MERCEDES E RENAULT USANO MAPPATURE IRREGOLARI. SCOPPIA LO SCANDALO IN F.1 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

MERCEDES E RENAULT USANO MAPPATURE IRREGOLARI. SCOPPIA LO SCANDALO IN F.1

Mentre è in corso la seconda sessione di test collettivi a Barcellona, tra le squadre cominciano a serpeggiare  i primi sospetti sull'uso delle mappature del motore dei Team motorizzati Renault e Mercedes.


Come ben sappiamo, la Federazione, a partire da questa stagione ha proibito l'uso degli scarichi soffianti nel diffusore in fase di rilascio dell'acceleratore. La perdita, stimata, di carico aerodinamico al posteriore è di circa il 20/25% che gli ingegneri stanno cercando di recuperare.
Chi è in pista e sta seguendo i test in prima persona si sarà sicuramente accorto che i motori Mercedes e Renault continuano a soffiare aria calda nella parte posteriore della vettura anche in fase di rilascio di acceleratore. E' lo stesso concetto che veniva usato fino all'anno scorso. In poche parole, nonostante la limitazione della FIA nulla è cambiato per Mercedes e Renault nella mappatura del motore. Invece, i team motorizzati Ferrari, sembrano essersi adeguati alla norma ed infatti, dal comportamento in pista delle monoposto, si vede la mancanza di carico al posteriore.

La FIA interpellata sulla questione ha detto che i team, durante le prove libere, sono liberi di testare qualsiasi soluzione anche se queste non rispettano il regolamento tecnico imposto.
L'importante è che le mappature dei motori siano perfettamente regolari a partire dal Venerdì di Mlbourne.
Le regole per il 2012, nella zona degli scarichi e nelle mappature motore,  sono molto chiare e controllabili attraverso la centralina MES fornita ad ogni team.
Solo a Melbourne sapremo se il sistema utilizzato dai motoristi Mercedes e Renault è regolare o no. Se fosse regolare significherebbe, per l'ennesima volta, che esistono troppi "buchi" nel regolamento.

Nel video, confrontate il rumore in fase di rilascio tra la Red Bull e McLaren e confrontatelo con Ferrari e Toro Rosso. E' facile, anche per orecchie non esperte, che c'è qualcosa di anomalo.





Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

15 commenti

Write commenti
Armando
AUTHOR
23 febbraio 2012 15:30 delete

Seconto te perche' proverebbero queste mappature?
Perche' la Ferrari non le fa'?
Il diffusore "caldo" lo ha installato?

Reply
avatar
23 febbraio 2012 15:46 delete

Con le mappature standard sono messi male. Sperano che la Fia approvi anche questo tipo di mappature. Se lo faranno la Ferrari restera' spiazzata e saranno caxxi amari. La Ferrari introdurra' il nuovo diffusore termico abbinato al nuovo fondo soltanto negli ultimi test a Barcellona.

Reply
avatar
Armando
AUTHOR
23 febbraio 2012 16:08 delete

Scusami ma se non le approvano sono loro ad avere caxxi amari o saranno tutti sullo stesso livello?
La ferrari potrebbe anche provarli o no?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
23 febbraio 2012 16:10 delete

chiedo, la Red Bull con l'attuale configurazione degli scarichi che soffiano su una parte della monoposto molto vicina alla scatola del cambio, che notoriamente incorpora alcune batterie del kers, non rischia un blocco del sistema per temperature elevate problema di cui già ha sofferto in passato?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
23 febbraio 2012 17:18 delete

Se é cosi',il comportamento della Fia é ancora una volta assurdo e poco obiettivo.Tralasciando il fatto che non siano capaci di "tappare i buchi" del regolamento (tanto difficile nel 2009,stabilire una mappatura uguale per tutti i motoristi e dare tempo un anno ai tecnici di adeguarsi?Che senso ha la centralina unica se poi il software é diverso e spesso pure piratesco?Ovvio che potevano pure farlo lo scorso autunno,tagliando la testa alla questione "scarichi") mi sorgono in particolare due considerazioni da fare:
1)Che senso ha girare nei test con la configurazione che meglio si ritiene opportuna,leggasi non regolare?Allora io,da direttore tecnico Ferrari,potrei decidere di girare nell'inverno 2012 completamente fuori norma,cosi' giusto per divertirmi a mandare completamente nel panico gli avversari,girando 3 secondi al giro piu' veloci di loro.E sappiamo quanto si lavori male nella frenesia...
2)Che senso ha questo nell'ottica della regolarita' e della correttezza della manifestazione F.1?Ammesso che ne sia capace,la Fia dovrebbe analizzare ADESSO le centraline incriminate,per vedere se sono in regola o meno.Perche' rimanda a Melbourne?Puo' evitare campionati falsati e ridicoli,sulla falsariga di quello 2009 ed invece ha deciso di decidere all'ultimo minuto.Cosi' é la federazione stessa a mandare nel panico (assurdo) chi non utilizza piu' il soffiaggio (solo Ferrari....).Cosi' se la Ferrari si premunira' correndo ai ripari,in caso di divieto Fia,potrebbe andare in frenesia per niente.Se da legalista attendera' un ovvio niet a Melbourne dei commissari,che non ci sara',verra' spiazzata.
Comunque sia,in caso di permesso di soffiaggio (sarebbe uno scandalo dal punto di vista dell'immagine,e non solo...) non si capisce perche' se a Renault a suo tempo é stato permesso di modificare la sua unita' motrice per avvicinarsi alla concorrenza dal punto di vista della potenza massima,non potrebbe esserci un ok,alla Ferrari per poter utilizzare al meglio il soffiaggio in rilascio,visto che a Maranello sono gli unici ad aver problemi al riguardo

Reply
avatar
angelo84
AUTHOR
23 febbraio 2012 17:19 delete

questo regolamento farlocco è ridicolo spero che la fia che ha promesso di essere intrasigente se risulta irregolare lo vieti

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
23 febbraio 2012 17:31 delete

Stavo leggendo k il sistema Mercedes e regolare e vero ???? Ce solo i Renault sn irregolari ????

Reply
avatar
23 febbraio 2012 20:50 delete

a me risulta siano entrambi fuori regola. Cmq stiamo a vedere che succede, Cmq da quello che sembra la FIA non vuole farla passare questa storia.

Reply
avatar
23 febbraio 2012 20:52 delete

In settimana CHARLIE WHITING manderà una comunicazione a tutti i team per fare, nuovamente, chiarezza sugli scarichi. Nella lettera sarà ribadito che le mappature di Renault e Mercedes per la FIA sonno irregolari

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
24 febbraio 2012 10:44 delete

Temo che i team interessati solleveranno il fatto che tale misura sia necessaria per motivi di affidabilità e che se impossibilitati ad utilizzare tale sistema ci sia una perdita di affidabilità su mezzo schieramento, messa cosi la Fia potrebbe riflettere molto prima di decidere.
Gedeone182

Reply
avatar
24 febbraio 2012 11:07 delete

Da quello che si dice la FIA sarà molto restrittiva questa volta. E' dal Gp di Silvestrone dello scorso anno che i motoristi sanno di sta norma ed avevano tutto il tempo per lavorarci. Poi non dimentichiamoci che questi motori risalgono alla stagione 2006 e gli scarichi soffiati e queste mappature in quegli anni non esistevano e i motori, tranne in qualche raro caso, erano affidabili. Quindi la questione affidabilità è solo una sciocchezza.

Reply
avatar
24 febbraio 2012 11:07 delete

Da quello che si dice la FIA sarà molto restrittiva questa volta. E' dal Gp di Silvestrone dello scorso anno che i motoristi sanno di sta norma ed avevano tutto il tempo per lavorarci. Poi non dimentichiamoci che questi motori risalgono alla stagione 2006 e gli scarichi soffiati e queste mappature in quegli anni non esistevano e i motori, tranne in qualche raro caso, erano affidabili. Quindi la questione affidabilità è solo una sciocchezza.

Reply
avatar
MCHammer
AUTHOR
24 febbraio 2012 11:59 delete

Spero che la FIA intervenga in maniera decisa e risolutiva.
Alla luce di quanto appreso, la Ferrari potrebbe essere meno peggio di quello che si pensa...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
24 febbraio 2012 14:08 delete

Ma la Renault ha avuto la deroga alla modifica del suo motore dopo il 2006.Se non ricordo male era l'inverno prima del mondiale 2009.Siamo sicuri che oltre ad intervenire per aumentare la potenza massima,non abbiano prefigurato uno scenario simile a quello poi realizzatosi,allestendo un'unita' configurata nelle sue componenti interne per supportare il soffiaggio?L'anno scorso,nel periodo Silverstone Renault disse che non poteva eliminare il soffiaggio per problematiche di affidabilita' legate a temperature e contropressioni e,se non mentiva,cio' significherebbe che il motore é nato proprio per questo.Nessuno puo' credere infatti che Renault abbia trovato nell'immissione della benzina in camera,a gas chiuso,l'unica maniera per ovviare a problemi di affidabilita'.Da quando in qua,avendo la possibilita' di modificare pezzi meccanici,si preferisce buttare benzina dal lavandino,aggravandosi di un inutile peso?Delle due l'una:o Renault ha mentito (nessun problema di affidabilita'),oppure il problema esiste visto che il motore sarebbe nato per il soffiaggio.Ma se il problema esiste e loro in 8 mesi non hanno fatto o chiesto di poter fare modifiche,significa una sola cosa:pensavano e pensano di poter continuare con il soffiaggio in rilascio.

Reply
avatar
Michele
AUTHOR
28 febbraio 2012 23:17 delete

Niente di scandaloso, semplicemente nell'attuale normativa non veniva normato l'arricchimento di carburante nella miscela aria-benzina. Renault e Mercedes arricchivano a dismisura la miscela in fase di rilascio, e ciò comportava che la benzina in eccesso bruciava negli scarichi, ricreando il soffiaggio a caldo. L'aggiornamento che la FIA porterà a Melbourne servirà proprio ad evitare questo. Vediamo un pò che succede, anche se io ho il vago sospetto che ci sia un altro escamotage, ovvero mantenere il pedale del gas premuto in frenata, con la condizione di ritardare soltanto l'anticipo delle candele... Vedremo un pò :D

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.