potenza di circa 700 CV, che non è niente male per un motore ad 8 cilindri.


Per la Ferrari il 1991 è una stagione disastrosa. Steve Nichols sviluppa la 642 che però non fornisce i risultati sperati ed è rapidamente sostituita con la 643 che è contraddistinta dall'adozione di un musetto alto chiaramente ispirato alla Tyrrel 019 del 1990.

Ferrari 642


Ferrari 643


Il motore usato dalla Ferrari è un V12 a cinque valvole per cilindro che riesce ad erogare circa 720 CV. I motori di Maranello in questa stagione accusano parecchi problemi di affidabilità e nel corso della stagione vengono cambiate le misure di alesaggio e corsa mentre le bancate sono rimaste inclinate tra di loro di 65°.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

1 commenti :

Write commenti
kroky78
AUTHOR
18 agosto 2012 12:23 delete

Io iniziai a seguire con assiduità la F1 proprio nella stagione 1990. Mi ricordo ancora come se fosse oggi la levataccia per seguire l' ultimo e decisivo gp di Suzuka con Prost in pole position e Senna appena dietro e l' amarezza mista a sbigottimento nel vedere che Senna deliberatamente speronò Prost alla prima curva scaraventando la Ferrari sulla ghiaia in una nuvola di polvere. Per un periodo odiai Ayrton per quello, anche perchè ero totalmente all' oscuro dell' incidente sempre a Suzuka l' anno prima a parti invertite e dell' incredibile farsa della squalifica ai danni del brasiliano "per essere rientrato in pista saltando una curva". Oltrechè l' incredibile partigianeria di Balestre per Prost. Che tempi!

Non riuscivo nemmeno a capacitarmi di come mai la Ferrari della stagione 1991, chiaramente derivata dalla fantastica 641, fosse un totale fallimento sia dal punto di vista aerodinamico, sia per i continui problemi di motore.
Cristiano, a cosa era imputabile quella debacle? Ad un cambiamento di regole tra il '90 e il'91? O più probabilmente al fatto che i successori di Barnard cercando di sviluppare la sua creatura in realtà la castrarono totalmente?

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.