REGOLAMENTO TECNICO 2012: MODIFICHE ANTERIORE E AGLI SCARICHI - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

REGOLAMENTO TECNICO 2012: MODIFICHE ANTERIORE E AGLI SCARICHI


Ormai sono passati 10 giorni da quando la FIA ha finalmente pubblicato il Regolamento Tecnico che dovrà regolamentare le vetture di Formula 1 per la stagione 2012.
La limitazione degli scarichi era stata anticipata al Gp di Gran Bretagna del 2011. La Federazione ha allontanato gli scarichi dalla zona dei diffusori e quindi dall’asse posteriore imponendo una sorta di “zona” in cui devo essere collocati gli scarichi. I limiti  della zona di collocazione sono dettati dagli articoli 5.6.1-2-3 del regolamento tecnico.
La soluzione 2012 costringerà i tecnici a collocare gli scarichi lontani dalle ruote posteriori e dai profili estrattori in modo da non avere grande influenza sull’aerodinamica inferiore delle monoposto. Per limitare ulteriormente la fantasia dei progettisti la Federazione ha infatti imposto che la parte terminale degli scarichi (ultimi 100 mm) sia completamente rettilinea e con una sezione rotonda di diametro di 75 mm. Viene concessa una libertà di angolazione fra 10  30 gradi rispetto all’asse longitudinale e di 10 gradi rispetto a quello trasversale.
Questo permetterà una notevole varietà di soluzioni per indirizzare il soffiaggio del motore in tiro verso la parte superiore del gruppo alettone posteriore o verso quella inferiore. Nei vari uffici tecnici dei team si sta cercando di studiare come sfruttare al massimo il residuo effetto del soffiaggio indirizzandolo più o meno verso l’alto per aumentare l’efficienza del profilo superiore dell’alettone posteriore, oppure verso il profilo inferiore integrandolo magari con il soffiaggio dell’aria calda dalle fiancate opportunamente indirizzato in queste zone.
Per il 2012 la Federazione per migliorare la sicurezza in caso di collisioni laterali fra monoposto, ha reso più severo il crash-test delle strutture di protezione ai lati del telaio:è stata introdotta una prova di compressione verso l’alto ed ha imposto un brusco passaggio dell’altezza massima consentita nella zona anteriore.
La centina anteriore del telaio rimane, come nel 2011, a 625 mm dal Piano  di Riferimento, ma in soli 150 mm deve passare a 550 mm. Nello schema riportato sotto vedete un brusco scalino, ma è ovvio che i progettisti cercheranno qualcosa per migliorare questa soluzione pur rispettando i parametri imposti dal Regolamento. Inoltre, bisogna ricordare che già nel 2011 in alcune monoposto non veniva sfruttata l’altezza massima di 625 mm della centina anteriore per cui lo scalino potrebbe essere meno vistoso.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.