Le caratteristiche tecniche della nuova Ferrari 663 - 2012 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Le caratteristiche tecniche della nuova Ferrari 663 - 2012

La 150° Italia ormai sta diventando sempre di più una macchina da Museo. I tecnici hanno ammesso che lo sviluppo sulla monoposto di quest'anno si è ormai fermato. Verranno portate novità aerodinamiche specifiche per la pista di Monza e verrà introdotto uno steep evolutivo per Singapore. Entrambe le modifiche sono state però studiate da tempo.

i tecnici sono ormai concentrati esclusivamente sul modella della 663 (monoposto 2012) che è già stato portato in galleria del vento. Per svilupparlo verrà usata sia la galleria del vento di Maranello e sia quella dell Toyota. La priorità posta da Domanicali e dai piloti è quella di creare una vettura che sia, finalmente, un po' meno gentile sulle gomme. La Ferrari non può permettersi di arrivare ad usare angoli di camber di una Red Bull, ma non è soltanto sulla meccanica che bisogna lavorare ma il salto qualitativo bisogna farlo a livello aerodinamico.

La 663 avrà sicuramente una sospensione posteriore pull rod (finalmente!) ma non sarà sicuramente una scopiazzatura dell'attuale Red Bull dominatrice del Mondiale. L'anno prossimo gli scarichi nel diffusore saranno proibiti e tutto il bilanciamento aerodinamico dovrà per forza cambiare. Le prime indiscrezioni parlano di un muso molto alto, con il pilota sprofondato nell'abitacolo.  Tutti pensano che la Ferrari assomiglierà molto alla Red Bull, ma bisogna ricordare che sia Fry che Tomazis , responsabile del telaio e progettista, provengono entrambi dalla McLaren. La nuova monoposto avrà, quasi sicuramente, un passo lunghissimo con accorgimenti sulla carrozzeria in grado di funzionare come condotti Venturi. Senza gli scarichi soffiati bisognerà per forza di cose cercare il carico aerodinamico perduto in altre zone della monoposto.

Le caratteristiche della Ferrari 663 - Stagione 2012

- sospensione posteriore pull rod;

- più aggressività sulle gomme da ottenere sia a livello meccanico che aerodinamico;

- muso altissimo con pilota sprofondato nell'abitacolo;

- passo lunghissimo;

- accorgimenti sulla carrozzeria in grado di funzionare come condotti Venturi

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

2 commenti

Write commenti
Angelo
AUTHOR
4 settembre 2011 00:46 delete

Queste descrizioni sembrano essere alquanto sommarie come: "muso altissimo" quanto? Due metri?? Pilota "sprofondato" nell'abitacolo. Cio' vuol dire che avra' bisogno di guidare con uno schermo installato nell'abitacolo e una video camera installata sul muso della macchina? Poi passo "lunghissimo""???

Devo dire che questa descrizione e' alquanto sommaria e lo stile da quinta elementare. Se non si sa niente di preciso allora sarebbe preferibile non scrivere niente ed aspettare fino a quando si hanno informazioni piu' precise. Angelo

Reply
avatar
jorehir
AUTHOR
7 settembre 2011 01:33 delete

questo non è un forum, ma desidero comunque rivolgermi ad "Angelo":
la tua è una critica ingiustificata. Le informazioni che Sponton ci fornisce sono molto preziose, e se risultano esigue e vaghe lo si deve al fatto che si tratta di dati "rubati" ad un progetto appena nato coperto da segreto industriale della più prestigiosa casa automobilistica al mondo che partecipa da protagonista nella massima e più competitiva serie del settore, è dunque comprensibile che le informazioni non siano perfette, né facili da reperire.
Inoltre devi riconoscere che provando a immaginare una macchina con "muso altissimo" (In stile Mercedes, suppongo), "passo lunghissimo" (in stile Red Bull) e sospensioni pull rod apparirà un'immagine piuttosto delineata, e se a questo aggiungi gli altri dettagli descritti (che confermano la volontà in Ferrari di essere meno conservatori), avrai l'immagine quasi perfetta dell'auto del 2012 (salvo innovazioni assolutamente rivoluzionarie ed esteticamente importanti di cui nessuno di noi avrà idea se non in prossimità del lancio della vettura, il prossimo anno).
Quanto al "pilota sprofondato"...non l'ho capito neanche io, ma forse è un effetto ottico dato dal muso alto, oppure da novità in fatto di sicurezza che verranno apportate nell'area circostante al pilota... in ogni caso dovrebbe essere semplicemente una caratteristica di cui la "lingua lunga" sarà rimasto colpito guardando i disegni o i modelli per i test aerodinamici (il che confermerebbe l'autorevolezza della fonte).
Dello stile del Blogger o degli errori che commette "per pigrizia", invece, non m'importa molto: questo non è un blog in cui la forma ricopre un ruolo importante, qui, al contrario, dominano le informazioni e i dati, ed essi vengono forniti costantemente ed egregiamente.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.