ANALISI TECNICA RED BULL RB8 GP. VALENCIA - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

ANALISI TECNICA RED BULL RB8 GP. VALENCIA

La Red Bull si e' presentata al Gp di Valencia con una macchina profondamente rivista nella zona posteriore, sia a livello aerodinamico che meccanico.
Sopra le fiancate sono stati introdotte delle alette che vengono usate come dei veri e propri deviatori di flusso. Il flusso d'aria che colpisce queste pinne verticali viene indirizzato nella zona degli scarichi per aumentare l'effetto Coanda In modo da massimizzare il carico aerodinamico al retrotreno.


La parte posteriore delle fiancate e' stata completamente rifatta per poter ospitare il nuovo sistema di scarico chiaramente ispirato a quello della Sauber.
Newey ha continuato a puntare sul canale interno che va ad intrecciarsi con i gas caldi in uscita dagli scarichi. Tale canale va a sdoppiarsi: una soffiatura va a sfogarsi nella zona centrale del diffusore (buco del motorino di avviamento?) mentre l'altra va a sfociare nella zona tra la parte esterna del diffusore e la ruota posteriore (stessa zona dove soffiano gli scarichi). 








Nella zona vicina alle ruote posteriori sono state aggiunte tre pinne verticali per indirizzare il flusso d’aria e dei gas caldi verso la zona esterna del diffusore. Anche il diffusore è stato modificato per adattarlo nel migliore dei modi a tutte le nuove soluzioni introdotte su questo tracciato.


Newey non si è fermato qui con le modifiche: ha carenato il braccetto inferiore della sospensione posteriore e il semiasse in modo da renderli un unico profilo aerodinamico.Per rispettare il regolamento, il genio inglese, ha dovuto avvicinare il più possibile il braccetto della sospensione al semiasse, rispettando alla lettera le misure imposte dal regolamento tecnico.


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

13 commenti

Write commenti
angelo84
AUTHOR
25 giugno 2012 21:47 delete

newey è davvero un genio ha sbaragliato la concorrenza

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
25 giugno 2012 22:00 delete

Domanda:

La competitività della Red Bull a Valencia è da imputarsi maggiormente alle modifiche introdotte nel circuito o al fatto che Valencia, come Sakhir in un certo senso, è un circuito che richiede grande trazione e caratterizzato da alte temperature ( quindi un circuito pro RB( in sostanza) ?
Fermo restando che a mio modo di vedere ambo i fattori hanno inciso ( così come un assetto probabilmente perfetto per Vettel), quanto ha inciso la prima componente e quanto la seconda?

Reply
avatar
Francesco
AUTHOR
25 giugno 2012 23:52 delete

Sponton : volevo farti 2 domande
1) il doppio fondo che ha fatto newey quanti decimi genera sommariamente e rende meno del doppio diffusore 2010 ?
2) E' una soluzione facilmente copiabile (perchè dalle immagini si sono visti tutti i particolari anche interni) che la ferrari potrà addirittura portare per il prossimo gp di gran bretagna ?

Reply
avatar
Armando
AUTHOR
26 giugno 2012 09:04 delete

Una domanda se una squadra volesse puo' aggiungere piu' pacchi batteria per accumulare piu' energia (magari utilizzandola in maniera diversa) rimanendo sempre nel limite del regolamento su quella rilasciata al motore elettrico nel giro? spero di essermi spiegato.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
26 giugno 2012 09:59 delete

ma quanto lavoro che riescono a fare in red bull...complimenti davvero, ma mi viene il dubbio che abbiano un budget superiore. non è solo una questione di idee, ma poi di possibilità di produrle e testarle. Simone

Reply
avatar
26 giugno 2012 10:29 delete

Il KERS (Kinetic Energy Recovery System, ossia “Sistema di recupero dell’energia cinetica”), è un dispositivo che permette, all’occorrenza, un aumento di potenza di 60 Kw, pari a 80 Cv, per 6,7 secondi. Tutto quetso è definito dal regolamento tecnico e i team non possono immaggazzinare più energia di quella prevista dalle regole.

Reply
avatar
26 giugno 2012 10:31 delete

se ti interessa, tempo fa, avevo scritto un interessante post che parla del KERS. ecco il link: http://spontoncristiano.blogspot.it/2011/02/il-kers-che-cos-e-come-funziona-il-2011.html

Reply
avatar
26 giugno 2012 10:34 delete

1. E' difficile dare una risposta a questa domanda. Comunque da quello che si è visto in pista il salto di qualità della Red Bull è stato davvero notevole. Sicuramente, intermini prestazionali, il rendimento di questa soluzione è inferiore rispetto a quella del 2009-2010
2. Credo non sia una soluzione facilmente copiabile. Ha bisogno di essere testata in pista. Newey è dall'inizio della stagione che ci sta provando ma i piloti si lamentavano dell'instabilità del posteriore. Probabilmente, ora ha trovato la soluzione giusta e i risultati in pista lo stanno dimostrando. Non credo la Ferrari possa portare una soluzione analoga in Gran Bretagna a meno che non la stessero studiando anche loro già da qualche mese.

Reply
avatar
26 giugno 2012 10:36 delete

Sicuramente le tantissime novità portate hanno garantito un salto di qualità alla già ottima Red Bull. La pista e le temperature alte l'hanno sicuramente aiutata. Ora vediamo a Silvestrone cosa riuscirà a fare la Red Bull. Silvestrone è una pista ricca di curve veloci, la trazione è poco rilevante. La prossima Gara darà molte risposte sulla competitività dei vari team.

Reply
avatar
Francesco
AUTHOR
26 giugno 2012 11:19 delete

Il doppio fondo redbull da' soprattutto vantaggi nelle curve lente e quindi nelle relative trazioni, mentre non è cosi' redditizio nei curvoni veloci dove la gran parte del carico è delegato alle ali ? giusto ?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
26 giugno 2012 11:43 delete

se la differenza che si è vista a Valencia non viene colmata dalle altre squadre su circuiti come hockenheim, hungaroring, singapore e yas marina Vettel non avrà rivali, con il mondiale praticamente in tasca, visto l'equilibrio che ci sarà sulle altre piste.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
26 giugno 2012 11:56 delete

Grazie mille!!Davvero un ottimo reportage!

Reply
avatar
Francesco
AUTHOR
26 giugno 2012 12:47 delete

Ho capito, ho sentito cmq che anche in toro rosso hanno gia' da tempo questo doppio diffusore, quindi ci sta che anche la ferrari stesse gia' analizzando il sistema! tuttavia il solo doppio fondo redbull mi sembra abbastanza semplice dato che sono sole due prese d'aria sotto le pance che portano il flusso direttamente al centro del diffusore! no ?

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.