GOMME PIRELLI STAGIONE F.1 2012 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GOMME PIRELLI STAGIONE F.1 2012

Sono state presentate dalla Pirelli le nuove mescole  per la stagione 2012 di Formula 1. L'equipe diretta da Paul Hembery ha lavorato intensamente sui nuovi pneumatici modificando prevalentemente il profilo e il tipo di mescole usate. I nuovi pneumatici hanno un forma  molto più squadrata nella spalla rispetto a quelle della scorsa stagione.  L'aspetto visivo più appariscente è che le nuova copertura è più squadrata nella spalla con angoli meno smussati in modo da aumentare l'impronta a  terra per farsi, che l'usura sulla spalla, sia più contenuta.  In Questo modo, si riduce il rischio di blistering e si distribuisce il consumo del pneumatico su un'area più omogenea, prolungando le migliori prestazioni della gomma, ma non la durata complessiva del pneumatico.



Le nuove gomme, dovrebbero garantire un maggiore grip al posteriore, compensando in parte la perdita di carico aerodinamico dovuta all'abolizione degli scarichi soffianti nel diffusore.
Gli pneumatici 2012 saranno più morbidi e anche più prestazionali rispetto a quelli dell'anno scorso.
L'obiettivo della Pirelli è quello di fornire ai team degli pneumatici con un divario prestazionale più contenuto (intorno a 6-8 decimi) tra le varie mescole in modo da dare l'opportunità agli strateghi die vari team di diversificare il più possibile le strategie di gara.


Le misure delle coperture per la stagione  2012 sono le seguenti:
  • anteriore  345/660-13"
  • posteriore è 385/660-12'3
LE SLICK
Sono state confermate le 4 versioni:
  • super morbida chiamata P Zero Rosso. Questa gomma è l'unica ed essere rimasta invariata rispetto alla scorsa stagione. Verrà utilizzata prevalentemente nei circuiti cittadini, lenti o tortuosi, caratterizzati da asfalto liscio e da bassi carichi laterali.

  • morbida chiamata P Zero Giallo. Questa gomma è stata progettata per offrire un elevato livello di grip ed un degrado abbastanza significativo. Rispetto alla gomma del 2011 questa presenta una maggiore resistenza termica per cercare di contenere il fenomeno del blistering.

  • media chiamata P Zero Bianco. E' stata studiata e progettata per adattarsi facilmente alle differenti condizioni del tracciato, soprattutto, si quelli in cui le condizioni dell'asfalto sono molto variabili. Verrà usata come "Option", su circuiti caratterizzati da asfalto abrasivo e alte temperature e come "Prime" sui circuiti dalle caratteristiche meno severe per le gomme.

  • dura chiamata P Zero Argento. Garantisce molta durata, minor degrado e maggiore resistenza nelle condizioni estreme. Ideale per restare in pista il più a lungo possibile ed impiega maggiore tempo per andare in temperatura. Sarà usata nei circuiti con asfalto molto abrasivo, alte temperature e carichi laterali elevati. Rispetto alla mescola dura dello scorso anno non avrà i picchi di rigidità delle precedenti gomme.  


LE RAIN
Saranno sempre di due tipi ma avranno nomi diversi:
  • Cinturato Blu (pioggia battente)le quali sono state completamente modificate rispetto a quelle del 2011. Le gomme posteriori presentano un diverso profilo per ottimizzare al meglio il drenaggio di acqua e garantire al pilota una maggiore precisione di guida. Sono state progettate per espellere alla velocità di 200 km/h oltre 60 litri di acqua al secondo.


  • Cinturato Verde (intermedia/pioggia leggera) sono rimaste invariate rispetto al 2011 in quanto le prestazioni ottenute erano già ottime. Possono drenare 20 litri di acqua al secondo vanno usate prevalentemente su asfalti umidi o che si stanno asciugando.


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.