FERRARI F2012 E MCLAREN MP4-27 A CONFRONTO

Mettiamo a confronto la McLaren Mp4-27 e la Ferrari F2012 che insieme alla Red Bul RB8 si giocheranno il Titolo Piloti e Costruttori. Le differenze più evidenti sono nella zona anteriore. La filosofia progettuale ha seguito due strade completamente opposte in questa zona: sulla McLaren non è stata sfruttata la massima altezza della centina anteriore concessa dalla FIA come invece hanno fatto i tecnici Ferrari che hanno realizzato un "muso" più alto (vedi tratteggio sulla foto) dotato dell'antiestetico scalino per rispettare il regolamento tecnico.

P.S Il Regolamento tecnico nella zona anteriore stabilisce un altezza massima altezza nella zona della centina anteriore (625 mm) dal Piano di Riferimento ed in soli 150 mm bisogna scendere ad una misura di 550 m




Dall'immagine sottostante si nota chiaramente che il muso della Ferrari è molto più alto rispetto alla McLaren il che comporta un innalzamento del baricentro della monoposto. Per ovviare a questo inconveniente i tecnici della Ferrari hanno installato all'anteriore delle sospensioni a turante, pull rod, che permette di avere tutti gli elementi in basso. In teoria tale soluzione comporta anche un notevole risparmio di peso perché il tirante è più leggero rispetto al puntone. La sospensione anteriore pull rod si sposa bene con l’aerodinamica perché telaio alto,muso sottilissimo e molto rialzato da terra,  aumentano la portata d’aria nella zona inferiore della vettura.In McLaren hanno scelto una sospensione anteriore push rod ed hanno privilegiato una maggiore pulizia nella parte superiore della carrozzeria a discapito del flusso d’aria nella parte inferiore.  Gli alettoni non li prendiamo nemmeno in esame perché sono gli stessi della monoposto dello scorso anno e dall'inizio dei test, fino alla prima gara del mondiale a Melbourne, subiranno parecchie evoluzioni.



Nella zona delle fiancate, McLaren e Ferrari hanno in comune la forma delle bocche di ingresso
per raffreddare i radiatori che sono molto alte e vanno a ricreare l'effetto doppio fondo introdotto lo scorso anno dalla Toro Rosso (la prima a introdurlo fu la Ferrari F92). La parte bassa delle fiancate è molto rastremata per entrambe le monoposto per portare un maggior flusso d'aria nella zona posteriore.
La Ferrari, nelle fiancate, ha introdotto delle strutture deformabili che sono dei veri e propri profili alari che sono stati integrati con le fiancate e collegati ai deviatori di flusso verticali.



Anche la vista laterale e dall’alto evidenzia alcune scelte aerodinamiche differenti, a partire dalle forma delle  pance, dal cofano motore e dalla zona posteriore della carrozzeria.  La MP4-27 rimarrà come nella passata stagione la
monoposto più lunga, la F2012 ha mantenuto inalterato l’interasse . La diversità del passo è dovuta anche
alle diverse scelte per la posizione di guida dei piloti che sono più coricati sulla McLaren.




Nella zona posteriore la Ferrari ha fatto un ottimo lavoro e presenta un posteriore molto rastremato che termina con un grande sfogo centrale tipo Red Bull anche se questo, sulla Ferrari, è collocato più in basso
Interessante anche analizzare la zona degli scarichi. Questa sarà,probabilmente, la zona che determinerà il successo o l'insuccesso di una vettura. Gli scarichi soffianti nel diffusore sono stati proibiti ed i tecnici hanno stabilito che questa restrizione regolamentare comporterà una perdita notevole di carico aerodinamico al retrotreno. Sarà fondamentale capire come e dove dirigeranno gli sfoghi d'aria calda i progettisti. L'ipotesi più alla moda sembrerebbe quella di dirigere i flussi d'aria nella zona inferiore dell'alettone posteriore, però, non è detto che ci siano ulteriori sviluppi.






Share this

Related Posts

Previous
Next Post »