INCREDIBILE:C'è anche Rory Byrne al lavoro sulla Ferrari 2012 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

INCREDIBILE:C'è anche Rory Byrne al lavoro sulla Ferrari 2012

La Ferrari sta lavorando alla monoposto 2012: stando alle dichiarazioni di Stefano Domenicali dovrà essere una Formula 1 con soluzioni più estreme di quelle viste quest'anno sulla 150° Italia che ha deluso le attese, vale a dire una macchina che dovrà essere in grado di vincere da subito, per permettere a Fernando Alonso di lottare per il mondiale e non di inseguire gli avversari della Red Bull Racing, come ha dovuto fare da quando è arrivato a Maranello.

Pat Fry sta curando una campagna acquisti di tecnici che, pare, arriveranno a gennaio ancora dalla McLaren: il responsabile del telaio sta puntando molto sul rinforzo di alcuni reparti dopo Giacomo Tortora (simulazione), Ioannis Veludis (Computational Fluid Dynamics) e Rupart Daraker (aerodinamica) che sono giunti a Maranello nell'anno.

La progettazione della Rossa per il prossimo anno è affidata a Nikolas Tombazis: il greco realizza monoposto molto curate nei dettagli, ma finora non ha certo brillato per idee innovative, interpretando sempre il regolamento alla lettera.

E allora? A Maranello hanno chiesto aiuto ancora una volta a Rory Byrne. Il sudafricano dopo essere stato il progettista delle monoposto del Cavallino dal 1997 al 2005 è rimasto legato a Maranello con un ruolo di consulente.

Ieri Rory è stato visto entrare nel Reparto Corse: non è in Thailandia, dove predilige trascorrere il suo tempo libero, ma è stato "richiamato" da Pat Fry a dare il suo contributo di idee sulla monoposto 2012: l'esperto tecnico ex Benetton, infatti, è sempre stato un abile interprete delle regole.

L'anno prossimo non ci saranno stravolgimenti normativi da parte della FIA, se escludiamo il divieto degli scarichi soffianti nei diffusori: i progettisti stanno lavorando per recuperare la perdita di carico aerodinamico dovuta al divieto di questa soluzione e l'arguzia di Rory, abbinata alla sua esperienza, potrebbero essere molto utili alla Ferrari.

Stando alle prima indiscrezioni sulla Ferrari 2012, si è appreso che la monoposto dovrebbe avere una linea di cintura dell'abitacolo più bassa rispetto alla 150° Italia: si tratterebbe di una macchina che verrà "cucita" addosso a Fernando Alonso.

Il campione spagnolo, infatti, ama essere seduto molto in basso nell'abitacolo, una posizione di guida che a volte preclude una buona visibilità: durante le prove libere del Gp di Germania, per esempio, era stato messo uno spessore alla carrozzeria proprio per scoprire con precisione quanto Fernando potesse ulteriormente limitare la sua visuale specialmente laterale.

Quest'anno il pilota della Rossa, invece, è sistemato in posizione molto eretta: una scelta che era stata fatta per compattare il passo, visto che nell'area del serbatoio si doveva aggiungere lo spazio necessario al KERS.

Non si esclude, quindi, un leggero aumento della misura dell'interasse utile a trovare il giusto bilanciamento dei pesi, per fare in modo che le gomme anteriori possano andare subito in temperatura, risolvendo uno dei problemi che hanno attanagliato la 150° Italia quest'anno specie con le mescole meno morbide...

di Franco Nugnes WWW.omnicorse.it

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.