NOVITÀ' AERODINAMICHE SULLA F2012 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

NOVITÀ' AERODINAMICHE SULLA F2012

La Ferrari in questa ultima giornata di test, prima della trasferta australiana, si è presentata con un'altra modifica nel posizionamento degli scarichi che ora soffiano non più in zona centrale sul profilo inferiore dell'ala posteriore, bensì nello spazio fra la paratia laterale dell'alettone posteriore e la gomma, in un'area che i tecnici intendono sviluppare perché in galleria del vento avrebbero permesso di recuperare parte del carico aerodinamico perduto con il divieto di soffiare nel diffusore posteriore anche se in pista, la messa a punto di questo sistema, si sta rivelando molto difficile.




Nella giornata odierna, i tecnici Ferrari stanno valutando anche una nuova ala anteriore. Si stanno facendo prove comparative con la precedente ala per capire quale delle due versioni sia la più efficace ed efficiente.


Di nuovo concetto anche il diffusore che presenta degli "avvallamenti” in corrispondenza delle derive e anche il Gurney flap è svergolato per riprodurre le nuove linee dell’estrattore. Questa soluzione dovrebbe servire a raccogliere più carico in quei punti e migliorare il flusso d’aria in uscita. Ancora non si sà se questo è il famoso diffusore "termico" studiato da Byrne che abbinato ad un particolare fondo avrebbe garantito alla F2012 un incremento prestazionale di 4 decimi.


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

1 commenti :

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
5 marzo 2012 09:00 delete

Dopo le affermazioni di Fry,ho qualche dubbio relativo al possibile soffiaggio degli scarichi "versione 2012".Nell'ultima intervista rilasciata Fry parla di prestazioni deludenti anche e soprattutto per via del mancato funzionamento degli scarichi soffianti fra paratia dell'ala posteriore e pneumatico.Ha parlato anche di eventuali problemi di consumo carburante per sfruttare al meglio il soffiaggio.Mi pare che queste affermazioni siano in contraddizione con le scelte FIA:le ulteriori restrizioni alla centralina dovrebbero far parlare eventualmente di lieve perdita di prestazioni dovuta al mancato funzionamento del soffiaggio,visto che in curva,in rilascio del gas,dovrebbero incidere quasi nulla.Inoltre,per quale motivo un sistema che non prevedere di bruciare benzina a pedale del gas sollevato dovrebbe creare problemi di consumo?Per questo mi é venuto un dubbio:FIA vieta l'utilizzo degli scarichi soffiati in rilascio,ma se invece in curva si puntasse a far girare il motore ancora ad un certo numero di giri (anche a gas tolto,intendo...)?La FIA mica puo' vietare di alimentare il motore in accelerazione.E' possibile che qualcuno abbia riprogettato in particolare la frizione per renderla piu' robusta e permettere uno slittamento in particolari curve,senza deteriorarla eccessivamente?La perdita di direzionalita' dovuta alle ruote tendenzialmente folli,sarebbe compensata dal soffiaggio degli scarichi.Inoltre,mi domando,non ricordando bene cosa specifichi il regolamento:é possibile ottenere un doppio collegamento motore-Kers-cambio e Kers-cambio,ovviamente uno escludente l'altro?Il regolamento lo vieta?In funzionamento normale il motore boostato o meno dal Kers darebbe il moto al cambio,nell'altro,in certe curve,per alcuni secondi il Kers darebbe un minimo di coppia/potenza alle ruote,permettendo al motore di girare folle sfruttando al massimo potenziale gli scarichi.Cio' eviterebbe di svoltare a ruote folli.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.