ANALISI TECNICA - SAUBER C31 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

ANALISI TECNICA - SAUBER C31

Questa mattina è stata presentata la Sauber C31 che sarà guidata da Kamui Kobayashi e Sergio Perez.


La monoposto elvetca sembra essere molto convenzionale e non presenta nessuna soluzione particolarmente interessante, tranne una soffiatore al retrotreno che descrivero più in basso.
ANTERIORE
Il muso è molto lungo ed alto e presenta l'rmai famosissimo scalino. Nella zona del gradino il muso presenta una sezione a  "V" molto vistosa che ha sicuramente uno scopo aerodinamico.




La sospensione anteriore è rimasta invariata ed è stato usato una schema a puntone (push rod) anche se sono stati leggermente alzati i bracci del triangolo inferirore.


LE FIANCATE
Le pance hanno un sisegno molto simile alla monopostod ellos coso anno anche se sembrano  molto svasate nella parte inferiore e sfruttano il deviatore di flusso laterale come convogliatore di aria verso il diffusore posteriore.


POSTERIORE

Gli scarichi sono carenati e molto vicini al cofano motore e sembrano soffiare l'aria calda nella parte inferiroe del'allettone posterire. Nella zona degli scarichi è presente anche una piccola feritoia che ha lo scopo di evacuarte l'aria calda dei radiatori presenti in quella zona.



Airbox sembra invariato rispetto alla Sauber C30 della scorsa stagione.
La sospensione posteriore è stata modificata abbandonando la push rod per uno schema di tipo pill rod. La sospensione si infulcra molto avanti (chiaro stile Red Bull RB7) segno che la trasmissione è più lunga rispetto alle altre monoposto viste fin ora.

L'alettone posteriore inferiore è rialzato rispetto alla scatola del cambio e mostra un inedito soffiaggio utile a generare carico in una zona molto sensibile della monoposto.ù



Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

2 commenti

Write commenti
Michele
AUTHOR
8 febbraio 2012 21:58 delete

Credo di aver capito il funzionamento della fessura sul muso. Se notate, il musetto ha un taglio orizzontale ai fianchi che lo divide a metà. le due metà toccato sulla zona anteriore per poi staccarsi verso il posteriore. All'aumentare della velocità il carico aerodinamico dell'ala davanti abbassa la parte inferiore del musetto per aumentare l'effetto sigillo dell'ala stessa. Così facendo però il muso si apre, e l'aria che entra dentro sfoga nell'uscita superiore.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.